Home Cani Salute dei Cani Malattie più comuni del Bedlington Terrier: quali sono, cure e a cosa...

Malattie più comuni del Bedlington Terrier: quali sono, cure e a cosa è soggetta questa razza

E’ un cane tendenzialmente sano o soffre di patologie ereditarie di razza? Tutto sulle malattie più comuni del Bedlington Terrier, dalla prevenzione alla cura.

Malattie più comuni del Bedlington Terrier
(Foto AdobeStock)

Quando si accoglie un cane in casa, è normale chiedersi: ‘Starà bene?’ e preoccuparsi per la sua salute. Per quanto facciamo attenzione a tutte le sue esigenze, lo portiamo a visita dal veterinario e rispettiamo il calendario delle vaccinazioni, possono esserci delle malattie più comuni del Bedlington Terrier a cui la sua razza va soggetta. Vediamo se ci sono e quali sono, il modo migliore per prevenirle e curarle, quando possibile.

Bedlington terrier: longevo e forte, ma…

Aspetto da agnellino ma temperamento dinamico? Sì, il Bedlington Terrier è proprio così e ve ne accorgerete quando andrete a passeggio con lui. Sebbene si adatti facilmente alla vita da appartamento, questo cane è dotato di grande vitalità, supportata anche da un fisico tonico e tendenzialmente sano.

Cura del pelo del Bedlington Terrier
(Foto AdobeStock)

Si tratta infatti di una razza dalla longevità media, che può arrivare a compiere fino a 13 anni e mezzo. Ma esistono le eccezioni in un senso e nell’altro: l’esemplare più longevo è arrivato anche fino ai 18 anni di vita!

Ciò non significa però che non dobbiamo prestare particolare attenzione alla sua salute: infatti una statistica inglese ha evidenziato che tra le cause di morte di questo cane ci sono anche malattie epatiche e urologiche.

Potrebbe interessarti anche: Cura del pelo del Bedlington Terrier: come tenerlo sano, pulito e in forma

Malattie più comuni del Bedlington Terrier: quali sono

Per fortuna si tratta di un cane sano, appartenente a una famiglia forte e abbastanza longeva: tuttavia anche questo esemplare può soffrire di alcune patologie agli occhi, al tratto urinario e di Copper toxicosis al fegato.

Razze compatibili col Bedlington Terrier
(Foto AdobeStock)

Patologie oculari: cure e rimedi

I suoi occhi scuri e profondi, che gli donano uno sguardo così profondo, sono soggetti a malattie oculari come la cataratta nel cane e la displasia retinica. Nel primo caso è evidente una opacizzazione del cristallino, che ha il compito di mettere a fuoco le immagini.

Quando si opacizza dunque, il cane non riuscirà a vedere e questo disturbo può evolversi fino alla completa cecità. Non esistono cure specifiche o colliri da poter applicare, ma il tutto è risolvibile con un’operazione chirurgica di asportazione della cataratta, con un procedimento di faco-emulsificazione.

Nel caso della displasia retinica si ha uno sviluppo animalo della retina fin da cuccioli; può essere ereditaria ma anche causata da infezioni (come il virus del cimurro) o carenza di vitamina A o ancora elevata esposizione ai raggi X. Questa condizione non è curabile e gli esemplari che ne soffrono non dovrebbero essere utilizzati per la riproduzione.

Malattie del tratto urinario

L’urolitiasi è una patologia canina molto frequente: si tratta di un accumulo di calcoli (gli uroliti appunto). Se i sali minerali dell’urina si cristallizzano, creano una sorta di ostacolo nel tratto urinario: possono essere di varia grandezza e dovute a varie cause, tra cui l’alimentazione del Bedlington Terrier.

Una dieta sana ed equilibrata, associata a controlli periodici dal veterinario, è il metodo migliore per prevenire problemi di questo genere, anche se la soluzione più frequente è quella della rimozione chirurgica dei calcoli (specie se sono particolarmente grossi).

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Bedlington Terrier: pro e contro e come essere il suo padrone ideale

Copper toxicosis al fegato

L’intossicazione da rame nel cane, anche nota come Copper toxicosis, è una patologia del fegato che prevede un accumulo di rame nell’apparato epatico ma anche in altri organi. La malattia di Wilson nel cane comporta che il rame non riesca a fuoriuscire dall’organismo attraverso la bile.

Razze compatibili col Bedlington Terrier
(Foto AdobeStock)

I sintomi possono essere vari e solitamente si tratta di:

  • episodi di vomito,
  • letargia,
  • ittero,
  • anemia emolitica,
  • anoressia e inappetenza.

Questo accumulo di rame si ‘smaltisce’ attraverso una dieta apposita, che sarà il vostro veterinario di fiducia a prescrivergli. Anche la terapia chelante può essere utile a curare alcune forme di intossicazione da metalli pesanti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello