Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo pastore di Piccardia: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo pastore di Piccardia: dalla toelettatura al bagnetto

Cura del pelo pastore di Piccardia: tutto quello che è utile sapere dalla toelettatura al bagnetto di questa razza francese.

(Foto AdobeStock)

Se avete scelto di adottare un Cane da pastore di Piccardia, non potete fare a meno di conoscere il tipo di pelo e di quali cure necessita la razza per stare bene.

Ecco perché, in questo articolo, abbiamo deciso di suggerirvi alcuni consigli su come prendervi cura del pelo del Cane da pastore di Piccardia, fino a quando e come fargli il bagnetto.

Si tratta di notizie indispensabili se si desidera avere accanto un amico a quattro zampe sano e felice.

La cura del pelo del Cane da pastore di Piccardia: tipo di pelo

Il Cane da pastore di Piccardia è una razza di cane di taglia media, rustica, molto muscolosa e ben strutturata.

cane da pastore di piccardia
(Foto AdobeStock)

Può arrivare a 65 cm come altezza al garrese, e pesare dai 20 ai 26 kg.

È dotato di pelo, duro e ruvido, mai piatto o riccio, ha una lunghezza di circa 5-6 cm su tutto il corpo, ha anche un fitto sottopelo idrorepellente.

I colori del mantello ammessi nel Cane da pastore di Piccardia lo standard ammette il grigio, il grigio-blu, il grigio-nero, il grigio-rosso e il mix giallo-rossiccio-grigio. Il colore più diffuso, tipico ed amato è il Favue charbonne.

Tutte queste informazioni che vi abbiamo appena fornito, torneranno utili per capire come avere cura del pelo del Cane da pastore di Piccardia.

La spazzolatura e le spazzole adatte

La toelettatura del Cane da pastore di Piccardia, non porta via molto tempo, basteranno una al massimo due spazzolate a settimana (tutto dipende da dove trascorre le sue giornate).

Per avere cura del pelo del Cane da pastore di Piccardia, occorrono però determinati accessori specifici per il mantello del cane e sono:

  • cardatore: si utilizza per aprire il pelo senza graffiare la cute;
  • spazzola morbida per lucidare;
  • pettine: serve a dare un aspetto liscio e lucido al pelo del cane.

Quando si parla di pelo e di mantello del cane è sempre meglio chiedere il parere al veterinario, per eventuali integratori da somministrare, laddove dovesse apparire poco luccicante e ispido.

Potrebbe interessarti anche: Cane da pastore di Piccardia: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto e l’igiene del Cane da pastore di Piccardia

Per quanto riguarda, invece il bagnetto del Cane da pastore di Piccardia è bene farlo solo quando necessario, poiché potrebbe irritare la pelle del cane.

pastore di piccardia
(Foto AdobeStock)

Tuttavia, senza dover per forza di cose ricorrere al bagnetto è possibile eseguire una pulizia di tutte le parti del corpo del cane e tenere una buona igiene ugualmente.

Perciò, tra gli impegni settimanali per la cura del vostro amico a quattro zampe, occorre includere l’igiene di occhi, orecchie, bocca e unghie del cane.

Si tratta di operazioni piuttosto semplici da eseguire con garze sterili e acqua ossigenata, per poter pulire occhi e orecchie del cane.

Per l’igiene orale del cane, esistono invece degli appositi spazzolini e dentifrici per cani che vengono venduti nei negozi specializzati.

Questi accessori sono utilissimi e aiutano a scongiurare eventuali patologie del cavo orale.

Infine il taglio delle unghie del cane, laddove dovessero apparire piuttosto lunghe, portate il vostro cane da un professionista e lasciate che sia lui ad occuparsene per evitare di ferire il vostro cane e voi stessi.