Home Cani Incesto tra cani: cosa può accadere e che rischi ci sono

Incesto tra cani: cosa può accadere e che rischi ci sono

E’ opportuno parlare di incesto tra cani? Se accade, quali sono le conseguenze e i rischi per cani e cuccioli? Tutto quello che c’è da sapere su questo comportamento.

Incesto tra cani
(Foto Pixabay)

Si tratta di un argomento molto discusso e sul quale non si è ancora arrivata a una conclusione. I rischi connessi a questo comportamento tra cani saranno elencati sulla base dei rapporti di consanguineità prodotta in laboratorio con scopi ben specifici. Ecco perché si attua questa pratica dell’incesto tra cani e quali sono le probabili conseguenze del fare accoppiare due esemplari che hanno un rapporto di parentela tra loro.

A che (chi) serve far accoppiare due cani consanguinei

Sebbene per noi si tratti di una pratica del tutto mostruosa e fuori da ogni logica, i cani non ne hanno la medesima percezione. D’altra parte se una cagna va in calore ha bisogno di accoppiarsi e va alla ricerca di un partner, poco importa di chi si tratta.

Cuccioli
(Foto Pixabay)

Ma avviene tutto naturalmente o c’è una precisa volontà di far accoppiare due cani fratelli o genitori e figli? Per rispondere basta guardarli: quando si tratta di cani di una razza specifica, l’accoppiamento tra consanguinei è necessario per mantenere l’ereditarietà dei tratti fisici e caratteriali della specie.

Si tratta di una pratica ricercata dagli stessi allevatori, per mettere sul mercato poi gli esemplari nati dall’incesto di due cani ‘uguali’. Non si tratta dunque di conservazione della specie, bensì di rendere i cani ancora più ‘perfetti’, eliminando difetti della razza in questione e rafforzandone il patrimonio genetico.

Potrebbe interessarti ancheIl cane maschio monta altri cani maschi: perché lo fa e cosa significa

Incesto tra cani: quali sono i rischi possibili

Sappiamo che rapporti sessuali tra individui che hanno tra loro rapporti di parentela possono provocare gravi problemi di salute ai figli che ne nasceranno. Viene spontaneo se lo stesso principio vale per i cani, sebbene non sempre ‘scelgano’ di accoppiarsi tra loro.

Incesto tra cani
(Foto AdobeStock)

Innanzitutto è bene specificare che esistono due gradi di consanguineità tra cani: in linea (parentela stretta) o in linea collaterale (un antenato comune). La prima modalità è quella che garantisce la perfetta ereditarietà dei caratteri della razza tra generazioni. Ma questa tanto ricercata ‘purezza’ dei caratteri ha portato con sé dei problemi? Assolutamente sì, e seppur non sia scontato che ciò accada è tuttavia possibile.

Quando le caratteristiche genetiche di un cane non si uniscono a quelle di un cane diverso da lui, possono sorgere anomalie, difetti e talvolta anche patologie, come ad esempio:

  • rischio di mortalità dei cuccioli,
  • scarsa longevità,
  • problemi di fertilità,
  • malformazioni,
  • indebolimento del sistema immunitario,
  • insorgenza di disturbi precoci.

Potrebbe interessarti anche: Accoppiamento dei cani: come capire se è il momento giusto e cosa sapere

Incesto tra cani: cosa fare e come evitarlo

Abbiamo le prove che il nostro cane abbia avuto rapporti sessuali con un suo ‘parente’ e non vogliamo correre il rischio che ai cuccioli possa essere trasmessa qualche malattia? Alcuni veterinari possono consigliare in questo caso l’aborto nel cane: solitamente il protocollo prevede l’assunzione di alcuni farmaci nei primi tempi della gravidanza. Un’altra modalità infine è quella della sterilizzare il cane, o almeno il cane femmina: questo serve ad evitare il rischio anche per una prossima volta.

Francesca Ciardiello