Home Cani Salute dei Cani Malattie più comuni del Barbet: quali sono, come curarle e cosa fare...

Malattie più comuni del Barbet: quali sono, come curarle e cosa fare per prevenirle

Forte e dinamico, ma anche lui può ammalarsi. Quali sono le malattie più comuni del Barbet, come si curano e cosa fare per prevenirle.

Malattie più comuni del Barbet
(Foto AdobeStock)

Un cane così dinamico e agile può avere problemi di salute? Sembra impossibile ma è così. E non è solo questione di età: il Barbet può davvero ammalarsi, perché la sua razza è soggetta a particolari problemi e patologie specifiche. Vediamo quali sono le malattie più comuni del Barbet, come si curano e che cosa possiamo fare noi padroni per aiutare a prevenirle.

La salute del Barbet: una razza antica e forte

Fin dal Medioevo questa razza è conosciuta con l’appellativo di ‘cane d’acqua’: è proprio in questi ambienti acquatici e paludosi, che questo esemplare dava il meglio di sé come cacciatore di anatre e cigni.

Malattie più comuni del Barbet
(Foto AdobeStock)

Proprio questa sua abilità stava per decretare la fine della sua stessa razza: infatti non si pensava al Barbet come cane da compagnia, bensì solo come ‘collaboratore’ fondamentale nelle operazioni di caccia.

Pertanto si trattava di un esemplare molto resistente al freddo e al ‘bagnato’, proprio perché abituato a vivere in natura e ad accompagnare l’uomo nei luoghi più ostici. Una volta portato in casa e addomesticato, l’umano si è reso conto che non aveva bisogno di particolari cure. Il contatto costante con l’acqua però ha reso le sue orecchie particolarmente deboli e soggette ad infezioni: per questo è opportuno, come vedremo, tenerle sotto controllo.

Malattie più comuni del Barbet: quali sono le più frequenti

Quali sono le patologie a cui è più soggetto un Barbet? Non solo dunque questa debolezza auricolare, ma anche problemi fisici che possono compromettere sicuramente la qualità della sua vita: eccoli tutti.

Adottare un Barbet
(Foto Pinterest)

Displasia dell’anca

Si tratta di una malformazione dell’articolazione coxo-femorale, che divneta instabile e provoca problemi all’equilibrio e all’andatura dell’animale.  I continui microtraumi della cartilagine possono evolversi in osteoartrosi.

Oltre all’ereditarietà, la displasia dell’anca nel cane può essere legata alle dimensioni del cane (soprattutto quelli di taglia grande) e media ma anche ad altri fattori:

  • ambientali,
  • eccesso o carenza di nutrienti (calcio, fosforo e proteine),
  • peso corporeo eccessivo,
  • bacino deforme,
  • crescita troppo veloce rispetto allo sviluppo muscolare,
  • eccessivo esercizio fisico,
  • attività su superfici non adeguate (pavimenti o terreni scoscesi).

Lussazione della rotula nel cane

Detta anche ‘patellare’, influisce sull’equilibrio e sull’andatura del cane. In pratica l’osso si muove al di fuori del ‘binario’ del femore. Solitamente i suoi sintomi sono una evidente zoppia dell’animale ma anche il rumore che fa l’osso del cane quando salta o distende il ginocchio.

E’ un problema che affligge soprattutto le razze di cani grandi e giganti, ma può anche avere cause legate a traumi e incidenti e ha vari livelli di gravità, da 1 a 4.

Problemi ai testicoli

I problemi legati alla zona genitale dell’esemplare maschile della razza sono sostanzialmente tre: monorchidismo, criptorchidismo e anorchidismo. Nel primo caso solo un testicolo scende ed è ben evidente; nel secondo quando entrambi i testicoli non scendono nei primi tre mesi di vita del cane.

Nel caso dell’anorchidismo i testicoli del cane sono completamente ‘assenti’ perché non sono scesi neppure in età più avanzata.

Altre patologie varie

Il Barbet può andare incontro a problemi auricolari (data la sua affinità con l’ambiente acquatico) ma anche dentali e alla vista. Pensiamo all’entropion degli occhi nel cane, che si viene a creare quando la palpebra si inverte all’interno: in questo modo peli e ciglia urtano e irritano il bulbo oculare.

Infine questa razza può soffrire di attacchi epilettici nel cane ma anche per la formazione di ernie. Meglio tenere sempre la sua salute sotto controllo.

Potrebbe interessarti anche: Razze compatibili con il Barbet: i cani che vanno d’accordo con lui e perché

Malattie più comuni del Barbet: cure e prevenzione

Sebbene in alcuni casi, come ad esempio la displasia dell’anca, non vi sia una specifica cura da adottare per risolvere il problema, è ovvio che uno stile di vita sano ed equilibrato può sicuramente aiutare il cane a vivere meglio.

Alimentazione del Barbet
(Foto Pinterest)

Partiamo dalla ‘tavola’: è importante curare l’alimentazione del Barbet, non dargli mai gli avanzi dei nostri pasti e stimolarlo a fare attività fisica ogni giorno. In questo modo non solo eviterà il rischio di obesità canina ma riuscirà anche a sfogare le sue energie, che altrimenti sarebbero represse e potrebbero innervosirlo.

Con il nostro veterinario di fiducia, fissiamo delle visite periodiche per tenere sotto controllo la sua salute: in modo particolare le orecchie, i denti e gli occhi. Possiamo provare a prevenire problemi articolari informando l’esperto appena ne notiamo i sintomi e seguendo le indicazioni che ci darà.

Francesca Ciardiello