Home Cani Salute dei Cani Carenza di magnesio nel cane: come riconoscerlo e tutti i rimedi

Carenza di magnesio nel cane: come riconoscerlo e tutti i rimedi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:16
CONDIVIDI

Credete che il vostro cane soffra di carenza di magnesio? Ecco i sintomi da tenere sotto controllo e quali sono i rimedi di tale problema.

carenza di magnesio nel cane
(Foto Adobe Stock)

Il magnesio è una sostanza molto importante per l’organismo del nostro amico a quattro zampe, in quanto è utile per molte funzioni metaboliche. Questo minerale è compreso per la maggior parte nelle ossa del cane e per una piccola parte nei tessuti molli.

Per questo motivo una carenza di magnesio nel cane, nota anche come ipomagnesiemia, può causare vari problemi di salute al nostro amico a quattro zampe. Vediamo insieme quali sono i sintomi, le cause e i rimedi della carenza di magnesio in Fido.

Carenza di magnesio nel cane: sintomi e cause

cane molto malato
(Foto Pixabay)

Il magnesio insieme ad altri minerali come potassio, sodio e calcio è molto importante per l’organismo del cane. Infatti tutti questi minerali sono necessari per un corretto movimento muscolare, una corretta funzione del sistema nervoso e della funzione cardiaca.

Quando il cane presenta una carenza di magnesio, a sua volta presenterà anche una carenza degli altri minerali, manifestando i seguenti sintomi:

  • Tremore muscolare
  • Debolezza
  • Aritmie cardiache
  • Atassia nel cane
  • Iperreflessia
  • Forte dolore muscolare
  • Cambiamenti comportamentali

Nel caso in cui il vostro amico peloso presenti uno di questi sintomi, è opportuno contattare il veterinario. Le cause principali che possono causare ipomagnesemia nel cane sono:

Potrebbe interessarti anche: Carenza di calcio nel cane: come riconoscerla e tutti i rimedi

Ipomagnesemia: Diagnosi e trattamento

analisi del sangue al cane
(Foto Adobe Stock)

Per evitare che il cane abbia problemi cardiaci fatali è necessario diagnosticare celermente la carenza di magnesio nel cane. Per questo, una volta portato quest’ultimo dal veterinario, è necessario riferire allo specialista qualsiasi tipo di cambiamento ci sia stato nel vostro amico peloso.

Partendo innanzitutto da un eventuale cambiamento alimentare, per poi riferire nello specifico al veterinario se il vostro amico a quattro zampe abbia presentato cambiamenti nella minzione o defecazione. In quanto molto spesso se vengono somministrati al cane dei diuretici, quest’ultimo potrebbe espellere attraverso la pipì il magnesio.

Inoltre lo specialista darà un’occhiata al cuore del vostro amico peloso, per evidenziare eventuali anomalie, in caso di presenza di queste ultime effettuerà un elettrocardiogramma. Il veterinario effettuerà anche un esame di elettroliti per confermare la carenza di magnesio.

Il trattamento per l’ipomagnesemia nel cane dipende dalla patologia che l’ha causata. Se la carenza di magnesio in Fido è lieve può essere curata trattando la patologia che l’ha provocata, nel caso in cui la carenza di tale minerale è grave, le cure saranno più intensive.

Marianna Durante