Home Cani Razze brachicefale: cani con muso schiacciato alla riscossa

Razze brachicefale: cani con muso schiacciato alla riscossa

Non solo Bulldog e Boxer: ecco l’elenco completo delle razze di cani brachicefale, dal muso schiacciato, suddivise per taglia.

perché carlini e bulldog piacciono tanto
(Foto Adobe Stock)

I cani dal muso schiacciato, noti nello specifico come razze brachicefale, sono molto comuni e diffusi negli ultimi anni. Il termine deriva dal greco: “brachi” (brakhys) che significa “breve, corto” e “cefalo” (képhalos) que significa “testa”. Si tratta della morfologia tipica di alcune razze, per cui l’apparato scheletrico presenta un cranio più largo che lungo. Scopriamo insieme quali pelosetti appartengono a questa categoria.

Sindrome del cane brachicefalo

Purtroppo, questa anomalia comporta alcune complicazioni da un punto di vista della salute dell’animale.

Bulldog Francese Rapinato Ritrovato
(Foto Getty Images)

Infatti, si parla di una vera e propria sindrome del cane brachicefalo.

I cani brachicefali presentano un palato molle, allungato e carnoso, narici strette, deviazioni della laringe e una trachea piccola.

Tra le conseguenze si registrano problemi respiratori, compresa l’ostruzione delle vie respiratorie, con complicazioni da un punto di vista cardiaco e degenerativo che potrebbe portare al collasso tracheale fino a problemi di digestione.

La respirazione tende ad essere rumorosa. Le condizioni respiratorie del cane portano ad una scarsa attività fisica che di conseguenza potrebbe provocare il sovrappeso del cane.

La sindrome del cane brachicefalo è così nota, tanto che alcune compagnia aeree si rifiutano di far viaggiare queste razze. Lo stress, le condizioni atmosferiche e l’umidità possono aggravare la condizione del cane e i suoi problemi respiratori.

Razze di cani brachicefale

Quali sono i pelosetti dal muso schiacciato? Ecco l’elenco di tutti i cani di razze brachicefale:

  • American Bully
  • Boston Terrier
  • Bouledogue anglais
  • Bouledogue français
  • Boxer
  • Bull Mastiff
  • Cane Corso
  • Carlino
  • Carlino cinese
  • Carlino olandese
  • Chow Chow
  • Dogue de Bordeaux
  • Dogo delle Canarie
  • Spagnol Giapponese
  • Spagnol King Charles
  • Spagnolo tibetano
  • Griffone di Bruxelles
  • Lhasa Apso
  • Mastino napoletano
  • Pechinese
  • Shar-Peï
  • Shih Tzu
  • Staffordshire Bull Terrier

Razze di cani brachicefale taglia piccola

Partiamo dai pelosetti di dimensioni mini, che non hanno nulla da invidiare in fatto di coraggio e prodezza a quelli più grandi.

Nelle razze di cani brachicefale di piccola taglia rientrano:

  • Bulldog francese;
  • Carlino;
  • Shi Tzu;
  • Pechinese
  • Lhasa Apso

Bulldog Francese

Il bulldog francese è una razza questa razza originaria dell’Inghilterra, che si è poi sviluppata in Francia.

razze cani brachicefale
(Foto Pixabay)

Un molossoide miniatura, ideale come animale da compagnia. Si adatta perfettamente alla vita in appartamento.

Ha un carattere mansueto e non abbaia molto. Tuttavia, soffre molto il caldo e tende a russare.

Carlino

ll Carlino è di origini cinesi e come il bulldog francese, si è sviluppato in Francia.

razze cani brachicefale
Carlino (Pixabay)

Si tratta di un mini molossoide dal carattere docile e giocherellone. A volte tende a essere diffidente con gli estranei.

Potrebbe interessarti anche: Il Carlino e le sue peculiarità. Quanto lo conosciamo?

Shih Tzu

Lo shih tzu è una razza originaria del Tibet cinese che nasce dall’incrocio tra un Pechinese e un Lhasa Apso.

Un ottimo guardiano che nasconde un carattere docile e affettuoso anche se diffidente con gli estranei.

Pechinese

Il Pechinese non può mancare nella categoria delle razze di cani brachicefale.

razze cani brachicefale

Questo pelosetto appartiene a una delle più antiche razze che ha origine a Pechino, in Cina.

Fu il cane da compagnia delle famiglie imperiale e dei nobili. Tanto che era vietato esportarli.

Arriva in Europa a metà dell’Ottocento. Non abbaia molto anche se è un ottimo guardiano.

Si tratta del cane ideale per vivere in appartamento in quanto non ama fare molta attività fisica. Poco indipendente, il Pechinese non ama restare da solo.

Potrebbe interessarti anche: Famiglie dei cani: classificazione delle razze in base alla morfologia

Lhasa Apso

Infine, chiude l’elenco delle razze brachicefale di piccola taglia l Lhasa Apso.

razze cani brachicefale
(Foto Pixabay)

Si tratta di un’altra razza di origine tibetana, simbolo delle buona sorte.

Ha l’aspetto di un leone in miniatura ed è il cane preferito dei monaci tibetani. Il pelo è lungo e richiede molte cure.

Razze di cani brachicefale taglia medio-grande

Dopo aver passato in rassegna i pelosetti dal muso schiacciato di taglia piccola, vediamo insieme quali sono le razze di cani brachicefali dalle dimensioni più grandi:

  • Bulldog inglese;
  • Boxer;
  • Boston Terrier.

Bulldog Inglese

Il Bulldog inglese è una razza originaria del Regno Unito.

cane in giardino (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Robusto e muscoloso, è alla base di altri incroci per creare nuove razze come il Bull Terrier o il Bullmastiff.

Oggi giorno, il suo aspetto è più tozzo rispetto al passato e caratterizzato dalla pelle del muso a pieghe.

Potrebbe interessarti anche: Bulldog Inglese: quella riproduzione forzata che violerebbe gli standard della razza

Boxer

Il boxer è una delle razze di cani brachicefale più note.

Sguardo del cane boxer (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

Originaria della Germania, appartiene alla famiglia dei molossoidi, di taglia medio grande.

Per questo, in alcuni paesi viene considerato pericoloso. Fedele, intelligente e molto vivace. Necessita per questo di fare molta attività.

Dolce in famiglia, anche se potrebbe rivelarsi dominante con altri esemplari. Meglio farlo socializzare fin da cucciolo.

Boston Terrier

Il Boston Terrier è una razza amichevole, originaria degli Stati Uniti.

razze cani brachicefale
(Foto Unsplasj)

Un cane obbediente che si adatta perfettamente alla vita in famiglia e come animale da compagnia.

Di taglia medio piccola, non richiede molte cure, avendo il pelo corto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.
C.D.