Home Cani Salute dei Cani Apparato respiratorio del cane: organi, funzionamento e patologie.

Apparato respiratorio del cane: organi, funzionamento e patologie.

CONDIVIDI

Le patologie respiratorie del cane sono molto pericolose e particolarmente diffuse: per curarle al meglio, scopriamo come funziona l’apparato respiratorio nei cani.

patologie respiratorie cane
Le patologie respiratorie nel cane: organi, sintomi, cause (iStock Photo)

Se hai scelto di adottare un cane, è fondamentale che tu conosca alcune informazioni di base sul funzionamento del suo organismo per poter riconoscere prima possibile eventuali problemi di salute e sintomi di pericolose malattie.

Tra le patologie più diffuse tra i cani troviamo le malattie respiratorie: questi problemi di salute riguardano l’apparato respiratorio del cane e possono riguardare uno o più organi che compongono l’intero sistema che nel cane è deputato alla respirazione.

La respirazione del cane è resa possibile, infatti, dalle vie aree superiori e da quelle inferiori: queste sono a loro volta costituite da differenti organi, che impareremo a conoscere meglio in questa sede.

Patologie respiratorie del cane e funzionamento degli organi

patologie respiratorie cane
L’apparato respiratorio del cane e le sue patologie (iStock Photo)

L’apparato respiratorio del cane

Per poter respirare, il cane possiede una serie di organi che sono suddivisi tra vie aeree superiori e vie aeree inferiori:

– le vie aeree superiori sono composte da: cavità nasali, rinofaringe, laringe e parte della trachea;
– le vie aeree inferiori sono composte da: la restante parte della trachea, i bronchi e i polmoni.

La parte finale della trachea si suddivide nei due bronchi principali e ciascuno di essi entra all’interno di uno dei polmoni, suddividendosi in tante ramificazioni più piccole chiamate bronchioli.

I bronchioli, a loro volta, terminano in piccoli sacchetti detti alveoli: è proprio qui che si svolge la funzione principale dell’intero sistema respiratorio canino, cn lo scambio tra ossigeno e anidride carbonica.

I polmoni possono funzionare grazie a una parte fondamentale dell’apparato muscolare dei cani: i muscoli della gabbia toracica, assieme al diaframma e alla naturale elasticità dei tessuti polmonari. Solitamente, la frequenza respiratoria del cane è compresa tra 16 e 32 atti respiratori al minuto che possono aumetare fino a 40/50 quando fa molto caldo: questo aumento è necessario per garantire la funzione termoregolatrice del cane.

Cause di malattie respiratorie nei cani

Solitamente, le patologie di natura respiratoria nel cane sono causate da differenti fattori: variazioni della temperatura e cambiamenti nel clima, ma anche infezioni da funghi o batteri oppure presenza di corpi estranei inalati accidentalmente dal cane. In alcuni casi, le malattie respiratorie possono essere causate da particolari parassiti oppure da traumi o da tumore, particolarmente frequente nei cani anziani.

Sintomi di patologie respiratorie del cane

I cani possono presentare sintomi respiratori come la tosse, correlati a patologie di natura cardiaca: è un’eventualità piuttosto frequente tra i cani più avanti con l’età.
In generale, però, è la tosse il sintomo più frequente nelle malattie dell’apparato respiratorio e può essere correlata a problemi a livello di laringe e faringe, oppure a bronchiti e polmoniti.

Malattie dell’apparato respiratorio nei cani: diagnosi e cura

patologie respiratorie cane
Cani e malattie dell’apparato respiratorio: tipologie e cura

Se il cane presenta tosse persistente è buona norma portarlo prima possibile dal veterinario, che potrà stabilire la natura del problema: solitamente, il dottore procede a una radiografia per individuare la presenza di eventuali corpi estranei oppure di riniti o tumori.

Di solito le malattie di natura respiratoria vengono curate con terapia farmacologica oppure con interventi chirurgici: in alcuni casi saranno necessari gli antibiotici, in altri il veterinario prescriverà aerosol oppure provvederà all’estrazione del corpo estraneo. In alcuni casi saranno invece necessari degli interventi chirurgici, come ad esempio la rinotomia.

Patologie respiratorie nel cane: elenco delle più diffuse

A livello di cavità nasali e trachea, è possibile identificare con una certa frequenza il collasso tracheale, particolarmente diffuso tra i cani di piccola taglia come lo Yorkshire o il Chihuahua.
Il collasso tracheale comporta l’ostruzione della trachea e conseguenti difficoltà respiratorie per l’animale: il problema, tipico dei cani in età adulta, può essere diagnosicato con la radiografia e curato sia con farmaci antinfiammatori e antibiotici che, in alcuni casi, con un intervento chirurgico.

La bronchite è una malattia molto diffusa tra i cani e il suo sintomo principale è la tosse: può essere causata da un’infezione parassitaria oppure batterica, ma anche dallo smog o da reazioni di tipo allergico.
Se le bronchiti si ripetono in maniera frequente nel cane, possono causare insufficienza respiratoria e cardiaca: ecco perchè è fondamentale curare al meglio questa patologia respiratoria.
Solitamente la cura per la bronchite nel cane è a base di antibiotici e antinfiammatori, con fluidificanti e farmaci contro la tosse.

Potrebbe interessarti anche >>> Malattie cardiache del cane: i 6 segnali che da tenere sotto controllo

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI