Home Cani Il cane lecca la sua pipì: la spiegazione a questo comportamento

Il cane lecca la sua pipì: la spiegazione a questo comportamento

Il cane lecca la sua pipì, un comportamento bizzarro per il quale esistono delle valide spiegazioni. Vediamo i veri motivi di questo atteggiamento.

cane lecca pipì
(Foto AdobeStock)

Il cane è un animale molto curioso e spesso può mostrare comportamenti strani a tratti inquietanti che potrebbero destare preoccupazione a chi li osserva.

Tuttavia gli esperti affermano che non c’è da preoccuparsi. Il cane che lecca la sua pipì non è un grosso problema, fino a che non diventa compulsivo.

Ciò nonostante è sempre meglio rivolgersi al veterinario che conosce bene l’animale e i suoi comportamenti.

Il cane lecca la sua pipì: i motivi

cane pipì ospiti
(Foto iStock)

Il cane che lecca la sua pipì è un comportamento che vediamo molto spesso e inoltre tende a leccare anche la pipì di altri animali.

Questo atteggiamento infastidisce i proprietari, in particolare quelli che hanno un rapporto con il proprio cane dove si scambiano dolci bacini.

I motivi per cui il cane lecca la sua pipi, possono essere i seguenti:

  • problema di salute: può capitare che l’animale affetto da malattie specifiche come ad esempio la demenza senile nel cane, possa ritrovarsi a leccare la sua pipì in modo inconsapevole. Tuttavia potrebbe trattarsi anche di un’infezione del tratto urinario o anche se è raro che un cane soffra della sindrome di Cushing potrebbe essere il motivo per cui il cane lecca la sua pipì.
  • problema comportamentale: il cane ha subito un trauma o un disagio;
  • non ha un posto dove farla: il cane che non ha la possibilità di uscire, si ritrova a doverla fare in casa e per istinto eliminare le prove leccandola, poiché teme una punizione da parte dell’uomo o perché non sopporta l’odore vicino alle sue cose. Installare una porta per cani che l’animale può utilizzare per uscire a fare pipì, è la soluzione migliore;
  • una fase che alcuni cani attraversano: in particolare i cuccioli che vivono in allevamenti poco curati. Questi piccoli animali non potendo uscire dalle loro gabbie a fare i bisogni, subentrano in uno stato di rassegnazione e convivono con i loro escrementi, tanto da mescolarli al loro cibo;
  • disidratazione nel cane: può succedere che l’animale si trovi senza acqua nella sua ciotola e risolva bevendo la sua pipì. Questo però è un comportamento che si può verificare maggiormente nei cani anziani che sono un po’ disorientati o in quei cani che entrano in modalità di sopravvivenza canina e bevono la loro pipì come sostituto dell’acqua.

È importante sottolineare che per quanto a noi possa disgustare solo il pensiero, la pipì del cane è sterile e non è pericolosa.

Inoltre il cane è in grado di capire quando la sua pipì o quella di un altro cane presenta una malattia o un’infezione. Perciò è altamente improbabile che il cane lecchi l’urina infetta.

Potrebbe interessarti anche: Le malattie trasmissibili dai cani randagi: modalità di contagio e cura

Il cane lecca la pipì di altri animali

Perché il cane lecca la pipì degli altri cani
(Foto Adobe Stock)

Il cane lecca la pipì di altri animali, in particolare quella dei suoi simili, per aumentare la capacità del fiuto e del gusto.

A volte il cane sembra anche solo annusare a bocca aperta l’urina, a volte invece la lecca, questo lo fa per non perdere nessuna informazione utile.

Quest’azione che l’animale svolge si chiama Flehmen, non si tratta quindi di un comportamento patologico, ma lo aiuta nella comunicazione e nel capire meglio l’ambiente che lo circonda.

In pratica attiva l’organo di Jacobson (organo vomero-nasale), un organo in grado di filtrare e interpretare odori e ferormoni.

Molto spesso il cane maschio accentua questo comportamento quando percepisce l’odore e l’urina di una femmina, proprio per capire se la cagna è in calore o meno.

Tuttavia è stato osservato anche nelle femmine, e in maschi con le urine di altri maschi. Non c’è da preoccuparsi in quanto si tratta di un comportamento normale del cane, che sfrutta questo suo organo per afferrare quante più informazioni possibili.

Ragion per cui non occorre correggere l’animale che non crea nessun danno a sé stesso o agli altri. Al massimo se lo avete visto leccare la pipì, evitate di farvi baciare.

Laddove il comportamento potrebbe sembrare piuttosto insistente ed eccessivo è il caso di contattare un veterinario comportamentalista.

Il medico sarà in grado di capire i motivi che spingono l’animale a questo atteggiamento e soprattutto potrà avviare un processo di correzione.

Suggerimenti

Anche se gli esperti hanno stabilito che il cane che lecca la sua pipì non è pericoloso, possiamo comunque darvi alcuni suggerimenti per evitare che questo accada, ad esempio:

  • rafforzare il comportamento corretto con snack, premi e carezze;
  • idratare e assicurarsi che abbia acqua fresca;
  • applicare una porta per cani in modo che il tuo cane possa uscire a fare pipì;
  • chiedere al veterinario di fare un controllo del cane;
  • correggere immediatamente qualsiasi comportamento scorretto quando sei testimone;
  • considerare eventualmente un altro ciclo di addestramento del cane.

Nel frattempo è necessario rimanere pazienti e amorevoli, mentre il cane si adopera per cambiare il comportamento.

Raffaella Lauretta