Home Cani Come curare il pelo del Beagle: dalla toelettatura al bagnetto

Come curare il pelo del Beagle: dalla toelettatura al bagnetto

Spazzolare e fare il bagno al proprio amico a quattro zampe è molto importante. Vediamo insieme come prendersi cura del pelo del Beagle.

prendersi cura del pelo del beagle
(Foto Adobe Stock)

I Beagle sono cani che presentano un pelo corto ma tendono facilmente a sporcarsi soprattutto quando seguono il loro istinto di caccia.

Nonostante la toelettatura di questa razza di cane non è tanto complicata quanto curare il manto di un cane a pelo lungo, è opportuno saperlo fare per garantire una buona salute al nostro amico a quattro zampe.

Vediamo qui di seguito come prendersi cura del pelo del Beagle, dalla toelettatura al bagnetto.

Prendersi cura del pelo del Beagle

Prendersi cura del pelo del proprio amico a quattro zampe, non significa solo renderlo più bello e migliorare il suo aspetto fisico ma significa anche migliorare la sua salute.

beagle e spazzola
(Foto Adobe Stock)

Infatti se il pelo del cane viene trascurato, è più incline a riempirsi di sporcizia e di conseguenza a riempirsi di parassiti che possono provocare danni alla salute del nostro amico peloso.

Per questo motivo è importante spazzolare e fare il bagno al Beagle. Vediamo come farlo nel modo giusto.

Spazzolare il Beagle

Per fare in modo che il Beagle abbia un pelo lucido e bello da guardare, è molto importante spazzolare il cane quotidianamente, almeno una volta al giorno.

La spazzolatura fa sì che gli oli naturali del Beagle possano diffondersi su tutta la pelle e il pelo, rendendolo lucido e sano.

Come spazzolare il Beagle

Per spazzolare il vostro amico fedele avete bisogno di un guanto di gomma e una spazzola per cani a pelo corto, dopodiché basta seguire i seguenti passaggi:

  • Spazzolare il cane utilizzando il guanto di gomma seguendo la direzione del pelo;
  • Spazzolare con la spazzola per cani a pelo corto seguendo sempre la direzione del pelo.

Inoltre è possibile utilizzare delle salviette umidificate per cani, in modo tale da rendere il pelo del nostro amico a quattro zampe ben pulito.

Fare il bagno al Beagle

Il Beagle come ogni altro amico a quattro zampe, non ha bisogno di essere lavato spesso, in quanto un lavaggio del pelo frequente potrebbe irritare la pelle del cane e rovinargli il pelo.

beagle bagno
(Foto Adobe Stock)

Sarebbe opportuno fare il bagno al Beagle una volta ogni 2-3 mesi, a meno che il cane non presenti pulci o sia totalmente sporco.

È importante ricordare che nei primi mesi di vita del cane non bisogna lavarlo. È possibile fare il bagno al Beagle dai 6 mesi di età in poi. Detto ciò vediamo insieme come fare il bagno al Beagle.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ha paura del bagno: come riuscire a lavare Fido che teme l’acqua

Come lavare il Beagle

  • Mettere un tappetino di gomma sul fondo della vasca;
  • Mettere il cane nella doccia e bagnare il suo corpo con acqua tiepida, facendo attenzione alle orecchie e agli occhi;
  • Applicare lo shampoo sul corpo del cane, partendo dalla coda e arrivando alla testa;
  • Risciacquare dalla testa alla coda;
  • Asciugare il Beagle con degli asciugamani;
  • Asciugare il cane con il phon (se è necessario).

Ulteriori accorgimenti per l’igiene

Per rendere il vostro Beagle perfettamente pulito e in salute è opportuno fare attenzione alla pulizia delle altre parti del corpo.

Innanzitutto con un asciugamano inumidito con acqua tiepida pulite gli angoli dei suoi occhi e il padiglione auricolare delicatamente.

Inoltre per la pulizia delle orecchie del Beagle, ci sono in commercio molte soluzioni che contengono ingredienti utili per rimuovere il cerume in eccesso.

Infine bisogna fare attenzione alla lunghezza delle unghie del cane. Nel momento in cui queste ultime iniziano a fare rumore sul pavimento è opportuno tagliarle.

Potrebbe interessarti anche: Come tagliare le unghie al cane? Tutti i passaggi da seguire

Nel caso in cui non siete capaci o avete paura di tagliare da soli le unghie al vostro Beagle potete portarlo dal veterinario o da uno specialista del settore.

Marianna Durante