Home Cani Alimentazione Cani La Dieta Barf: ingredienti e loro utilizzo SECONDA PARTE

La Dieta Barf: ingredienti e loro utilizzo SECONDA PARTE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:14
CONDIVIDI

cibo6ORGANI: Gli organi più importanti sono cuore e fegato, che non devono mai mancare. Il fegato non deve superare il 5% della razione (molto importante).
Oltre a fegato e cuore, potete dare rene, polmone, milza, la corata intera di agnello , timo, stomaci di pollo ( quelli del supermercato sono svuotati. Se li prendete dal contadino, e quindi bio, andranno svuotati delle granaglie, nel caso in cui il vostro cane non tolleri il mais e derivati.
In generale si sconsiglia di iniziare già con gli organi, perchè anch’essi daranno feci poco solide. Gli organi li introdurrete volta per volta nell’arco di una settimana o due,a piccole dosi, fino a proseguire con costanza. Nel tempo, con lo stomaco ben adattato alla nuova dieta, può essere che il cane tollererà bene anche un pasto di soli organi, ma è qualcosa che proverete più in là, dopo che la dieta sarà ben avviata.

TRIPPA VERDE: La trippa è un ottimo alimento, con funzione probioatica (agevola quindi la digestione) e la maggior parte dei cani la adorano. Quella verde, purtroppo è vietata per il consumo umano quindi difficile da trovare al supermercato. Potete trovarla da chi macella in proprio o su siti online di prodotti barf. E’ bene introdurla fin da subito nella dieta, a piccole dosi o frullata, perchè l’esclusione della trippa verde dalla dieta, provocherà stipsi o feci troppo dure da espellere. Se non riuscite a reperire la trippa, recatevi in farmacia e acquistate un probiotico adatto ai cani. E’ facile che poi nel tempo il cane potrà fare anche un pasto di sola trippa / con molta trippa.