Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Broholmer: tutto sulla sua toelettatura

Cura del pelo del Broholmer: tutto sulla sua toelettatura

Come prendersi cura del pelo del Broholmer dalla spazzola al bagno? Cosa sapere sulla toelettatura di questa razza.

Cura del pelo del Broholmer
(Foto AdobeStock)

Ci si prende cura del pelo anche di un cane che ha un manto molto corto? In realtà tutti i cani vanno curati e puliti indipendentemente dalla lunghezza del pelo. Quindi anche per quanto riguarda questa razza, sarà necessaria una cura del pelo del Broholmer. Ecco cosa bisognerebbe conoscere dall’uso della spazzola alla frequenza del bagnetto e tutti gli altri consigli per questo esemplare imponente e di grande compagnia.

Il pelo del caratteristiche generali

Probabilmente proprio il fatto di avere un pelo tanto corto mette in evidenza ancora di più la muscolatura e l’imponenza di un cane di questa stazza. Stiamo parlando di un esemplare che può raggiungere i 72cm di altezza nella femmina e ben 77cm nel maschio, con un peso che sta sui 60kg per la prima e 70 per il secondo: un vero e proprio gigante!

Alimentazione del Broholmer
(Foto AdobeStock)

A mettere in evidenza questo suo corpo importante è sicuramente anche il manto molto corto e ben attaccato al resto del fisico. Il pelo si può trovare in varie colorazioni, che vanno dal rosso al colori sabbia fino al nero.

Cura del pelo del Broholmer: l’uso della spazzola

I neo-padroni o i potenziali tali saranno felici di sapere che la cura del pelo del Broholmer è davvero molto semplice in quanto ne perde pochissimo e non c’è il benché minimo rischio di nodi, data la lunghezza molto limitata.

Broholmer
(Foto AdobeStock)

In realtà anche per quanto riguarda la sua toelettatura c’è ben poco da consigliare: infatti questo cane non ne ha praticamente bisogno, ma una spazzolata di tanto in tanto (anche una sola a settimana) può bastare per rinvigorire un po’ il manto e renderlo più lucente. Infatti, seppur corto e attaccato alla pelle, il pelo potrebbe intrappolare residui di sporco, polvere e altri elementi esterni, quindi l’uso della spazzola servirà anche a ‘ripulirlo’.

Potrebbe interessarti anche: Scopri il profumo per cani: quali aromi naturali scegliere per il nostro amico a quattro zampe

Cura del pelo del Broholmer: e il bagnetto?

Anche in questo caso pare non vi siano particolari indicazioni sulla frequenza del bagnetto per questo esemplare: è importante farsi consigliare dal proprio veterinario di fiducia e fare in modo da prevenire eventuali odori spiacevoli. Insomma è probabile che la frequenza dell’uso di acqua e shampoo sia davvero molto dilatata nel tempo (ogni mese o anche 40 giorni).

Potrebbe interessarti anche: Le salviette profumate per il cane fanno male? Si o no

E’ ovvio che se vi saranno eccezioni, ovvero occasioni in cui il pelo appare particolarmente sporco dopo una passeggiata all’aria aperta, bisognerà lavarlo prima senza aspettare alcuna ‘scadenza’.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.