Home Cani Salute dei Cani Aborto nel cane: le cause, i sintomi e il trattamento

Aborto nel cane: le cause, i sintomi e il trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13
CONDIVIDI

Per il cane non esiste una diagnosi di gravidanza precoce.Vediamo quali: le cause, i sintomi e il trattamento dell’aborto nel cane.

eco cane
Ecografia per accertarsi che il cane è incinta (Foto iStock)

L’aborto nel cane può avvenire sia spontaneamente sia indotto. Quest’ultima soluzione la si applica per diverse cause. Vediamo quali.

Cause dell’aborto nel cane

L’aborto è spesso consigliato quando c’è una differenza significativa delle dimensioni tra il maschio e la femmina (se il maschio è molto più grande), perché la nascita di cuccioli troppo grandi danneggerebbe sicuramente la riuscita della nascita.

In alcuni casi, se lo stato di salute del cane non gli consente di effettuare una gravidanza, perché la cagna risulta indebolita da una qualsiasi patologia, da una malformazione o magari da frattura del bacino.

L’aborto può essere purtroppo e anche la soluzione di alcuni proprietari quando non vogliono assolutamente avere cuccioli in un certo preciso momento.

Sintomi dell’aborto nel cane

Il vomito uno dei sintomi del cane incinta (Foto iStock)

Renderti conto che qualcosa non va nella gravidanza del nostro animale domestico non è un compito facile. Questo perché i sintomi che possono farsi presenti sono poco precisi, ad esempio:

  • Dolore addominale
  • Febbre.
  • Vomito e diarrea nel cane
  • Perdita di appetito e apatia.

Altri sintomi come sanguinamento intenso o perdite vaginali anormali sono più indicativi e se dovessimo rilevarli, dobbiamo andare rapidamente dal veterinario. Una volta effettuata la diagnosi, il medico oltre a indicare la possibile causa, farà in modo di informarci sui passaggi da eseguire.

Se purtroppo si verifica un aborto spontaneo, come proprietari dobbiamo poter dare tutta la nostra attenzione e il nostro affetto nei suoi confronti, poiché è probabile che il cane stanco, possa sentirsi depresso. Presto si riprenderà e con il nostro aiuto piano piano, il nostro animale domestico sarà vivace come prima.

Aborto spontaneo nel cane

cane Stremato
Aborto spontaneo nel cane, aiuta il tuo cane a riprendersi

Durante la gravidanza gli aborti possono verificarsi e sono causati da un disturbo del feto o da un disturbo legato a problemi della madre. Per quanto riguarda i problemi relativi al feto, ricorderemo i seguenti casi:

  • tutte le anomalie dello sviluppo fetale possono causare aborti;
  • la torsione del cordone ombelicale causerà la morte del feto e porterà all’aborto;
  • il trauma può rompere la placenta e portare anche alla morte del feto;
  • herpesvirus nel cane e brucellosi sono germi che causano l’interruzione della gravidanza.

Tutte le cause che incidono sulla salute della madre possono influire sulla gravidanza. Se gli aborti vengono ripetuti soprattutto in un’azienda agricola, dovranno essere eseguiti test di laboratorio per identificare la causa e probabilmente isolare il germe contagioso, che potrebbe mettere in pericolo l’intero branco.

Aborto terapeutico

cane dal veterinario
Cane dal veterinario per aborto (Foto iStock)

Durante la stagione del calore se il tuo cane è scappato e non hai potuto evitare una gravidanza, puoi comunque interromperla. Il tuo veterinario può causare l’aborto usando diversi farmaci. In questo caso vengono di solito utilizzati due tipi di farmaci da somministrare al cane:

  • Estrogeni
    Verranno utilizzati subito dopo la scoperta della gravidanza, senza perdere tempo. Vengono fatte due iniezioni a intervalli di quarantotto ore tra l’ottavo e il quindicesimo giorno dopo la gravidanza.                                                                                                                          Gli estrogeni impediranno l’impianto dell’ovulo fecondato. Questi farmaci hanno lo svantaggio di provocare artificialmente calore. Gli estrogeni possono causare in alcuni casi, per fortuna abbastanza rari, complicazioni: emorragie uterine, metrite.
  • Prostaglandine
    Non presentano gli stessi pericoli degli estrogeni. Questi farmaci possono essere utilizzati dopo il trentesimo giorno di gravidanza, il che alla fine garantisce che il cane sia effettivamente incinta prima di considerare l’aborto. Le prostaglandine causano l’espulsione dei feti.

Aborto nel cane: come e quando

Donare il sangue ai cani Facebook
Come e quando far abortire il cane

L’aborto è un’operazione relativamente semplice da eseguire. Esistono vari protocolli, ma il più comune è l’esecuzione di due iniezioni sottocutanee di un prodotto (aglepristone) a distanza di 24 ore.

Con tale protocollo, l’aborto può essere eseguito fino al 45 ° giorno di gestazione. Ma prima verrà presa in considerazione l’interruzione della gravidanza, meno traumatica sarà per il tuo cane. In un aborto indotto precoce, c’è un riassorbimento fetale e l’aborto quindi passa inosservato, per te come per il tuo cane.

In generale, prima di considerare un aborto, si consiglia vivamente di assicurarsi in anticipo che il cane sia potenzialmente incinta. Subito dopo l’accoppiamento, è possibile eseguire uno striscio vaginale, che consente di sapere il ciclo a che punto è e di  vedere spesso se sono presenti gli spermatozoi.

Un test di progesterone può anche essere fatto ed è possibile sapere se la cagna ha ovulato o meno: se non è così, le possibilità di gravidanza sono praticamente nulle. Ma tutto ciò non saprà in alcun caso se la cagna è davvero incinta. È infatti necessario attendere 3-4 settimane dopo l’allevamento per essere certi, eseguendo un esame del sangue del cane o un’ecografia.

Da tenere bene presente che se il sospetto di gravidanza è forte, non è essenziale attendere la conferma di questa gravidanza per stabilire un protocollo di aborto. In caso di dubbi su una possibile gravidanza per il tuo cane, ti consigliamo di contattare il veterinario che lo frequenta per discuterne con lui.

Prevenzione

cane e padrona
Amorevoli cure e prevenzione per il tuo cane(Foto Pixabay)

La sterilizzazione del cane è possibile su femmine in gravidanza, anche se in questo caso, il veterinario di solito rimuove l’utero oltre alle ovaie (ovario-isterectomia), per evitare eventuali complicazioni in seguito. Questa soluzione, ovviamente è radicale e irreversibile, ed è fortemente raccomandata all’inizio della gestazione. 

Successivamente, ciò rimane possibile, anche se i rischi aumentano a causa di un volume maggiore di organi. In ogni caso, ti consigliamo vivamente di tenere il tuo cane chiuso a chiave o sotto una supervisione molto alta durante la stagione di calore.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI