Le insidie autunnali che possono mettere in pericolo il tuo cane: attenzione

Foto dell'autore

By Francesca Ciardiello

Cani

Finalmente un po’ di fresco, ma attenzione alle passeggiate all’aria aperta: tutti i rischi della natura per il nostro cane in autunno e come affrontarli senza insidie per la sua salute.

Cane tra le foglie autunnali e castagne
Piante e castagne tra i rischi della natura in autunno per il cane (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Se il caldo ci ha concesso di godere delle belle giornate, è anche vero che spesso non si poteva uscire per il calore eccessivo: con la nuova stagione ecco che arrivano anche delle piacevoli passeggiate all’aria aperta. Ma attenzione ai rischi della natura per il nostro cane in autunno: cosa possono nascondere di nocivo alberi, foglie e frutti per il nostro Fido.

Cosa cambia in autunno per il nostro cane

L’arrivo della nuova stagione passerà inosservata al nostro amico a quattro zampe? Assolutamente no, e non solo per il cambio di clima. Di sicuro le temperature si rinfrescheranno dopo la calura estiva ma portano con sé anche un aumento delle piogge, che possono rappresentare un rischio per la salute del nostro Fido, se non lo si asciuga bene dopo la passeggiata quotidiana.

Passeggiare col cane nel bosco
Passeggiare col cane nella natura in autunno (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

In questo periodo vi sarà anche una muta del pelo, quindi un cambiamento del suo stesso aspetto: in questo modo il cane si prepara ad affrontare il freddo invernale ormai prossimo con un manto più pesante. Sarà meglio spazzolarlo di frequente, in modo da eliminare quello morto e dare modo a quello nuovo di crescere sano e folto.

Anche l’alimentazione dovrà cambiare, poiché dovrà adeguarsi alla nuova stagione che richiede un consumo maggiore di calorie; attenzione tuttavia a non esagerare con le porzioni: il cibo in più, unito alla maggiore sedentarietà (poiché non si potrà sempre uscire all’aperto a fare attività fisica), potrebbero portare a problemi di obesità nel cane. Approfittiamo infine dei momenti della giornata in cui il clima è meno rigido e organizziamoci con giochi da fare in casa con il cane, in modo da divertirsi anche al chiuso.

Rischi della natura per il cane in autunno: quali sono nella flora

Cosa c’è di meglio di una bella passeggiata in un bosco in mezzo alla natura? Per il nostro cane sarà sicuramente un momento felice, ma bisogna fare attenzione ai rischi e insidie che si nascondono sotto le foglie e tra i frutti degli alberi in autunno. Infatti oltre a creare uno scenario romantico, la caduta delle foglie può anche essere una copertura perfetta per ciò da cui Fido dovrebbe stare alla larga.

Cane annusa fiori
Cane annusa i crochi autunnali (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Il padrone responsabile dovrà essere cosciente delle piante tossiche per il cane e anche dei loro fiori e frutti: pensiamo infatti alle castagne e alle ghiande (soprattutto quando sono acerbe e verdi), che riescono facilmente a mimetizzarsi con l’ambiente che ha i loro stessi caldi colori. Se ci stiamo chiedendo se il cane può mangiare le castagne, meglio non esagerare: in grandi quantità possono diventare un problema per il nostro Fido.

A proposito di piante erbacee, bisogna prestare attenzione anche ai crochi, bellissimi fiori dai colori violacei, che di sicuro cattureranno l’attenzione del nostro amico a quattro zampe ma che possono avere effetti dannosi sul suo sistema gastro-intestinale, se ingeriti. Restando in tema floreale, non facciamolo avvicinare alle ortensie, agli alberi di ippocastani e a tutte quelle erbe che risultano tossiche per la sua salute: è facile che il cane mangi l’erba ma alcuni tipi sono pericolosi.

Infine il tasso presenta una doppia insidia: la prima è rappresentata dalle sue bacche che, con i loro affascinanti colori rossi, attirano il cane che proverà ad assaggiarle. Esse dunque risulteranno velenose per il nostro animale e non solo: infatti questa pianta è annoverata tra quelle più velenose su tutto il territorio italiano. Ma non è finita qui: gli aghi stessi del tasso, se ingeriti, possono bloccarsi nell’esofago del cane e impedirgli di respirare bene.

Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Rischi della natura per il cane in autunno: vi sono anche nella fauna

Ma sono solo le piante a far paura? No, poiché anche tra gli animali vi sono dei ‘nemici’ per il nostro Fido. I primi da temere per la sua salute sono ratti e topi, che possono facilmente passare inosservati sotto coltri di foglie dai colori tipici autunnali. Le loro urine, con cui il cane potrebbe entrare a contatto, sono portatrici di una malattia molto seria come la leptospirosi canina.

Impostazioni privacy