Home Cani Comunicazione: i segnali calmanti nei cani

Comunicazione: i segnali calmanti nei cani

CONDIVIDI

CalmingSignals_printversion1

La comunicazione del cane passa attraverso tre diversi canali, quello vocale, quello visivo-corporeo e quello olfattivo (clicca qui). Un linguaggio del corpo (clicca qui), in cui il cane sfrutta anche tutti i sensi e al di là dei comportamenti più comuni che l’uomo ha imparato a riconoscere come il movimento della coda (clicca qui), lo sguardo (clicca qui) e i segnali di una minaccia aggressiva (clicca qui), vi sono alcuni movimenti che vengono chiamati “segnali calmanti“. Si tratta di un tipo di comportamento o azione che i cani adottano per evitare situazioni che potrebbero diventare minacciose e per calmare i loro stato emotivo nevoso.

CHE COS’E’ IL SEGNALE CALMANTE? Questo tipo di comportamento è stato identificato per la prima volta nel 1965 da un etologo, studioso americano di lupi, di nome Micheal Fox, che classifico come “segnali di cut-off” (segnali di interruzione) alcuni comportamenti dei lupi quando volevano interrompere gli scontri nel branco. Molti anni dopo, un’etologa norvegese Turid Rugaas ha successivamente individuato un comportamento simile nei cani, elencando ben trenta modi in cui il cane segnala di “essere calmo”. Il comportamento dei cani non è solo condizionato dai concetti di dominanza e sottomissione, ma vi sono numerosi stati che i cani possono comunicare la loro amicizia, paura, insicurezza, disagio, stress e molti altri. Attraverso i segnali calmanti, che rievocano i comportamenti della madre e nel gioco con i fratelli, i cani ricreano un equilibrio nel sistema gerarchico, per calmare paure, disagi, tranquillizzando un loro simile più insicuro oppure per calmare sé stessi dopo una situazione di stress. Segnali che il cane trasmette quando possono ritrovarsi in situazioni scomode oppure quando si sentono minacciati. A volte si tratta della classica espressione che assume il cane quando sembra che si sente colpevole (clicca qui).

Ecco allora una piccola selezione dei segnali calmanti più comuni per iniziare a riconoscerli e migliorare la comunicazione con il proprio cane.

clicca successiva