Home Cani Salute dei Cani I cani sudano, non come noi ma lo fanno: i segnali del...

I cani sudano, non come noi ma lo fanno: i segnali del suo sudore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12
CONDIVIDI

Caldo e sudore sembrano andare di pari passo, ma non è solo un problema ‘nostro’: anche i cani sudano. Ecco come fanno e in che modo aiutarli.

I cani sudano
I cani sudano: come fanno e cosa fare per loro (Foto AdobeStock)

Un vero e proprio dramma per alcuni: è estate, fa caldo e si suda. Anche i nostri amici a quattro zampe non sembrano passarsela diversamente. Ma in realtà non si dovrebbe parlare di vera e propria sudorazione: vedremo come definirla in seguito e in che modo anche Fido si libera del calore in eccesso. Possiamo dire che lo fanno solo in alcune zone e in maniera differente rispetto a noi umani: ciò non significa che non soffrono il caldo e non hanno bisogno di essere rinfrescati di tanto in tanto. Ecco tutto quello che c’è da sapere sui cani che sudano e come alleviare questo fastidio.

Potrebbe interessarti anche: Come rinfrescare il cane in estate: ecco 10 consigli utili

I cani sudano o no?

Cane gioca con l'acqua
Cane gioca con la pompa dell’acqua (Foto Pixabay)

Non si dovrebbe parlare di vera e propria sudorazione poiché i cani, a differenza degli esseri umani, non hanno ghiandole sudoripare distribuite in tutto il corpo. Le hanno ma solo in determinate zone, come ad esempio i cuscinetti delle zampe. Quindi non sudano quanto noi, eppure hanno anche loro la medesima esigenza di liberarsi del calore in eccesso che, altrimenti, andrebbe ad accumularsi nel corpo.

L’organismo deve mantenere una temperatura costante che, nel caso dei cani, si aggira intorno ai 38-39 gradi. Ma i meccanismi che regolano la traspirazione della pelle sono diversi da quelli umani. E meno male, altrimenti i colpi di calore sarebbero molto frequenti e pericolosi (Leggi qui: Il colpo di calore nel cane: chi rischia, i sintomi, come prevenire)! Sebbene ci si pensi solo nei mesi più caldi dell’anno, in realtà questo è un problema che potrebbe presentarsi sempre, ogni volta il cane si trovi in ambienti dove non circola aria o fa eccessiva attività fisica.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del cane in estate: ecco cosa dargli da mangiare e cosa evitare

Come sudano i cani

I cani sudano
I cani sudano: quali segnali cogliere (Foto Pixabay)

Ma se non hanno le ghiandole sudoripare su tutto il corpo, da dove riescono ad espellere il calore? Dalle zampe e dalla bocca. Per quanto riguarda le zampe invece, il sudore rilasciato da queste ultime è anche un ‘segno di riconoscimento’: non a caso il cane gratta con le zampe a terra, dopo aver lasciato i suoi bisogni, non per ‘coprire’ il misfatto bensì per lasciare l’odore prodotto dalle ghiandole dei cuscinetti. Possiamo notare le tracce del loro sudore grazie ai segni lasciati sui pavimenti, come delle impronte umide. Il vapore che esce dalle zampe quindi resta a terra, sebbene molto utilizzati come ‘mezzi’ per disperdere il calore siano anche orecchie, bocca e lingua.

Se invece notiamo il cane ansimare e respirare affannosamente, con la lingua da fuori e rilasciando molta saliva, è probabile che abbiano accumulato troppo calore nel loro organismo (Leggi qui: Il cane ansima: quali problemi nasconde e le cause possibili). Infatti il corpo sottoposto ad alte temperature, invia sangue caldo alla parte inferiore del muso e attraverso le ghiandole salivari si raffredda. Una volta resa più fresca la circolazione, il sangue passa alla testa e al cervello.

Potrebbe interessarti anche: A quale temperatura il cane sente caldo? Come proteggere Fido dall’afa

Il cane ha caldo: soluzioni

Cane si butta in piscina
Cane si butta in piscina (Foto Pixabay)

Più che ad evitare la sudorazione, necessaria per il suo organismo, possiamo aiutare il cane ad evitare il colpo di calore. Quando fa molto caldo o Fido ha fatto troppo esercizio fisico, meglio rinfrescare l’ambiente (attenzione all’uso sconsiderato di aria condizionata). Quando il sole è alto evitiamo di farlo uscire fuori casa a giocare e non dimentichiamo mai di riempire la sua ciotola con acqua fresca e pulita. Sia in casa sia all’esterno assicuriamogli delle zone di ombra dove potersi riparare. Per alcune razze il rischio di colpi di calore è ancora più alto: prendiamo ad esempio le razze brachicefale, come il Carlino e i Bulldog e i cani che soffrono di obesità o sono particolarmente deboli.

La soluzione è tosarlo? La risposta è no, dato che il cane non ha ghiandole sudoripare sparse per tutto il corpo. Anzi potremmo fare peggio poiché il pelo del cane lo protegge da eritemi, dermatiti e scottature. Potrebbe servire solo ad evitare che parassiti si depositino e si nascondano tra i nodi di un pelo che non viene regolarmente spazzolato e pulito. Se il cane ama l’acqua sarà ancora più semplice convincerlo a fare un bagno: vedrete che con le zampe tenteranno di bagnarsi il petto, per rinfrescarsi di più.

F.C.