Cura del pelo del Puli: dalla toelettatura al bagnetto fino all’igiene del corpo

Foto dell'autore

By Raffaella Lauretta

Salute dei Cani

Cura del pelo del Puli: tutto quello che è utile sapere dalla toelettatura al bagnetto di questa razza dal mantello meravigliosamente particolare.

puli
Cura del pelo del Puli.(Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Se siete interessati ad adottare un Puli, è importante informarsi bene sulle esigenze di toelettatura di questa razza e accertarsi di avere il tempo e la pazienza necessari per prendersene cura.

In questo modo, sarete in grado di garantire al vostro cane un pelo sano e splendente, tra l’altro proprio il Puli è una razza il cui mantello è molto particolare e necessita di cure costanti.

Vediamo, quindi, come prendersi cura del pelo del Puli, quali le tecniche consigliate e quali gli accessori adeguati.

La cura del pelo del Puli: tipo di pelo

Come accennavamo precedentemente, la caratteristica principale del Puli, è il mantello particolare di cui avere molta cura.

Puli cucciolo
Puli unghere cucciolo. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Prima di parlare del mantello del Puli, è importante avere una descrizione fisica completa di questa razza di cane.

Il Puli è un cane di taglia media, con una corporatura solida e muscolosa.

La sua altezza al garrese può variare dai 35 ai 45 centimetri e il suo peso medio si aggira intorno ai 13-15 kg per i maschi e 10-13 kg per le femmine.

Il suo pelo è costituito da un sottopelo soffice e spesso, coperto da un pelo esterno più lungo e grossolano, che forma cordoni naturalmente nel corso della vita del cane che gli conferisce un aspetto unico e affascinante.

Il colore del pelo può essere nero, bianco, grigio o marrone, e spesso presenta riflessi più chiari o scuri.

Avendo ora un quadro piuttosto chiaro del mantello del Puli, è possibile capire come averne cura e con quali accessori.

Potrebbe interessarti anche:Razze di cani compatibili con il Puli: le principali con le loro caratteristiche

La spazzolatura e le spazzole adatte

Il Puli, come precedentemente sottolineato, è dotato di un mantello costituito da un sottopelo soffice e spesso, coperto da un pelo esterno più lungo e grossolano, che forma cordoni naturalmente.

Per avere cura del mantello del Puli, è importante seguire alcune semplici ma fondamentali pratiche di toelettatura.

Innanzitutto, spazzolare il pelo del Puli regolarmente, almeno una volta alla settimana, utilizzando una spazzola a denti larghi.

Questo aiuta a rimuovere i nodi e la sporcizia dal mantello del cane, mantenendolo pulito e in buona salute.

È anche importante tagliare i cordoni del pelo del Puli periodicamente, per evitare che diventino troppo lunghi e pesanti.

Questo aiuta a prevenire che il cane si senta a disagio e lo aiuta a muoversi più liberamente.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Il bagnetto del Puli e l’igiene del corpo

Il bagno del Puli deve essere fatto solo quando è necessario, poiché il suo mantello non richiede frequenti lavaggi.

Quando si effettua il bagno, è importante utilizzare uno shampoo per cani delicato e seguire le istruzioni del produttore.

È inoltre importante asciugare bene il pelo del Pulitore dopo il bagno, utilizzando un asciugacapelli a bassa temperatura per evitare di danneggiare i cordoni.

Infine, è fondamentale per la salute dell’animale, mantenere il mantello del Puli non solo pulito ma anche privo di parassiti, come pulci e zecche.

Per farlo, è possibile utilizzare prodotti antiparassitari consigliati dal proprio veterinario.

La cura del Puli non si limita al bagnetto, è importante prestare attenzione alle aree delicate del suo corpo come unghie, occhi, orecchie e bocca del cane.

Potrebbe interessarti anche:Cane da pastore Puli: razza antica portata in Ungheria dai Magiari

La cura e l’igiene del cane richiedono prudenza e responsabilità, soprattutto per le unghie dove è consigliabile rivolgersi a uno specialista o al veterinario.

È fondamentale utilizzare garze sterili per la pulizia di occhi e orecchie, e cambiare per ogni occhio e orecchio.

Anche la pulizia dei denti è importantissima per prevenire malattie della bocca come carie e gengivite e può essere effettuata con uno spazzolino e un dentifricio specifico per cani.

Gestione cookie