Home Cani Come insegnare al cane a non rincorrere il gatto: ecco tutti i...

Come insegnare al cane a non rincorrere il gatto: ecco tutti i consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35
CONDIVIDI

Di natura fido insegue micio. Ma vediamo come possiamo insegnare al cane a non rincorrere il gatto, con questi vari consigli.

Come insegnare al cane a non rincorrere il gatto
Come insegnare al cane a non rincorrere il gatto: ecco tutti i consigli (foto iStock)

È risaputo che i cani inseguono i gatti, ma quest’abitudine può diventare un problema quando si passeggia per strada con il nostro amico a quattro zampe.

Per questo motivo è opportuno insegnare a fido a non rincorrere micio, in modo tale da fare una passeggiata rilassante con il proprio cane. Ecco a voi alcuni consigli per evitare che il nostro amico peloso insegui i felini per strada e non solo.

Il cane rincorre il gatto: perché lo fa

gatto cane
Perché il cane rincorre il gatto? (foto iStock)

Cani e gatti possono vivere pacificamente, ma esiste sempre quel cane che insegue il gatto, ma perché lo fa? E’ importante saper che il nostro amico peloso rincorre qualsiasi cosa che si muove, tra cui anche il gatto, infatti solitamente fido insegue micio proprio quando è in movimento.

Oltre a ciò il cane potrebbe rincorrere il felino per proteggere e allontanare dal suo territorio colui che può risultare per lui un intruso. Per alcuni cani questo istinto è più sviluppato di altri, ma ciò nonostante come vedono un felino iniziano a corrergli dietro tirando il guinzaglio.

Ma ai giorni d’oggi però i gatti di strada, furbi come sono, hanno capito che per non essere rincorsi basta che stiano fermi immobili mentre fido passeggia accanto a loro. Altri ancora invece mentre scappano inseguiti dal cane improvvisamente si fermano osservando fido che si ferma ugualmente.

Con i gatti domestici invece come bisogna comportarsi? Ecco allora alcuni consigli per insegnare al cane a non rincorrere il gatto.

Insegnare il cane a non inseguire il gatto

dog-cat
Convivenza cane e gatto (foto iStock)

Innanzitutto è importante sapere che non è il gatto in sé per sé che attira il cane, ma sono i suoi scatti improvvisi che fanno sì che fido lo rincorra. Quindi è necessario abituare il cane a questi movimenti improvvisi del micio in modo tale da farli diventare comportamenti normali per fido.

Per fare ciò avete bisogno soprattutto di tempo e pazienza. Prima di tutto dovete porgervi in piedi davanti al vostro cane che dovrà stare seduto. Dopodiché fate un passo indietro all’improvviso, sicuramente fido si alzerà di scatto.

Bisogna fare questo finché il cane non si abitui al movimento e resti seduto quando voi fate un passo indietro, in tal caso premiato fido con una carezza o un croccantino. In questo modo il vostro amico peloso considererà normali i comportamenti che per lui sono insoliti come per esempio gli scatti del gatto.

Una volta che avete educato il cane ai movimenti improvvisi, potete introdurre il gatto piano piano nella stanza dove è presente fido, ovviamente sempre tenendoli distanti. Dopodiché bisogna effettuare l’esperimento precedente, assicurandovi di richiamare il cane con i comandi ”no” e ”lascialo” nel caso venga distratto dal micio. L’addestramento sarà finito quando il vostro cane avrà imparato a seguirvi non considerando il gatto.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI