Home Cani La pancreatite nel cane: le cause, i sintomi, la cura e come...

La pancreatite nel cane: le cause, i sintomi, la cura e come prevenirla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:47
CONDIVIDI

Il cane, come noi umani ha un organo vitale chiamato pancreas, situato dietro lo stomaco. Esso svolge ruoli particolarmente fondamentali e delicati nella digestione. Andiamo a scoprire la cause, i sintomi, la cura e come prevenire la pancreatite nel cane. 

cane disteso
Cane disteso (Foto Pixabay)

Il pancreas è un organo che produce, accumula e rilascia enzimi digestivi. Tuttavia, ciò comporta anche il rischio che l’organo possa infiammarsi, generando così una pancreatite. La pancreatite nel cane (infiammazione del pancreas) è una malattia infiammatoria del pancreas che può essere acuta o cronica. Entrambe le forme acute e croniche possono manifestarsi come lievi o gravi.

La forma lieve è solitamente associata soltanto a leggeri disturbi localizzati, mentre una forma grave della malattia, può causare gravi alterazioni del pancreas e di altri organi. Un’infiammazione acuta del pancreas è di solito grave mentre la pancreatite cronica è spesso lieve, con una diagnosi meno grave della malattia.

 

Pancreatite nei cani: quali sono le cause?

Cane che soffre, sangue nelle urine
Cane che soffre per pancreatite (Foto Pixabay)

Le cause della pancreatite nei cani sono molteplici. Pertanto, la pancreatite può essere:

  • di origine metabolica

L’iperlipidemia, che segnala una sovrabbondanza di lipidi nel sangue, può causare pancreatite. Può essere causata da malattie ormonali come la sindrome di Cushing , il diabete mellito nel cane o addirittura dall’ipotiroidismo.

L’ipercalcemia, che si riferisce all’eccesso di calcio presente nel sangue, anche esso può svolgere un ruolo importante nel formarsi della pancreatite.

  • di origine nutrizionale.

L’ assunzione di pasti contenenti un’eccessiva quantità di grassi o l’ingerimento casuale di un pezzetto di burro.

  • di origine traumatica.

Il trauma addominale successivo ad una chirurgia addominale o incidente stradale può causare pancreatite.

  • origine meccanica.

L’intasamento del dotto pancreatico dovuto alla presenza di calcoli o di una massa tumorale o anche la presenza di reflusso duodenale

  • di origine infettiva.

La toxoplasmosi del cane, una comune infezione parassitaria può essere la causa primaria della pancreatite.

  • di origine medicinale.

La somministrazione di alcuni farmaci nei cani può causare pancreatite acuta.

  • di origine sconosciuta.

Questo si chiama pancreatite idiopatica.

 

Riconosciamo i sintomi della pancreatite nel cane

cane vomito
Il vomito (Foto fonte iStock)

I sintomi della pancreatite variano molto. Dipendono dalla gravità delle lesioni pancreatiche e dalla gravità dell’infiammazione. Sfortunatamente i sintomi non sono molto specifici nei casi di infiammazione lieve. Infatti si dice che questi sintomi siano incoerenti, che vuol dire che possono essere presenti o meno. Tutto questo rende complicata la diagnosi da parte del veterinario, dovendo così procedere con di ulteriori esami.

Di seguito un elenco dei sintomi che possiamo riscontrare nel cane:

  • una perdita di appetito 
  • un abbattimento dell’animale che rimane quindi prostrato
  • del dolore addominale
  • un ittero
  • la presenza di una massa palpabile nella regione del pancreas ,
  • di febbre o ipertermia
  • un aumento della sete e della frequenza delle urine chiamate sindrome poliuro-polidipsica. Questa sindrome si osserva nel diabete mellito associato alla pancreatite.

 

Come trattare la pancreatite nel cane: la cura

Il cane dal veterinario per controllo sangue nelle urine(foto iStock)
Il cucciolo dal veterinario (foto iStock)

Partiamo col dire che la cura della pancreatite deve essere iniziata quanto prima possibile, dal momento in cui viene diagnosticata

Il veterinario per il trattamento si basa su:

  • cancellare qualsiasi causa conosciuta che possa favorire la nascita della pancreatite, come una dieta troppo ricca di grassi o l’uso di farmaci “tossici” per il pancreas
  • somministrazione di farmaci. A seconda dei sintomi del cane affetto dalla malattia, il veterinario può prescrivere antidolorifici, farmaci antiemetici per alleviare il vomito associato a una dieta di 2-4 giorni, terapia liquida (lavaggi di solito utili per correggere disidratazione e disturbi elettrolitici) o persino antibiotici per prevenire possibili complicanze batteriche
  • la trasfusione di sangue
  • trattamento chirurgico

In alcuni casi, la pancreatite acuta può diventare pancreatite cronica o può complicarsi con insufficienza renale acuta nel cane , diabete mellito, aritmie cardiache, embolia polmonare o edema o coagulazione intravascolare disseminata.

L’aggravarsi della malattia in poco tempo può dipendere da quanto sia coinvolto il pancreas e dai sintomi presenti.

 

Prevenire la pancreatite nel cane

digestione cane
Alimentazione del cane, tutto quello che c’è da sapere (Foto Pixabay)

Le cause scatenanti della pancreatite non sono in genere riscontrabili, quindi prevenirla è piuttosto difficili. Di certo sappiamo solo che poiché i pasti grassi, alcuni farmaci e i disturbi circolatori sembrano essere fattori di rischio, è importante evitarli il più possibile.

Quando si scegli lo stile di alimentazione del nostro cane, è quindi necessario prestare attenzione a un contenuto di grassi moderato, utilizzare i farmaci che possono danneggiare solo in caso di emergenza e prestare attenzione in anestesia a una buona circolazione degli organi tramite liquidi.

 

Raffaella Lauretta

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Mal di stomaco nel cane: sintomi, cause e rimedi naturali

La digestione nel cane: organi, problemi digestivi e mal di stomaco nei cani

Cane troppo magro o sottopeso: le cause e i consigli per farlo ingrassare

Cane debole e stanco: le cause e come agire

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI