Home Cani Salute dei Cani Malattie più comuni del Dalmata: a quali è più predisposto

Malattie più comuni del Dalmata: a quali è più predisposto

Ogni razza ha le sue debolezze, quindi vi sono malattie più comuni del Dalmata rispetto ad altre: quali sono e come riconoscerle.

Dalamta che corre
(Foto Pixabay)

Tutti vorremmo che la salute dei nostri amici a quattro zampe sia sempre al meglio, ma purtroppo vi sono alcune particolari predisposizioni genetiche che lo ‘inducono’ ad ammalarsi di alcune patologie. Ecco dunque perché è importante sapere quali sono le malattie più comuni del Dalmata e che rischi corre la sua salute. In questo modo saremo in grado di riconoscere ogni ‘segnale’ allarmante e correre prima ai ripari.

Il Dalmata: salute e vita media

Difficile poter definire con un solo numero gli anni di vita media orientativi dei cani di questa razza: ci farà piacere sapere però che si tratta di esemplari che godono (solitamente) di ottima salute.

Cura del pelo del Dalmata
(Foto Pixabay)

La vita media dei cani di questa razza dunque si aggira intorno agli 11 anni di vita, ma alcuni possono tranquillamente arrivare a toccare i 15. Non è solo un cane bello ed intelligente: il Dalmata, da vero Segugio, ha anche una buona resistenza alle intemperie e ama stare all’aria aperta.

Malattie più comuni del Dalmata: le 3 patologie più frequenti

Nonostante la sua muscolatura robusta e gli anni di vita media di questa razza, possono esserci delle patologie da affrontare nella vita del Dalmata. Si tratta di problematiche tutte diverse che coinvolgono l’apparato uditivo, quello renale e il sangue: vediamole tutte.

Alimentazione del Dalmata
(Foto Pixabay)

Sordità congenita

Non si gira quando lo si chiama? Non sta giocando o sta tenendo il punto perché si è offeso: è possibile davvero che non riesca a sentirvi. E a quanto pare si tratta di una patologia congenita, che potrebbe saltare una generazione: ovvero da genitori sani potrebbe nascere un Dalmata predisposto alla sordità.

Numerosi sono stati gli studi condotti sull’orecchio e l’apparato uditivo di questa razza; la brutta notizia è che purtroppo spesso non è possibile curarla. I primi segnali di sordità possono essere evidenti fin dal primo mese di vita e può colpire una o entrambe le orecchie. Poiché non esistono specifiche cure per questa sordità congenita, sarà bene imparare a farlo vivere al meglio, e ad educare il nostro cane sordo.

Tiroide

La tiroide nel cane è una disfunzione delle cellule tiroidee, i cui anticorpi vanno ad attaccare la ghiandola tiroidea stessa. In questo modo, dovendo ‘combattere’ contro i suoi stessi anticorpi, la tiroide non funziona mai bene.

Essendo cronica e non essendoci una reale cura definitiva per questa malattia, è importante fare il possibile affinché il nostro cane ci conviva al meglio.

Potrebbe interessarti anche: Ecco come si cura il pelo del Dalmata: tutto dalla spazzola al bagno

Urolitiasi (calcoli renali)

L’apparato urinario del Dalmata è, per molti aspetti, unico e purtroppo soffre di calcoli renali, ovvero delle formazioni di cristalli dovuti al cattivo metabolismo dell’acido urico. Infatti i cani di questa razza non hanno urea o allantoina.

Il problema dell’urolitiasi è stato determinante nella estinzione dei Dalmata negli USA. Uno dei modi per evitare o prevenire la formazione di questi fastidiosi e dolorosi calcoli è quella di evitare la carne rossa.

Potrebbe interessarti anche: Scopri cosa deve mangiare il Dalmata: cibi, dosi e rischi

Altre malattie del Dalmata (meno frequenti)

Esistono anche delle malattie che possono colpire il Dalmata perché attaccano genericamente tutti i cani: stiamo parlando sicuramente della displasia dell’anca e di vari tipi di allergie.

Dalmata
(Foto Pixabay)

Nel primo caso, la patologia colpisce però una bassissima percentuale di esemplari: si calcola infatti di circa il 4,6% dei Dalmata. Si tratta di una malformazione dell’osso coxo-femorale ed è molto frequente nei cani di questa taglia.

Per quanto riguarda le allergie del cane, ve ne sono alcune di tipo alimentare, da inalazione e da contatto. Facciamo sempre attenzione a ciò che può entrare in contatto con il nostro cane, per evitare di vedere apparire reazioni allergiche sul suo corpo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino