Home Cani Apparato scheletrico del cane: differenze con quello umano

Apparato scheletrico del cane: differenze con quello umano

CONDIVIDI

In questa scheda illustrata parleremo dell’apparato scheletrico del cane messo a confronto con quello dell’uomo, per andare a evidenziare sostanziali differenze che potrebbero sfuggirci.

Lo scheletro:

La parte principale di un vertebrato è lo scheletro. Esso sorregge e protegge l’intero animale da urti, botte e balzi. Ha la funzione un ponte flessibile che attutisce i salti. Senza di esso l’animale sarebbe un cosiddetto invertebrato. Sia il cane che l’uomo hanno uno scheletro composto da molte ossa e tessuto cartilagineo. Le ossa sono tantissime in entrambi gli apparati scheletrici e si differenziano per forma e funzione. Mentre nello scheletro umano adulto si trovano 206 ossa (il neonato ne ha 270 alla nascita), in quello del cane ce ne sono 319. Una particolarità dello scheletro del cane è che gli esemplari maschi possiedono un osso in più, quello del pene.

Tutte le articolazioni sono corredate da una capsula articolare la quale ha all’interno del liquido che serve a lubrificare le giunture. Questo liquido si chiama sinoviale. Le estremità delle articolazioni sono ricoperte da cartilagine la quale ha il compito di assorbire il peso del cane durante una corsa o una camminata.

Divisione dello scheletro:

Ovviamente la prima cosa che notiamo è la postura; il cane è quadrupede e l’uomo è bipede. Questa differenza si riflette naturalmente nella struttura dello scheletro.

  • Lo scheletro del cane si può suddividere in due parti: gli arti e il tronco.
  • Quello umano, invece, in 3: ossa del capo, ossa del tronco ed ossa degli arti.

La testa e l’osso cranico:

Il cranio è la parte più complessa dello scheletro perché contiene il cervello, gli organi di senso, l’ ipofisi e da esso partono i punti di inserimento dei denti, della lingua e della laringe. Nel cane il cranio è più piccolo perchè la porzione di encefalo è minore rispetto a quella dell’uomo.

 Il cranio si suddivide in tre parti:
  • la scatola cranica,
  • la regione facciale
  • la palatina.

Si aggiunge l’osso della mandibola e quello ioide, posto alla base della lingua.

Il cranio del cane rispetto a quello dell’uomo deve ospitare una dentatura diversa essendo un carnivoro stretto. Il cane possiede ben 42 denti, a fronte dei 32 dell’uomo; inoltre sono più appuntiti, essendo strutturati per lacerare la carne delle prede. Il cranio allungato tipico dei cani, è fatto apposta per ospitare tutta la canna nasale e l’organo-vomero nasale di cui il cane vanta un fiuto eccezionale.

Al di sotto del cranio, in entrambi gli apparati scheletrici, ci sono la mandibola e l’osso ioide; i tipi di ossa in cui è suddiviso il cranio (parietali, zigomatiche, etc.) sono le stesse in entrambe le specie, ma si differenziano molto nella forma. La differenza sostanziale del cranio è la posizione: il cranio dell’uomo si pone verticalmente sulla colonna vertebrale, mentre quello del cane vi si pone orizzontalmente.

La spina dorsale:

La spina dorsale del cane è leggermente più lunga rispetto quella umana (32 vertebre, delle quali 7 sono vertebre cervicali, 12 toraciche, 5 lombari e 5 dell’osso sacro, a cui si aggiungono 4 vertebre del coccige), anche se le vertebre in se per se sono di dimensioni minori. La colonna del cane è formata da 7 vertebre cervicali, 13 toraciche, 7 lombari, 3 sacrali e le vertebre coccigee che possono essere da un minimo di 6 a un massimo di 20 in base alla lunghezza della coda. Le vertebre toraciche sono attaccate alle costole, tranne l’ultimo paio che è chiamato fluttuante in quanto non è legato a nulla.

Il torace:

La gabbia toracica in entrambi gli apparati scheletrici ha la funzione di proteggere gli organi vitali come cuore, polmoni e i due tubi esofago e trachea. Lo sterno è un osso piatto che si trova esattamente al centro del torace e tramite la cartilagine è connesso alle costole. Lo sterno è raggruppato in otto segmenti ossei collegati con parte della cartilagine delle prime 9 paia di costole.

Nell’uomo lo sterno è un singolo osso a cui sono collegate 10 delle 12 paia di costole di cui è dotato; anche il cane possiede 12 paia di costole, di cui le ultime due paia sono fluttuanti.

Le spalle:

Le spalle e le braccia dei due esseri viventi svolgono due funzioni totalmente differenti, sia in base alla posizione sia in base alla forza che impiegano.

Le scapole umane permettono all’uomo di estendere le braccia al di sopra della testa, un movimento che il cane non potrà mai compiere.

Nel cane, le scapole, sono connesse alle ossa delle zampe anteriori, ma permettono al cane maggiore flessibilità e agilità dei movimenti.

Braccia e zampe anteriori:

Mentre nell’uomo, le braccia sono molto più corte delle gambe, nel cane le zampe (comprese le cosce) anteriori e quelle posteriori hanno quasi la stessa lunghezza. Il ginocchio è un’articolazione formata da rotula e fabella ovvero tre ossa sesamoidi. La gamba termina al garretto, punto fondamentale da cui si misura l’altezza del cane. Il piede è formato da tarso, metatarso e falangi.

Gambe e zampe posteriori:

Per quanto riguarda gli arti posteriori, sono agganciati al bacino tramite una struttura composta da tre ossa saldate tra loro: ileo, ischio e pube. La coscia è formata da femore, ginocchio e gamba. Quest’ultima formata da tibia e perone o fibula. Le ossa della gamba umana sono 4: femore, tibia, perone e la rotula, che ospita i legamenti del ginocchioAnche nel cane sono presenti queste ossa, ma il femore canino non è più grande dell’omero e delle altre ossa degli arti.

Mani, piedi e zampe

Le mani ed i piedi umani contengono il numero maggiore di ossa, rispettivamente 54 e 52

Nonostante la diversa funzione, tutte e 4 le zampe del cane  si suddividono allo stesso modo, ma zampa posteriore è molto più lunga di quella anteriore rispetto a quanto può esserlo il nostro piede in confronto con la mano. Inoltre il nostro pollice è opponibile e questa è la caratteristiche che ci ha differenziato per anni dagli altri animali. Un altra differenza è che il piede dell’uomo poggia interamente mentre il piede del cane poggia per metà con i polpastrelli. Inoltre la densità delle ossa delle zampe posteriori sono piu spesse di quelle umane di almeno un quarto. Le ossa del cane, inoltre, sono meno porose di quelle umane.

Leggi anche–>

I muscoli del cane: anatomia e sistema muscolare canino

 

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI