Home Cani Come accarezzare un cane per calmarlo: le mosse giuste e gli errori...

Come accarezzare un cane per calmarlo: le mosse giuste e gli errori da evitare

Quando è nervoso non sai proprio cosa fare? Forse basteranno due coccole: ecco come accarezzare un cane per calmarlo.

Cane agitato
Accarezzare un cane agitato (Canva)

Il tuo Fido è agitato e non sai proprio come tranquillizzarlo? Potremmo pensare che toccarlo non sia la soluzione migliore, invece fargli le coccole potrebbe essere la soluzione, ma attenzione a non commettere errori. Ecco dunque come accarezzare un cane per calmarlo e quali sono gli errori che dovresti evitare per non agitarlo ulteriormente.

Quando le coccole infastidiscono il cane…

Sebbene mossi dalle migliori intenzioni, pare che non sempre le nostre coccole siano apprezzate dai nostri amici a quattro zampe, soprattutto se sono in uno stato di agitazione e disagio. In certe circostanze non solo sembra indifferente ma addirittura infastidito!

Accarezzare un cane
Fare le coccole a un cane agitato (Canva)

E’ vero che spesso siamo noi a non saper ‘dosare’ l’impeto di toccarlo e coccolarlo, senza capire che magari non è il caso neppure di avvicinarsi se è agitato, ma alle volte non è così: può essere che Fido ci respinga perché ha semplicemente paura degli esseri umani, per via di qualche esperienza traumatica pregressa e il contatto può solo agitarlo ulteriormente.

Altre volte invece potrebbe avere dei problemi di salute latenti, che lo fanno stare in agitazione e non lo rendono ‘socievole’ e desideroso di coccole: magari vuole solo starsene per conto suo ed essere lasciato in pace (soprattutto se lo tocchiamo nei punti che gli fanno più male).

Come accarezzare un cane per calmarlo: le mosse giuste

Chi ha detto solo i felini bisogna sapere come accarezzarli nei punti giusti? Anche il cane può avere delle ‘preferenze’ come zone del corpo su cui ama essere toccato e accarezzato, e sta a noi padroni conoscerle. Ma prima di capire dove poggiare la mano, è necessario capire se il cane è ‘predisposto’ alle coccole oppure no, poiché il nostro gesto potrebbe essere non solo non apprezzato ma addirittura frainteso.

Padrona abbraccia cane
Padrona coccola il suo cane (Canva)

Infatti quando Fido è agitato, forse la cosa migliore è proprio ignorarlo, poiché ogni nostra mossa potrebbe essere fraintesa: meglio lasciargli ‘sbollire’ la rabbia e l’agitazione da solo, senza invadere i suoi spazi. Solo dopo che si sarà calmato sarà il caso di avvicinarsi a lui, ma sempre nel modo giusto.

Potrebbe interessarti anche: Scopri perché non bisogna assolutamente toccare la coda al cane: i consigli utili

Se dopo il momento di agitazione il cane ci guarda fisso negli occhi, è possibile che stia finalmente cercando di attirare la nostra attenzione, anche in senso fisico, come se ci stesse chiedendo aiuto. Ciò però non deve spingerci ad avventarci su di lui: dobbiamo sempre avanzare con dolcezza e lentezza nei movimenti, proprio per non spaventarlo.

Utilizziamo un tono e un volume di voce rassicurante e con la mano iniziamo ad accarezzarlo nelle zone del corpo che preferisce, che solitamente sono:

  • il collo,
  • il mento,
  • le spalle,
  • dietro le orecchie,
  • il petto e la pancia.

Come nel caso del gatto, se Fido ci mostra la pancia significa che si fida ciecamente di noi e sa che non potremmo mai fargli del male: per questo ci ‘offre’ questa zona del corpo così sensibile.

Potrebbe interessarti anche: Scopri perché non toccare le orecchie del cane: una curiosità tutta da scoprire

Come accarezzare un cane per calmarlo: gli errori da evitare

A volte, soprattutto dopo una lunga giornata lontano da lui, non riusciamo a contenere la nostra gioia nel vederlo: ma questo può portarci ad essere irruenti e violenti nei suoi confronti. E se lui è agitato, potremmo solo peggiorare la situazione, quindi va bene toccarlo ma con dolcezza, se lo vuole e nei ‘punti’ giusti.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

L’errore più grave che potremmo commettere è quello di arrabbiarci a nostra volta perché magari non capiamo perché il cane rifiuta le nostre coccole. Restiamo calmi e cerchiamo di trasmettere la medesima tranquillità anche a Fido: questo sarà il modo più giusto per calmarlo!