Home Cani Salute dei Cani Cane cardiopatico: idee per la salute del cuore di Fido

Cane cardiopatico: idee per la salute del cuore di Fido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00
CONDIVIDI

Il cane cardiopatico ha bisogno di maggiori attenzioni per la sua saluta sia fisica che psicologica. Vediamo alcune idee utili per una vita sana.

cane cardiopatico
Il cuore è il muscolo più importante dell’apparato circolatorio, si occupa di pompare sangue in ogni organo del corpo.(Foto AdobeStock)

Un cane raggiunge fino a 150.000 pulsazioni del cuore al giorno ed essendo un’attività molto intensa ha bisogno di un organo al quanto allenato ed in forma. A prescindere dalla razza e dal soggetto particolarmente pigro, il cane per restare in salute ha bisogno di un determinato periodo da trascorrere all’aperto e in movimento. Il cane cardiopatico di cui parleremo nei prossimi paragrafi è un animale già colpito da problemi al cuore per cui è necessaria una maggiore attenzione per la sua salute.

Cane cardiopatico: consigli per la salute

cane cardiopatico
Consigli per il cane cardiopatico.(Foto AdobeStock)

Il cuore è il muscolo più importante dell’apparato circolatorio, la sua funzione è di pompare sangue in ogni organo del corpo. Questa è un’azione determinante, perché con la circolazione del sangue arrivano ossigeno e sostanze nutritive alle cellule. Quando questa per un qualsiasi motivo non funziona bene comporta problemi di salute al cane, anche gravi. Ecco perché in questo articolo andremo a trattare alcuni consigli per il cane cardiopatico, a partire dall’alimentazione per poi completare con la prevenzione.

Alimentazione

Lo scopo principale dell’alimentazione dei cani con problemi cardiaci, è quello di ridurre il lavoro del cuore, andando però a coprire le esigenze nutritive dell’animale. L’alimentazione corretta del cane è una parte fondamentale per la cura dell’animale. Occorre dare molta importanza alle proteine somministrate che devono essere di elevata qualità e di estrema digeribilità, in poche parole di elevato valore biologico.

L’acqua somministrata deve essere povera di sodio, come certe acque minerali normalmente reperibili in commercio, questo per evitare fenomeni di accumulo. È necessario però fornire una dieta con pH acido per favorire l’escrezione di sodio.

Da non sottovalutare inoltre l’integrazione con le vitamine del gruppo B, che vanno perse durante la diuresi. Alcuni alimenti ricchi di taurina per il cane sono basilari come ad esempio, il pesce, la carne di pollo e la carne vaccina. Non sottovalutare perciò l’alimentazione del tuo animale domestico, una buona alimentazione determina una buona salute.

Potrebbe interessarti anche:Dieta anti-age per il cane: come Fido può rimanere giovane col cibo

Esercizio fisico

In generale bisogna dire che tutti i cani a prescindere dalla razza e dai problemi di saluti, hanno bisogno di fare esercizio fisico e soprattutto di avere la possibilità di stare all’aperto. La mancanza di movimento può portare danni sia fisici che psicologici all’animale e comportare conseguenze negative sul rapporto cane-padrone.

La quantità di tempo da trascorrere all’aria per fare esercizio fisico dipende molto invece dalla razza e dal tipo di cane, perché come per gli uomini anche per i cani ci sono soggetti pigri e soggetti purtroppo malati ad esempio cardiopatici. Proprio per i cani cardiopatici gli esperti consigliano di praticare almeno due passeggiate al giorno senza sforzi ma regolari di almeno 20 minuti e aggiungendo qualche passeggiatina più breve.

Bisogna inoltre cercare anche in casa di stimolare l’animale al movimento e non lasciarlo nella cuccia o sul divano accanto a noi. Regalargli anche un giochino che lo induca a muoversi e a liberarsi dallo stress.

Potrebbe interessarti anche:Giochi interattivi per il cane: il tappeto olfattivo, quali sono i pro e contro

Cura dentale

Molto spesso sottovalutiamo l’igiene dentale del nostro cane dimenticando che va curata proprio come la nostra. E per questo motivo la combinazione di saliva, le proteine, i batteri e le particelle di cibo danno origine alla placca che poi si trasforma in tartaro (un deposito duro e giallastro che si accumula attorno alle gengive).

Questo tartaro può attaccare le gengive ed essere poi causa di malattie come la gengivite nel cane che degenera in un disturbo periodontale. I batteri e le tossine aggrediscono il dente, l’osso, la gengiva e il tessuto connettivo attorno al dente. Gli stessi batteri se entrano in circolazione, possono anche diffondersi nei polmoni, nel fegato, nei reni e nel cuore.

Potrebbe interessarti anche:I problemi dentali del cane: cause, sintomi e trattamento

Razze e predisposizione

I problemi di cuore possono essere una conseguenza di una disfunzione dovuta alla predisposizione genetica o ereditaria, può incidere se il cane ha un’età avanzata o anche se lo stile di vita condotto dall’animale non comprende una dieta equilibrata e del movimento. Tra i cani ci sono delle razze che al di là della loro taglia e dell’età sono maggiormente predisposte ad avere cani cardiopatici, come ad esempio: Boxer, Pechinese, Alano, Cocker spanish, Boston terrier, Wolfhounds irlandese, Doberman pinscher.

Prevenzione

Aiutare il cane cardiopatico a vivere meglio e mantenersi in forma è importante, perché le malattie al cuore si portano dietro alcuni problemi tra cui: ritenzione idrica, obesità, ipertensione e carenza di alcuni valori nutrienti che devono essere reinseriti, lo stesso per gli acidi grassi e gli antiossidanti che facilitano l’organismo a rispondere meglio.

Tra gli elementi necessari c’è il magnesio, un sale minerale molto importante per l’apparato cardiocircolatorio come pure le sostanze antiossidanti che combattono i danni causati dai radicali liberi. La carnitina che è una sostanza simile ad un enzima e molto utile per la salute del cane.

Molto importanti anche le vitamine per cani in particolare quelle del gruppo b che vengono espulse con la pipi e spesso mancano ai cani con problemi di cuore. Ricordati che il veterinario di fiducia saprà come consigliarti per il bene del tuo amico a quattro zampe, rivolgiti a lui appena noti ogni piccola variazione di comportamento del tuo cane.

Potrebbe interessarti anche: Vitamine adatte per il cane debole e magro: multivitaminici giusti per Fido

Raffaella Lauretta