Home Cani Salute dei Cani Cuore e apparato cardiocircolatorio del cane: organi e patologie

Cuore e apparato cardiocircolatorio del cane: organi e patologie

CONDIVIDI

Conoscere l’anatomia del cuore e degli organi dell’apparato cardiocircolatorio del cane è importante per individuare eventuali patologie e problemi di salute.

apparato circolatorio cane
Il cuore e l’apparato circolatorio del cane (iStock Photo)

Se hai adottato un cane, è importante avere delle nozioni di base sull’anatomia dei suoi organi e in particolare sul cuore e l’apparato cardiocircolatorio del tuo amico a quattro zampe.

E’ innegabile, infatti, che conoscere anche soltanto in via superficiale alcune informazioni utili sull’organismo del cane possa essere di grande aiuto per riconoscere in tempo i sintomi di eventuali patologie e altri problemi di salute in modo da riuscire a intervenire in tempo utile.

In questo articolo, approfondiamo la conoscenza del cuore e degli altri organi dell’apparato circolatorio del cane, che prevede al funzionamento della circolazione sanguigna nell’intero organismo.

Apparato cardiocircolatorio del cane: come è composto e come funziona

apparato circolatorio cane
Apparato Circolatorio del Cane: rappresentazione grafica

Il cuore del cane: anatomia e funzionamento

Proprio come accade per gli esseri umani, anche nel cane il cuore è il fulcro dell’intero sistema cardiocircolatorio e il suo ruolo è quello di pompare il sangue che raggiunge tutti gli angoli del corpo del cane.

Il cuore del cane è un muscolo cavo capace di contrarsi ritmicamente per pompare il sangue, ed è composto da 4 cavità: le due superiori sono dette atrii, mentre le due inferiori sono i cosiddetti ventricoli. Tra la parte destra e la parte sinistra del cuore si frappone il setto.

Sia la metà destra che quella sinistra del cuore, quindi, comprendono un atrio e un ventricolo. Il lato destro dell’organo cardiaco spinge il flusso del sangue verso i polmoni, dove verrà ossigenato, mentre il lato sinistro del cuore pompa il sangue all’interno della circolazione generale.

Tra atrio e ventricolo ci sono delle valvole che mettono in comunicazione la cavità superiore con quella inferiore: a destra troviamo la tricuspide, mentre a sinistra c’è la valvola mitralica. Queste valvole impediscono il reflusso del sangue e mantengono la giusta direzione della circolazione.

Il cuore del cane si posiziona nello sterno, tra i due polmoni e lavora a un ritmo di circa 150.000 battiti al giorno: la frequenza cardiaca del cane è più elevata di quella umana, e la media normale è tra i 60 e i 90 battiti al minuto (varia in base a molteplici fattori, tra cui l’età del cane, la razza e la taglia).

L’apparato cardiocircolatorio del cane

spese veterinarie gratis
Cane dal veterinario

Oltre al cuore, l’apparato cardiocircolatorio del cane si compone dei vasi sanguigni che si suddividono in arterie, vene e capillari.
Attraverso i vasi sanguigni, il sangue circola nel corpo del cane e in due differenti tipologie di circolazione:

1. Circolazione sistemica (o grande circolazione), che distribuisce il sangue ossigenato e ricco di metaboliti (sostanze nutritive) a organi, tessuti e cellule del cane;
2. Circolazione polmonare (o piccola circolazione), che consente l’ossigenazione del sangue e l’eliminazione dell’anidride carbonica.

Il sangue ossigenato parte dal cuore e viene trasportato ovunque nell’organismo del cane attraverso le arterie, mentre il sangue carico di anidride carbonica torna verso il cuore attraverso le vene. I capillari, invece, sono i vasi sanguigni più piccoli e sottili e entrano in gioco in entrambe le funzioni dell’apparato circolatorio.

Malattie cardiache del cane e razze predisposte

malattie cardiache nel cane
Fonte: iStock Photo

Il cane può soffrire di patologie cardiache più o meno gravi e in particolare alcune razze sono maggiormente predisposte a problemi di circolazione e malattie al cuore.

– Degenerazione cronica della valvola mitrale: i sintomi più comuni sono le difficoltà respiratorie, la tosse, la difficoltà nell’esercizio fisico, svenimenti più o meno frequenti. Tra le razze canine in cui questo problema cardiaco è più comune, ritroviamo il Barbone e il Bassotto.

– Stenosi subaortica: è un restringimento della valvola aortica che rende difficile il passaggio del sangue ossigenato e si riscontra più frequentemente nel Boxer, nel Pastore Tedesco, nel Terranova.

– Cardiomiopatia dilatativa: è una dilatazione del cuore che comporta la riduzione dello spessore delle pareti cardiache. I suoi sintomi sono solitamente tosse, difficoltà respiratorie, affaticamento e distensione del ventre. Si presenta più facilmente in cani di taglia grande, come l’Alano.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI