Home Cani Comunicazione canina: segnali con cui il cane calma il sistema nervoso

Comunicazione canina: segnali con cui il cane calma il sistema nervoso

Quali sono i segnali con cui il cane esprime la calma, per sventare situazioni di pericolo e minaccia? Scopriamoli insieme.

Cane troppo sedentario
(Foto Adobe Stock)

La comunicazione di Fido passa attraverso tre diversi canali, quello vocale, quello visivo-corporeo e quello olfattivo (clicca qui). Quali sono i segnali che il cane usa per ritrovare la calma, evitando così che situazioni potenzialmente rischiose degenerino? Eccoli svelati qui di seguito.

Il linguaggio del corpo di Fido

Per comunicare con gli esseri umani, il cane sfrutta un linguaggio del corpo che coinvolge tutti i sensi e, al di là delle movenze più comuni che abbiamo imparato a riconoscere – come il movimento della coda, lo sguardo e i segnali di una minaccia aggressiva – vi sono alcuni movimenti che vengono chiamati “segnali calmanti”.

paralisi facciale cane
(Foto Pexels)

Si tratta di un tipo di comportamento o azione che i cani adottano per evitare situazioni che potrebbero diventare minacciose e per calmare i loro stato emotivo nevoso.

Prima di scoprire quali sono le strategie con cui Fido recupera la calma, ecco un elenco di segnali che esprimono stress e malessere nel cane:

  • Leccarsi le labbra;
  • Bloccarsi o camminare lentamente;
  • Accucciarsi con il posteriore alzato;
  • Sbadigliare;
  • Annusare l’aria intorno;
  • Girare intorno a un altro cane.

Fido si lecca le labbra

Quando il cane tende a leccarsi completamente di continuo il naso indica che si trovano in una situazione che sta creando loro dell’ansia. Altre volte lo possono fare quando sono molto eccitati, come per esempio quando il padrone sta mangiando qualcosa che per loro è delizioso!

Il cane si blocca o cammina lentamente

Si tratta di un comportamento che il cane assume magari quando torna dal padrone oppure quando sta per incontrare un altro cane: si blocca e inizia a camminare lentamente. In quel caso, meglio abbassare lo sguardo in modo che il cane capisca che non sta davanti ad una minaccia.

Fido si accuccia con il posteriore alzato

Una posizione molto diffusa che spesso assumano sia i cuccioli che i cani adulti durante il gioco. Questo comportamento indica che il cane vuole solo giocare oppure in altri casi si mettono in quella posizione quando sono in una situazione opprimente e cercano un po’ di divertimento.

Il cane sbadiglia

Quando il cane sbadiglia e che non  è stanco significa che una determinata situazione lo sta stressando.

Fido annusa intorno

Quando il cane annusa in modo ossessivo al parco o in una casa, evitando le persone e facendo “finta” casomai di non vedere i suoi simili, ciò significa che non si sente al suo agio e vuole indicare agli altri che “non è una minaccia”.

Potrebbe interessarti anche: Cane stressato: i segnali da tenere d’occhio, le cause ed i rimedi

L’animale gira intorno a un altro cane

Molto spesso quando i cani s’incontrano tra di loro, non si fronteggiano, quanto invece tendono a girarsi alla larga, prendendo distanza l’uno dall’altro per conoscersi.

Potrebbe interessarti anche: Calmare un cane agitato: cause e rimedi per tranquillizzarlo – VIDEO

Segnali di calma nel cane: quali sono

L’etologo Micheal Fox ha individuato come il cane calma il suo sistema nervoso attraverso specifici segnali.

segnali calma cane
(Foto Pixabay)

Questo tipo di comportamento è stato identificato per la prima volta nel 1965.

Lo studioso ha classificato come “segnali di cut-off” (segnali di interruzione) alcuni comportamenti dei lupi quando volevano interrompere gli scontri nel branco.

Molti anni dopo, un’etologa norvegese Turid Rugaas ha successivamente individuato un comportamento simile nei cani, elencando ben trenta modi in cui il cane segnala di “essere calmo”.

Il comportamento dei cani non è solo condizionato dai concetti di dominanza e sottomissione, ma vi sono numerosi stati che i cani possono comunicare la loro amicizia, paura, insicurezza, disagio, stress e molti altri.

Attraverso i segnali calmanti, che rievocano i comportamenti della madre e nel gioco con i fratelli, i cani ricreano un equilibrio nel sistema gerarchico, per calmare paure, disagi, tranquillizzando un loro simile più insicuro oppure per calmare sé stessi dopo una situazione di stress.

Si tratta di segnali che il cane trasmette quando possono ritrovarsi in situazioni scomode oppure quando si sentono minacciati.

A volte si tratta della classica espressione che assume il cane quando sembra che si sente colpevole.

Ecco allora una piccola selezione dei segnali calmanti più comuni per iniziare a riconoscerli e migliorare la comunicazione con il proprio cane:

  • Girare la testa;
  • Guardare altrove o distogliere lo sguardo;
  • Il cane annusa l’aria;
  • Leccare l’aria;
  • Socchiudere gli occhi;
  • Sbattere le palpebre;
  • Leccarsi il naso;
  • Leccare il muso dell’altro;
  • Immobilizzarsi;
  • Agitare la coda;
  • Camminare o muoversi lentamente;
  • Voltarsi di lato, dare il fianco;
  • Posizione di invito al gioco;
  • Sedersi;
  • Mettersi a terra;
  • Il cane sbadiglia;
  • Annusare per terra o fingere di fare altro;
  • Avanzare descrivendo una curva;
  • Mettersi in mezzo;
  • Alzare la zampa anteriore;
  • Alzare la zampa posteriore;
  • Schioccare le labbra;
  • Fare pipì;
  • Grattarsi;
  • Scrollarsi;
  • Orecchie tirate indietro.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

C. D.