Home Cani Metodi per stimolare la mente del tuo cane

Metodi per stimolare la mente del tuo cane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:47
CONDIVIDI

Pochi sanno che i nostri amici cani, oltre che ad essere stimolati fisicamente, avrebbero bisogno di impiegare in maniera proficua anche la loro mente. Ma come?

Cane con padrone che guarda l'orizzonte
Stimolare il cane cerebralmente rilascia su di lui un effetto calmante (Foto Unsplash)

Spesso ci occupiamo di far stancare fido solo fisicamente. Ma ogni cane ha bisogno di utilizzare e sviluppare alcune capacità cognitive che hanno la necessità di essere espresse periodicamente. Alcuni studi specifici hanno provato che l’attività mentale stanca il nostro amico peloso 10 volte in più rispetto a quella fisica.

La differenza è che la prima è molto più gratificante per fido ed inoltre possiede una forte spinta calmante. Il cane per natura è abituato a mantenersi impegnato attraverso compiti specifici come quello della caccia e della guardia. Ma spesso ci troviamo impossibilitati a far sfogare questi loro istinti primordiali. Attivare la loro mente durante le abituali attività giornaliere o creare momenti di gioco apposito possono essere alcune delle soluzioni ideale per colmare questa lacuna.

Potrebbe interessarti anche: Come funziona la mente del cane? Tutto ciò che devi sapere

Metodi per stimolare la mente del tuo cane: la passeggiata

Cane con padrone a passeggio
La passeggiata se affrontata con i giusti stimoli può rappresentare un buon allenamento mentale (Foto Unsplash)

La stimolazione mentale del cane può passare attraverso ad azione ripetute e meccaniche come la sua passeggiata giornaliera. Utilizzando qualche accorgimento in più daremo infatti a fido il modo di non annoiarsi.

Variare quindi il percorso delle uscite può essere un buon modo per attivare i suoi sensi e la sua mente che si impegneranno ad esplorare territori differenti ogni volta. Potreste anche decidere di cambiare il ritmo o la velocità del passo di volta in volta. Fido in ogni caso si ritroverà a fiutare odori sempre nuovi e sconosciuti.

cane che annusa ciotola
Anche l’alimentazione può diventare un gioco stimolante (Foto Unsplash)

Anche il momento della pappa può essere trasformato in un esercizio stimolante. Il nostro cane è abituato a mangiare ad intervalli regolari comodamente servito nella sua abituale ciotola. Ma il cibo può essere trasformato in una vera propria conquista. In proposito esistono anche dei giochi specifici per sviluppare l’olfatto canino.

Questo metodo è sicuramente il più facile e veloce per fare attivare la mente del cane. Potrete procedere spostando il suo cibo in un’altra parte della casa, escludendo la presenza della ciotola. Oppure nasconderlo all’interno di una scatola o di un cassettino che poi sarà posizionato in diversi luoghi di volta in volta. Ricordate di agganciare sempre una corda a questi supplementi affinché fido possa tirarla con i denti per scoprire il tesoro nascosto.

Potrebbe interessarti anche: Capire se il cane è felice: quali sono i segni con cui esserne sicuri

Metodi per stimolare la mente del tuo cane: socializzare

Cani che giocano
Socializzare è da sempre uno stimolo naturale per fido (Foto Unsplash)

Coinvolgere il nostro cane in situazioni sociali positive gli consente di confrontarsi con cani di età e caratteri diversi. La socializzazione gli permette di ampliare il suo vocabolario comunicativo e il suo bagaglio esperienziale.

Stimoli necessari per il suo sviluppo dato che durante le prime fasi evolutive di vita, l’animale non sa nemmeno di appartenere a questa specie. Almeno fin quando non ha la fortuna di incontrare un suo conspecifico.

I giochi d’attivazione mentale

Cane che gioca
Un cane può essere stimolato anche attraverso il momento del gioco (Foto Unsplash)

Oltre ad integrare alle attività quotidiane del nostro amico peloso utili accorgimenti per attivare la sua mente, potrete ricavarvi momenti specifici cane/proprietario dediti a sviluppare questa sua capacità. I benefici psicologici e fisici del giocare con il cane sono inoltre da sempre bilaterali. I giochi d’attivazione mentale si trovano facilmente in commercio e hanno il grande pregio di stimolare nel cane le sue capacità di ragionamento, il suo autocontrollo nonché la sua autostima.

I più produttivi sono quelli di problem solving, nel quale l’animale si trova in autonomia a risolvere trucchi e ostacoli che via via si fanno sempre più complessi. Potreste cominciare con il classico boccone nascosto sotto un bicchierino di carta.

Oppure optare per i così detti giochi masticabili che contengono al loro interno un premio gourmet. Prima di arrivare a gustare il premio il cane dovrà però cimentarsi nello svitare un tappo o muovere un oggetto per farne uscire il contenuto. Le tavole interattive presentano invece una serie di tranelli differenti che il cane dovrà imparare ad aggirare. La ricompensa?

Sempre un gustoso boccone nascosto dietro a qualche vano ingegnosamente studiato. I puzzle poi sono stati anche creati in versione canina. Composti da tessere scorrevoli sia orizzontalmente che verticalmente, fido dovrà riuscire a muoverle con muso e zampe fino a trovare la degna sorpresa.

Metodi per stimolare la mente del tuo cane: modalità corrette per allenarla

Cane che viene addestrato
I padroni devono imparare a seguire alcune semplici regole se vogliono utilizzare giochi adatti a stimolare la mente del cane (Foto Pexels)

Tenete però presente che ci sono alcuni comportamenti che dobbiamo riservarci di tenere durante queste sessioni educative. La gradualità con il quale si evolve nel procedere a giochi di maggiore intensità va assolutamente rispettate. Si consiglia infatti di non passare mai al gioco successivo finché fido non sarà riuscito a scoprire le modalità esatte di quello precedente.

É bene inoltre che la sessione, che non deve durare mai più di 20 minuti, si termini sempre con un successo. Aiutini, suggerimenti  ed extra premi non sono previsti, il cane potrebbe perdere la concentrazione o peggio confondersi. In ultimo, consigliamo che l’animale sia sempre in vostra presenza quando si avvicina a questi giochi di carattere così specifico.

Potrebbe interessarti anche: Tecniche e massaggi per il cane: la fisioterapia adatta a Fido

Mobility dog

Cane che salta un ostacolo
Gli ostacoli presenti nei percorsi di Mobility dog aiuteranno il cane ad apprendere nuovi movimenti, stimolando il suo cervello (Foto Unsplash)

La Mobility Dogè una disciplina non agonistica e non competitiva nata in Svizzera negli anni ‘90 e prevede il superamento di 18 ostacoli ben precisi. Anche se questa attività prevede un uso maggiore delle competenze motorie di fido, aiuterà comunque ad allenare il suo livello di concentrazione ed abbassare il suo tasso di stress.

I movimenti non abituali che il cane si ritroverà ad allenare a sviluppare non solo aumenteranno le sue competenze motorie, ma lo addestreranno ad una maggiore flessibilità cognitiva. Tutte queste attività inoltre avranno il beneficio di aumentare l’aspettativa di vita del cane. Questo percorso può inoltre essere replicato all’interno di casa o in un’area verde recintata.

C.F