Home Cani Crocchette ai cereali possibile pericolo per malattie cardiache nel cane

Crocchette ai cereali possibile pericolo per malattie cardiache nel cane

CONDIVIDI

Crocchette ai cereali possibile rischio per insorgenza di malattie cardiache nel cane

crocchette cereali cane
Alimentazione per il cane

Da oltre un anno, la Food and Drug Administration (FDA) che si occupa della salute alimentare negli Stati Uniti ha condotto un’indagine sui possibili pericoli degli alimenti contenenti cereali nell’alimentazione dei cani.

Secondo quanto denunciato, ci sarebbe un legame tra questi alimenti e cardiopatie di vario tipo. Le cause sarebbero riconducibili ad una carenza nutrizionale.

Dai risultati emersi, la Food and Drug Administration ha diramato il nome di 16 marchi per alimentazione dei cani che potrebbero essere all’origine della cardiomiopatia, invitando i proprietari dei cani ad usarli con prudenza.

Leggi–> Cuore e apparato cardiocircolatorio del cane: organi e patologie
Dai dati, sarebbero stati registrati 515 casi di cani colpiti da cardiomiopatia, riconducibili al tipo di alimentazione, tra il 2014 e il mese di aprile 2019.

Non solo i cani di grande taglia ma anche quelli di piccola taglia così come le razze più a rischio sono a rischio.

Le crocchette che possono essere rischiose sono soprattutto commerciate in Canada e ben 13 marchi sono stati rintracciati iin almeno una decina di casi. Tre tipi di crocchette invece sono state rintracciate in 67 casi di cani colpiti da cardiomiopatia.

Il 90% dei casi di cani colpiti da cardiomiopatia non mangiavano crocchette con cereali. Tuttavia, il 93% di questi cani consumavano alimenti con piselli e lenticchie.

Tuttavia, rivelandosi un problema scientifico, la FDA ha preferito invitare i proprietari dei cani ad usare con prudenze le crocchette con cereali che potrebbero provocare altri fattori.

Ovviamente, lo studio condotto dall’agenzia non ha convinto tutto il settore. La Global Pet Food di Dieppe, in Canada, ha infatti sottolineato che si potrebbe trattare di cani che hanno predisposizioni genetiche a malattie cardiopatiche.

Leggi–> Malattie cardiache del cane? I segnali preoccupanti

Un’esperta veterinaria seppur mettendo in dubbio il possibile collegamento tra gli alimenti contenenti cereali e la cardiomiopatia ha confermato che alcuni alimenti senza cereali contribuiscono allo sviluppo dei muscoli, del cuore o del cervello, senza cereali. Tuttavia non si tratta di un alimentazione equilibrata.

Di fronte all’allarmismo, per cui non è stato ancora confermato il nesso tra alimenti con cereali e cardiomiopatia, prevale il buon senso e soprattutto l’invito a somministrare con prudenza alcuni alimenti ai cani, facendo attenzione a variare l’alimentazione e a che sia equilibrata nelle sostanze e negli apporti proteici e integratori di vario tipo in base anche all’attività dell’animale

Leggi–> Alimentazione sbagliata per il vostro cane

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI