Home Cani Salute dei Cani Entropion degli occhi nel cane: come riconoscere e curare questa malattia

Entropion degli occhi nel cane: come riconoscere e curare questa malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44
CONDIVIDI

Una comune malattia degli animali domestici è l’entropion, che porta gli occhi del cane a lacrimare molto e a essere irritati. Come riconoscerla e curarla?

occhi del cane
Entropion: una comune malattia degli occhi del cane (Foto Pixabay)

Se notiamo che gli occhi del nostro cane lacrimano continuamente, potrebbe non essere solo un problema lieve, ma anche una irritazione più seria come l’entropion. Questa condizione porta le palpebre degli occhi a ruotare verso l’interno, che sia la palpebra superiore o inferiore, o anche lungo i lati degli occhi. Questo provoca una irritazione alla cornea, e può portare anche a condizioni più gravi.

Potrebbe interessarti anche: Malattie comuni agli occhi del cane: ecco 9 disturbi frequenti

Tipi di entropion nel cane

shar pei
Alcune razze hanno una predisposizione a questo problema. (Foto Pixabay)

Se sottovalutata, questa malattia può causare ulcere e dolore cronici agli occhi, se non anche strabismo. Di solito è comune nei cani giovani di razze che crescono velocemente.

Esistono tre possibili tipi di entropion nel cane:

  • Entropion ereditario / genetico;
  • Entropion spastico;
  • Entropion acquisito.

L’entropion di tipo genetico o ereditario è il più conosciuto. Molte sono le razze sensibili a questo tipo di malattia, solitamente quelle con molte pieghe della pelle o occhi cadenti.

Per questo, l’entropion sarà solitamente presente già alla nascita di cani quali Chow Chow e Shar-Pei.

Il tipo spastico può invece verificarsi quando c’è una condizione dolorosa agli occhi, come un’ulcera corneale o un’uveite. Può verificarsi quindi in ogni razza, a qualsiasi età.

Anche l’entropion di tipo acquisito, può essere presente a prescindere da razza ed età del cane. 

In questo caso, le palpebre rotolano verso l’interno a causa di cambiamenti dell’occhio o dei muscoli attorno ad esso. Per questo i muscoli oculari saranno indeboliti, o il bulbo si ridurrà di dimensioni.

Questo avviene quando i cani invecchiano, o se hanno problemi oftalmici, o in alcune condizioni come il glaucoma del cane ad uno stadio terminale.

Come riconoscere l’entropion

veterinario e shar-pei
Il veterinario saprà riconoscere facilmente questa malattia. (Foto AdobeStock)

Alcuni dei segni per riconoscere l’entropion nel cane sono i seguenti:

  • Palpebre arrotolate verso l’interno visibili;
  • Eccessiva lacrimazione;
  • Strabismo (o blefarospasmo);
  • Sensibilità alla luce;
  • Sfregamento continuo degli occhi;
  • Ulcerazione corneale (in alcuni casi);
  • Formazione di pigmento sulla cornea di colore marrone scuro (in alcuni casi).

Alcune razze non sembrano molto infastidite da questo problema, come le razze brachicefale, ma in altri cani può causare un grande fastidio e possibili traumi alle cornee.

Di solito il veterinario potrà diagnosticare facilmente questa malattia semplicemente osservando il cane, assieme a una conoscenza delle tendenze specifiche della sua razza.

Come trattare questa malattia

occhio del cane
Come risolvere l’entropion agli occhi del cane. (Foto AdobeStock)

Vediamo allora come è possibile curare questa malattia del cane. L’entropion in un cucciolo può essere gestito in due modi. 

In un primo caso, le palpebre possono essere srotolate verso l’esterno da noi padroni, più volte al giorno, per tentare di migliorare la condizione dei muscoli delle orbite.

Nel secondo caso, il veterinario esegue una procedura temporanea per posizionare la palpebra in posizione corretta. Potrebbe essere comunque necessario ripeterlo durante la vita del cane.

In generale, i punti di sutura vengono rimossi nel giro di 2 – 4 settimane dal posizionamento. Se non funziona (come può accadere) verrà eseguita una procedura definitiva.

Se questa procedura temporanea non risolve l’entropion, la procedura definitiva viene detta di Hotz-Celsus, e raramente viene eseguita su cuccioli di età inferiore ai 6 mesi.

In generale questa procedura (detta anche blefaroplastica) serve a rimuovere un’area di tessuto, e quindi l’area viene suturata chiusa, come a sollevare la palpebra.

Viene eseguita in anestesia generale, e può essere adattata per funzionare su ogni parte della palpebra del cane, a seconda delle esigenze.

In caso di entropion di tipo acquisito, non c’è certezza che risponda al trattamento o no. La causa sottostante sarà fondamentale in questo senso.

Ad esempio, se un cane ha un glaucoma all’occhio in stato terminale, e il bulbo si è ristretto, l’entropion non riuscirà a migliorare.

In caso di entropion spastico invece, solitamente si risolverà curando il dolore topico e trattando la condizione che lo ha causato.

Questo è il caso di un cane che ha un’ulcera corneale dolorosa. Una volta trattata l’ulcera, si risolverà anche l’entropion.

Potrebbe interessarti anche: Corpi estranei nell’occhio del cane: sintomi e rimedi

Le differenze in base alle razze

Adottare un Carlino
Le razze brachicefale sono più soggette a questo tipo di malattia (Foto Unsplash)

Razze brachicefale (come il carlino e il bulldog) possono sviluppare l’entropion vicino al naso, al cosiddetto “canto mediale”. 

Viene corretto con una procedura chirurgica, riducendo l’apertura dell’occhio così che le palpebre non sfreghino la cornea. 

Altrimenti, i peli e le ciglia irriteranno continuamente la cornea, fino a formare un pigmento di colore marrone scuro, solitamente permanente, e ulcerazioni croniche agli occhi.

Alcune razze come Chow Chow, Rottweiler, cane da ferma tedesco a pelo corto, possono invece sviluppare l’entropion al canale laterale, lontano dal naso.

Per correggere questo tipo di entropion ci sono diverse procedure chirurgiche, relativamente complesse.

Le razze di cani con occhi cadenti, come San Bernardo, Mastini, Bloodhound, Alani, hanno spesso una forma di entropion combinata all’ectropion.

L’ectropion, detta anche “occhio di diamante”, è una condizione in cui la palpebra si arrotola verso l’esterno dell’occhio.

Ci sono diverse tecniche chirurgiche per risolvere questa  problematica, ma poiché queste razze hanno una conformazione particolare, falliscono molto spesso.

Anche razze con molta pelle, come Basset Hound e Shar-Pei, possono avere dei vantaggi con il tiraggio della pelle della fronte, che porta all’abbassamento delle palpebre e entropion.

Sfortunatamente, questa malattia si verifica più spesso nei cani di razza. E proprio per questo, è importante considerare le predisposizione delle razze che adottiamo.

F. B.