Home Cani Salute dei Cani Epidermolisi bollosa giunzionale nel cane: cause, sintomi e rimedi della patologia

Epidermolisi bollosa giunzionale nel cane: cause, sintomi e rimedi della patologia

L’epidermolisi bollosa giunzionale è una patologia estremamente grave, dall’esito fatale per il cane. Scopriamo di cosa si tratta.

Epidermolisi bollosa giunzionale nel cane
(Foto Adobe Stock)

Il primo mantra da rispettare per prenderci cura della nostra salute è prevenzione. E questo vale anche per i nostri piccoli amici a quattro zampe. Ma purtroppo non sempre basta. Alcune malattie non possono essere prevenute; ed alcune tra esse nemmeno curate. É il caso dell’epidermolisi bollosa giunzionale, che di norma ha esito fatale per il cane: scopriamo quali sono cause, sintomi e rimedi della patologia.

Che cos’è e quali sono le cause

L’epidermolisi bollosa è una malattia ereditaria cutanea, causata dalla mancanza di collagene nella pelle.

cane malato
(Foto Adobe Stock)

Questa condizione è determinata da una mutazione genetica del corrispondente gene, che causa la carenza descritta.

Di norma la patologia si manifesta nei primi giorni di vita (al più tardi nelle prime settimane). Vi sono 3 tipologie di epidermolisi bollosa:

  • semplice
  • distrofica
  • giunzionale

L’epidermolisi bollosa giunzionale è una delle due forme più gravi della patologia, con esito di norma fatale per il cane. Alcune razze sono particolarmente predisposte all’insorgenza del problema, come il Beauceron, i Pointer a pelo corto ed i Barboncini toy.

Potrebbe interessarti anche: Malattie della pelle dei cani: sintomi, cause, rimedi e cure

I sintomi dell’epidermolisi bollosa giunzionale nel cane

I sintomi compaiono entro breve tempo dalla nascita del cucciolo.

Fiamme Incendio Sardegna Cane Pastore
(Screenshot Video Facebook)

La malattia è caratterizzata da bolle ed erosioni diffuse su tutto il corpo, mucose comprese, che ne deturpano l’aspetto. Quello estetico, in realtà, è l’ultimo dei problemi di un animale affetto dalla patologia, estremamente dolorosa ed invalidante.

Nei soggetti affetti dall’epidermolisi bollosa, venendo a mancare la membrana basale, che unisce la pelle alle altre strutture del corpo, i muscoli e gli altri tessuti rimangono scoperti ed esposti al rischio continuo di infezioni.

Nell’epidermolisi bollosa giunzionale il corpo del cane è afflitto da numerose vesciche; quelle sulla gola causano problemi di respirazione, quelle sui cuscinetti, invece, di deambulazione, scoraggiando l’animale al movimento a causa del forte dolore.

Ogni urto, anche il più piccolo, causa lo strappo della pelle.

Potrebbe interessarti anche: Malattie ereditarie dei cani: le patologie genetiche più comuni

Rimedi ed aspettativa di vita

In presenza dei suddetti sintomi è necessario portare il cane a visita immediatamente dal nostro veterinario di fiducia, che eseguirà i test del caso per diagnosticare la patologia. Con la tecnica dell’immunoistochimica il professionista potrà dare una risposta definitiva al quesito.

cane dal veterinario
(Foto Adobe Stock)

Confermata la diagnosi di epidermolisi bollosa giunzionale, il veterinario individuerà l’approccio terapeutico più adatto al cane. Purtroppo non esiste una cura risolutiva del problema, almeno per ciò che riguarda tale forma di epidermolisi. Anzi, l’esito purtroppo è fatale.

Certo, possono essere prescritti dei medicinali che rallentino il decorso della malattia, ma il risultato finale non muta. É possibile, tuttavia, predisporre dei cambiamenti dell’ambiente in cui vive l’animale. Come detto, infatti, ogni minimo urto può cagionare lo strappo della pelle e aggravare la già infausta situazione.

Lo scopo dunque è quello di mettere in massima sicurezza il cane, diminuendo al massimo la possibilità di contatto tra la pelle e gli oggetti a corredo dell’ambiente

Spesso tali modifiche non risultano necessario: è il caso in cui il cane non sia più in grado di deambulare.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.