Home Cani Salute dei Cani Malattie del Clumber spaniel: le patologie comuni nella razza

Malattie del Clumber spaniel: le patologie comuni nella razza

Le malattie del Clumber spaniel, una razza di cane forte, resistente e fiera, ma può essere soggetta a patologie? Scopriamolo.

clumber spaniel
(Foto AdobeStock)

Proprio come per gli esseri umani, anche il nostro amico a quattro zampe può essere soggetto a diverse patologie.

Per tale motivo, è fondamentale prima di adottare una razza specifica di cane, cercare di capire di quali malattie potrebbe essere vittima, come individuarle e come prendersene cura.

Riconoscere tempestivamente, quale malattia possa aver colpito il vostro animale domestico, vi permetterà di in alcuni casi di potergli salvare la vita o comunque evitargli la sofferenza.

Perciò, se avete deciso di adottare un Clumber spaniel vi consigliamo di partire dalla sua storia, passando per le caratteristiche fino ad arrivare poi allo stato di salute.

Vediamo quindi, quali le malattie del Clumber spaniel.

Malattie del Clumber spaniel

Il Clumber spaniel è un cane di taglia media, dalle origini britanniche.

clumber spaniel
(Foto AdobeStock)

Nasce dall’incrocio tra uno Spaniel delle Alpi con i Bassotti francese.

Possiede una corporatura compatta e forte, con un peso di circa 32 kg e un’altezza di circa 48-50 cm.

In generale gode di uno stato di buona salute e un’aspettativa di vita di circa 10-12 anni (sempre se tenuto nel migliore dei modi).

Non essendogli state attribuite patologie ereditarie, scoprite quali sono le principali malattie del Clumber spaniel.

Displasia dell’anca

La displasia dell’anca nel cane fa parte delle malattie più comuni del Clumber spaniel.

Si tratta di un’anomalia ereditaria, si verifica quando il femore non va ad immettersi nel modo corretto nella cavità dell’anca.

Per diagnosticare la displasia è necessario effettuare delle lastre radiografiche da inviare alle centrali di lettura autorizzate.

Quando il cane non riesce più a sopportare il dolore e la zoppia, si ricorre all’intervento chirurgico, ma non sempre la chirurgia è la soluzione al problema.

Ci sono cani per i quali l’intervento è risolutivo e altri invece per cui la prognosi non è buona.

Malattie della bocca

Le malattie della bocca possono colpire tutte le razze di cane di cui non si ha cura dell’igiene orale.

Le principali malattie del cavo orale del Clumber spaniel possono essere:

  • gengivite: un’infiammazione delle gengive del cane causata dal tartaro. Ciò si verifica quando si nota nel cane segnali come: sanguinamento, prurito, rossore e infiammazione della parte;
  • periodontite: si tratta di un’infezione che raggiunge i denti, generando del pus che esce dalle gengive e che potrebbe essere ingerito dal cane;
  • riassorbimento dentale: la parte che ricopre il dente si è totalmente consumata, ciò impedisce all’animale anche di mangiare;
  • stomatite nel cane: l’infiammazione della mucosa della bocca a causa della presenza di batteri. Ciò avviene quando si nota nel cane segnali come: arrossamento, salivazione eccessiva e irritazione dei tessuti;
  • tartaro: batteri che si uniscono a residui di cibo e altro, formano la placca dentale, che può peggiorare e diventare tartaro.
  • carcinoma: tumore delle mucose della bocca del cane, una conduzione piuttosto grave dove è possibile tentare la cura con le radioterapie. Si presenta con escrescenze, ulcere e desquamazione dei tessuti.

Potrebbe interessarti anche:Malattie della bocca del cane: sintomi, cause e cura

Malattie degli occhi

Altre patologie che possono colpire la razza Clumber spaniel sono quelle inerenti agli occhi. Conosciamole meglio.

Congiuntivite

La congiuntivite nel cane è un’infiammazione della congiuntiva, che è la membrana chiara che riveste la zona bianca degli occhi e l’interno delle palpebre.

A seconda di ciò che causa la congiuntivite nel cane, sarà di un tipo o di un altro (allergica, infettiva, traumatica).

Il trattamento mira a controllare ed eliminare, da un lato, i sintomi fastidiosi che provoca e, dall’altro, la sua causa.

Cataratta

La cataratta nel cane consiste in un annebbiamento della lente, che oscura la visione dell’animale.

Per molte razze si tratta di un disturbo ereditario per altre sono anche altre le cause che portano alcuni cani a soffrire di cataratta, come l’invecchiamento, una cattiva alimentazione, una lesione o il diabete.

Questo disturbo si può curare con un intervento chirurgico: il cristallino viene rimosso per permettere alla luce di tornare ad entrare nell’occhio dell’animale e viene sostituito con un cristallino di plastica.

Cherato-congiuntivite secca

La Cherato-congiuntivite secca è una delle più frequenti malattie oculari del cane.

Si manifesta con un’alterata produzione del film lacrimale, in particolare della sua componente liquida che, nei casi più gravi, è del tutto assente.

La diagnosi viene confermata dal rilievo del test di Schirmer basso e altri esami.

Il cane affetto da questa patologia deve essere sottoposto a continue terapie, la qualità della vita è alterata, spesso irrimediabilmente compromessa.

Entropion

L’entropion nel cane consiste in un’anormale posizione del bordo palpebrale, che risulta “arrotolato” verso l’interno. Questa condizione è causata da una conformazione anomala della palpebra su base ereditaria.

È necessario il trattamento chirurgico che consiste nell’asportazione di una sottile striscia di cute proprio al di sotto o al di sopra della palpebra interessata.

L’entropion su base ereditaria in genere colpisce i cani giovani (meno di 1 anno). Occasionalmente può essere causato da uno spasmo delle palpebre a seguito di patologie dolorose dell’occhio (“entropion spastico”).

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta