Home Cani Salute dei Cani Accudire il cane dopo un’operazione: consigli e rimedi utili

Accudire il cane dopo un’operazione: consigli e rimedi utili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:20
CONDIVIDI

Accudire il cane dopo un’operazione è una situazione delicata a cui bisogna sapere approcciarsi per aiutare il nostro animale domestico.

accudire cane
(Foto AdobeStock)

Vivere con un cane significa gioire di tanti momenti della nostra vita insieme al nostro migliore amico, con Fido condividiamo ogni istante e ogni situazioni si presenti. Lui è sempre lì pronto a festeggiare con noi i nostri successi ed è sempre lì nei momenti purtroppo meno felici della nostra vita.

Quello che però non siamo mai pronti ad affrontare sono le battaglie per combattere le malattie serie del nostro cane. Quando decidiamo di adottare o acquistare un cane, non ci poniamo proprio davanti a questa scelta la problematica, che Fido possa star male, che possa lasciarci e soprattutto che possa andar via molto prima di noi.

Certamene ci sono stati casi e ci saranno ancora, di cani molto longevi ma ciò non toglie che durante la loro lunga vita non possano trovarsi davanti a situazioni di salute al quanto critiche. In questo articolo infatti affronteremo un argomento al quanto utile per la salute del nostro animale domestico, ossia come accudire il cane dopo un’operazione.

Accudire il cane dopo un’operazione: consigli utili

Veterinario
(Foto Pixabay)

Davanti alla notizia che il nostro cucciolo debba subire un’operazione, sia esso un cucciolo che un cane adulto, le nostre gambe iniziano a tremare, in quanto ai nostri occhi Fido è sempre il nostro cucciolo. Passata questa fase iniziale di spavento, dobbiamo farci forza e soprattutto farla al nostro cane, dopodiché una volta affrontato l’intervento non ci resta che portarlo a casa facendo attenzione ai punti di sutura e accudire il cane dopo un’operazione.

Da tenere ben presente che la durata della fase di recupero post-operatorio potrà variare a seconda della gravità dell’intervento e delle condizioni fisiche del cane. Inoltre prima di lasciare la struttura saranno fondamentali le indicazioni e raccomandazioni del veterinario, affinché la convalescenza di Fido si possa svolgere nel miglior modo possibile.

Ascoltate tutte le raccomandazioni, con il foglio della terapia da seguire in mano, non dovremo fare altro che andare a casa e accudire il cane dopo un’operazione, facendo in modo che ritorni ad essere il nostro amico a quattro zampe di sempre.

Di seguiti un elenco di consigli che in questa fase delicate dell’animale il chirurgo potrà suggerirvi:

  • alimentazione del cane,corretta, adeguata e leggera;
  • medicinali necessari al suo recupero;
  • imparare a distinguere i sintomi di allarme dai segnali normali dopo un’operazione;
  • riportare il cucciolo a visita medica.

Il cane per fortuna è un animale molto forte, per cui il recupero fisico avverrà per lo più in un modo del tutto naturale e graduale a meno che non si verificano complicazioni.

Potrebbe interessarti anche: Dieta BARF: ecco in cosa consiste e quando è consigliata

Consigli per accudire il cane in casa

Per poter esser in qualche modo di aiuto al nostro amico e portarlo ad un recupero fisico totale, potremmo intervenire apportando degli accorgimenti, oltre quelli precedentemente elencanti, tenendo presente altre situazioni, come:

  • osservare il comportamento quotidiano del cane, che non smetta di mangiare e bere e che faccia regolarmente i suoi bisogni.
  • cercare di fare uscire il cane fuori casa soltanto per i suoi bisogni e con l’utilizzo del guinzaglio, onde evitare di perdere il controllo e trovarsi in qualsiasi spiacevole imprevisto;
  • osservare misure igieniche necessarie per poter tenere puliti e areati il posto o meglio la cuccia del cane;
  • creare una sistemazione ideale un po’ appartata per poter stare tranquillo e comodo durante la convalescenza;
  • avvertire eventuali bambini in casa che il cane ha bisogno di riposare, cercando di fargli comprenre la situazione attuale dell’animale;
  • assolutamente mai dimenticare di somministrargli o interrompere la somministrazione dei medicinali se non indicato dal veterinario;
  • cercare di rispettare le dosi e i tempi prestabiliti;
  • controllare costantemente e accuratamente l’evoluzione della ferita.
  • controllare che il  cane non si morda o gratti nella zona della ferita ancora in pieno fase di cicatrizzazione;
  • eventualmente procurare un collare elisabettiano per evitare che si morda o lecchi;
  • assicurarsi che altri animali eventualmente presenti in casa non lecchino o giochino in modo brusco con il cane convalescente.

Ci sono inoltre casi in cui l’animale perde molta massa muscolare, in queste specifiche condizioni occorrerà ricorrere a sessioni di fisioterapia per il cane o altre tecniche riabilitative per poter conseguire una veloce e migliore guarigione. Nel caso in cui la ferita dovesse mostrarsi particolarmente calda, pulsante o dovesse presentare arrossamento, gonfiore, cattivo odore o dolore, portare il cane immediatamente a controllo dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Tecniche e massaggi per il cane: la fisioterapia adatta a Fido

Raffaella Lauretta