Home Cani Come arredare la stanza per il cane: tutti i consigli utili

Come arredare la stanza per il cane: tutti i consigli utili

Hai deciso di arredare la stanza per il cane ma non sai da dove cominciare? Ecco qualche consiglio utile per fare centro nel cuore di Fido.

Come arredare la stanza per il cane
(Foto Adobe Stock)

Fido è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Condivide con noi vari momenti della giornata, vive sotto il nostro stesso tetto, e a volte, se le condizioni lo permettono, può avere uno spazio dedicato solo a lui. Ma come arredare la stanza per il cane? Scopriamo insieme quali sono gli accorgimenti da mettere in pratica.

Quando arredare la stanza per il cane

Prima di tutto è bene partire dalle definizioni.

beagle
(Foto Pixabay)

Stanza per il cane può essere intesa nel senso tradizionale, ma anche con il significato di angolo della casa dedicato solo ed esclusivamente a Fido.

Può trattarsi di un sottoscala ad esempio, ripulito e trasformato nella reggia del nostro amico a quattro zampe, oppure di un ripostiglio, ripulito dalle cianfrusaglie in esso ammucchiate e liberato per Fido.

Poi, per chi ha molto spazio in casa e addirittura qualche camera inutilizzata, può benissimo destinarla al suddetto scopo. Insomma, le soluzioni sono tante. Ma quando arredare la stanza per il cane?

Che tu possegga o meno uno spazio da dedicare esclusivamente al tuo pelosetto, non è detto che sia strettamente necessario. Se in casa c’è armonia, e il cane vive serenamente in ogni ambiente della casa con tutti gli inquilini, non c’è realmente una necessità da soddisfare.

Al contrario, se hai deciso di adottare un cane o un gatto, il pelosetto padrone di casa, specie se molto territoriale, potrebbe non essere troppo d’accordo con la tua scelta.

Oppure, può verificarsi la situazione opposta, ovvero che dobbiamo preoccuparci di creare uno spazio apposito per il nuovo arrivato. Insomma, i problemi di convivenza tra gli inquilini pelosi della casa possono essere una delle ragioni a spingerci ad arredare una stanza tutta per il cane.

Problemi di indipendenza possono venire a crearsi anche tra cane e proprietario, se il primo segue dappertutto ed in ogni momento il secondo.

Oppure, il problema può porsi nel momento in cui la persona non è in casa, ed il cane, particolarmente sofferente per la sua assenza, mostra il suo malessere, facendo danni (ad esempio ai mobili). Anche in questo caso creare uno spazio apposito per Fido potrebbe essere una buona soluzione.

Potrebbe interessarti anche: Convivenza cane e gatto: come fare

I consigli utili

Veniamo ora ai consigli utili per arredare la stanza del cane.

Bulldog e ciotola
(Foto Pixabay)

Come ogni “appartamento” che si rispetti, l’ambiente deve presentare ogni comfort possibile, ma prima di tutto ogni necessità di cui l’animale può avere bisogno.

Quindi, a costo di apparire superflui, spazio prima di tutto alle ciotole per acqua e cibo. Sul punto sono da fare alcune piccole precisazioni. Quella dell’acqua deve essere sempre piena e disponibile; sull’altra, invece, le strategie da adottare possono essere differenti.

Molto dipende dalla quantità giornaliera di cibo per il cane, e soprattutto dalla ripartizione durante il giorno (l’ideale è una suddivisione in due pasti). Se non siete in casa tutto il giorno, magari per lavoro, gioco forza dovrete lasciare la ciotola piena (senza mai superare le dosi giornaliere).

Se però in casa vi sono più animali (e problemi di armonia familiare), dovremmo fare in modo che gli altri non possano accedere allo spazio di Fido. Tornando a quanto necessario per i bisogni del cane, ovviamente non si può dimenticare la lettiera.

Potrebbe interessarti anche: Educare un cane a fare i suoi bisogni: all’esterno o nella lettiera

Consiglio superfluo ma che è sempre bene ricordare: sistemiamo il luogo deputato ai suoi bisogni in direzione del tutto opposta rispetto a dove si trovano le ciotole dell’animale. Ovviamente non può mancare nemmeno il luogo deputato al riposo.

In casa non occorre una cuccia classica; basterà un comodo e caldo giaciglio, arredato di cuscini, su cui far dormire il cane. Ovviamente non dimentichiamo la parte ludica, con tutti i giochi che possono piacere a Fido. Anche se è importante giocare con il cane: la nostra assenza non si può sostituire.

Ricordiamo anche di sistemare un piccolo mobiletto all’interno del quale mettere tutto ciò che occorre a Fido: dal guinzaglio (o pettorina) alla museruola, senza dimenticare le medicine all’occorrenza.

Un buon modo per facilitare la vita ad un eventuale dog sitter che si prenda cura di Fido durante la nostra assenza.

Antonio Scaramozza