Home Cani Salute dei Cani Cardiopatie ereditarie nel cane: quali sono le razze di cani più a...

Cardiopatie ereditarie nel cane: quali sono le razze di cani più a rischio

I sintomi da tenere d’occhio

Per chi gode della compagnia di un fedele amico a quattro zampe, è fondamentale sapere come si manifestano le cardiopatie ereditarie nelle razze di cani più predisposte.

Sterilità nel cane maschio (Foto Adobe Stock)
Le visite dal veterinario possono riscontrare problemi cardiaci. (Foto AdobeStock)

Quali sintomi dobbiamo tenere d’occhio, per poi consultare il nostro veterinario?

Secondo i cardiologi veterinari, le malattie cardiache si manifestano in vari modi, anche se ci sono dei fattori comuni come mancanza di respiro, o respiro accelerato.

Possiamo osservare anche:

  • Tosse;
  • Debolezza;
  • Collasso;
  • Ridotta tolleranza all’esercizio;
  • Distensione dell’addome;
  • Morte improvvisa (fortunatamente non frequente).

A volte anche un esame generale di routine del veterinario, può portare a notare delle alterazioni ci che mettono in allarme, come un soffio al cuore o un’aritmia nel cane.

In questi casi, bisogna necessariamente ritrovare le origini di tale alterazione, per poter intervenire il prima possibile, anche prima che si arrivi a problemi clinici.

Potrebbe interessarti anche: Malattie cardiache del cane: i 6 segnali che da tenere sotto controllo

Quali cani ne soffrono di più?

Le malattie cardiache, come abbiamo detto nell’introduzione, non sono esclusivamente cardiopatie ereditarie legate ad alcune razze di cani, ma possono colpire praticamente tutti i cani.

cardiopatie ereditarie razze cani
I cani anziani possono soffrire di più di malattie cardiache? (Foto Adobe Stock)

Tra le malattie che i cani possono acquisire con l’avanzare dell’età, le più frequenti sono quelle che vanno a colpire le valvole cardiache.

Ma possono esserci anche casi di cuccioli nati con malattie cardiache congenite, problemi che a volte possono essere corretti e risolti, o anche solo ridotti intervenendo in tempo.

I cani anziani, come dicevamo, possono tendere a soffrire maggiormente di queste malattie, ma non è escluso che un animale possa contrarle anche da giovane.

Potrebbe interessarti anche: Crocchette ai cereali possibile pericolo per malattie cardiache nel cane

Come intervenire per risolvere i problemi di cuore

Il trattamento delle malattie cardiache nel cane dipende totalmente dalla specifica malattia di cui soffre l’animale, e dalla diagnosi che viene effettuata.

cardiopatie ereditarie razze cani
Come si interverrà sul problema? Dipende da vari fattori. (Foto Adobe Stock)

Per questo, il veterinario dovrà eseguire tutti gli esami necessari per diagnosticare il problema. Solo in seguito, si potrà iniziare con un trattamento vero e proprio.

Tra le cure più utilizzate comunemente, ci sono dei farmaci (come dei diuretici) da somministrare al cane.

In casi più rari e specializzati, si procede con operazioni chirurgiche ed interventi. Spesso in questi casi, viene utilizzato un catetere.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F. B.