Perché il cane vomita di notte: cause, fattori di rischio e consigli

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Cani, Curiosita

Perché il cane vomita di notte: le cause sottostanti e le strategie per affrontare il problema del vomito notturno.

cane vomita
Il cane vomita di notte. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

In questo articolo, vedremo le possibili ragioni dietro il vomito notturno nel cane, i fattori di rischio da tenere in considerazione e forniremo utili consigli per prevenire questa situazione sgradevole.

Continuate a leggere, per capire come affrontare questo problema e garantire un riposo tranquillo sia per voi che per il vostro fedele compagno a quattro zampe.

Perché il cane vomita di notte

Se avete mai vissuto l’esperienza sconcertante di svegliarvi con il suono del vostro cane che vomita nel cuore della notte, saprete quanto sia preoccupante e frustrante.

Il vomito è un sintomo comune che può verificarsi nel cane per una serie di ragioni. Può essere un segnale di disagio o di un problema sottostante che richiede attenzione.

Tuttavia, quando il vomito si manifesta durante le ore notturne, può aggiungere un ulteriore livello di preoccupazione per i proprietari.

Comprendere questi fattori vi aiuterà a prendervi cura del vostro cane in modo adeguato, garantendogli benessere e tranquillità durante le ore che dovrebbero essere di sonno.

Cause comuni del vomito notturno nel cane

Le cause del vomito notturno nel cane possono essere diverse e comprendono:

  • mangiare troppo prima del riposo notturno: il cane potrebbe soffrire di disturbi digestivi che causano il vomito durante la notte;
  • intolleranze alimentari o allergie: può verificarsi una reazione allergica o infiammatoria nel tratto gastrointestinale, portando al vomito notturno;
  • problemi gastrointestinali: gastrite nel cane (infiammazione dello stomaco) o le ulcere possono causare disturbi digestivi e vomito, che possono manifestarsi anche durante la notte;
  • malattie o infezioni gastrointestinali: infezioni batteriche, virali o infezioni parassitarie nel cane;
  • consumo di sostanze tossiche o non commestibili: il cane può ingerire sostanze tossiche o oggetti non commestibili, ciò può irritare lo stomaco e l’intestino, provocando il vomito notturno.

Fattori di rischio e razze predisposte

Ci sono alcuni fattori di rischio che possono aumentare la suscettibilità dei cani ai problemi gastrointestinali, compreso il vomito notturno.

vomito del cucciolo di cane
Fattori di rischio per il vomito del cane. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

L’età e le condizioni di salute preesistenti possono influenzare la probabilità che un cane soffra di vomito notturno.

I cuccioli possono essere più vulnerabili a disturbi gastrointestinali a causa del loro sistema digestivo ancora in fase di sviluppo.

Inoltre, cani anziani o quelli con condizioni di salute preesistenti come malattie renali o epatiche possono essere più inclini a problemi gastrointestinali e vomito notturno.

Inoltre, alcune razze di cani sono geneticamente predisposte a sviluppare disturbi gastrointestinali.

Ad esempio, il Bulldog inglese e il Boxer sono noti per essere più suscettibili a problemi come la gastrite e il rigurgito acido.

Allo stesso modo, alcune razze di piccola taglia, come il Chihuahua, possono essere più inclini a problemi come la sindrome del vomito bilioso.

Quando consultare il veterinario

È fondamentale ricordare che il vomito notturno può essere un sintomo di una varietà di condizioni, e solo un veterinario può fornire una valutazione accurata e una diagnosi corretta.

Ecco alcuni casi in cui è bene consultare il veterinario:

  • vomito persistente;
  • presenza di sangue nel vomito: può indicare condizioni come ulcere, lesioni o problemi emorragici;
  • vomito accompagnato da: diarrea grave, letargia, perdita di appetito, dolori addominali o disidratazione nel cane.

Se il vomito notturno persiste o si verifica frequentemente, solo il veterinario potrà fornire una diagnosi accurata e consigli specifici per la salute e il benessere del vostro cane.

Trattamento e gestione

Una volta stabilito perché il cane vomita di notte, il veterinario prescriverà la terapia più adeguata.

cane con problemi di salute
Come curare il cane che vomita di notte. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Generalmente, il trattamento del vomito notturno nel cane, consiste in:

  • farmaci: antiacidi, antiemetici o farmaci che regolano la motilità gastrointestinale;
  • cambiamenti alimentari: una dieta a base di ingredienti ipoallergenici o dietetici specifici per ridurre la sensibilità alimentare;
  • trattamento delle malattie sottostanti: terapia per la condizione sottostante per alleviare i sintomi.

Il veterinario, potrà poi richiedere visite di follow-up, per monitorare la risposta al trattamento e apportare eventuali modifiche necessarie.

Consigli per prevenire il vomito notturno

Per evitare che il cane possa vomitare di notte, ecco alcuni consigli:

  • assicuratevi che il cane faccia regolarmente esercizio fisico per mantenere un sistema digestivo sano;
  • consultate un veterinario per determinare una dieta bilanciata e adatta alle esigenze specifiche del cane;
  • evitate di somministrare cibo poco prima delle ore notturne dedicate al sonno, per permettere una corretta digestione;
  • fornite una dieta adeguata e controllare le porzioni per evitare sovralimentazione;
  • prestate attenzione a ciò che il cane ingerisce e impedirgli l’accesso a sostanze tossiche o oggetti non commestibili.

Seguendo questi consigli e osservando attentamente il cane per eventuali sintomi o cambiamenti, è possibile contribuire a prevenire il vomito notturno nel cane.

Gestione cookie