Home Cani Come calcolare l’età del cane e del gatto

Come calcolare l’età del cane e del gatto

CONDIVIDI

cane

Da sempre siamo stati abituati a convertire l’età dei nostri cani e gatti, moltiplicando l’età del nostro animale domestico per sette. Ovvero se un cane ha due anni, convertendolo nell’età umana ne avrebbe 14.

In realtà, negli ultimi anni si sta diffondendo una tabella che aiuta ad essere più precisi nel calcolare l’età del nostro amato animale e che varia anche in base alle dimensioni.

Convertire l’età non è solo un’esigenza superficiale, ma è soprattutto indirizzata alla salute dell’animale in modo che si possono prevenire alcune patologie legate all’invecchiamento.

Il calcolo dell’età del cane o del gatto inizia a partire della pubertà dell’animale, periodo in cui si percepiscono dei cambiamenti nel comportamento dell’animale come i primi calori per le femmine e la produzione di testosterone nel maschio.

All’incirca, l’età della pubertà è a sei mesi, pari a 12-13 anni negli umani. Ecco perché da questo periodo in poi sarà calcolata l’età dell’animale.
Image-1024-1024-127272

Per farlo viene utilizzata una tabella che varia in funzione al peso dell’animale. Ovvero, se un cane è di grossa taglia ha meno speranza di vita, per cui la tabella considera anche questi fattori.

Inoltre, è stata indicata anche una soglia della senilità che indica la necessità di effettuare un controllo veterinario generale per stabilire la salute dell’animale: questa soglia è di 12 anni per un gatto, 10 anni per un cane di meno fino a 15 chili, 9 anni per un cane dai 15 ai 40 chili e 7 anni per un cane al di sopra dei 40 chili.

Secondo gli esperti, è da questa soglia in poi che l’animale inizia ad invecchiare e insorgono patologie collegate all’età come la sordità, il velo opaco sugli occhi e un calo nella sua attività fisica.

Oltre ad un più accurato controllo veterinario, superata la soglia di senilità, ci sono alcuni accorgimenti da prendere sia nell’alimentazione che nelle abitudini e ritmi di vita dell’animale.