Home Cani Salute dei Cani Malattie del Grande Anglo-Francese Bianco e nero: patologie della razza

Malattie del Grande Anglo-Francese Bianco e nero: patologie della razza

Malattie del Grande Anglo-Francese Bianco e nero, una razza di cane con pochissimi punti deboli. Vediamo di quali si tratta.

grande anglo francese bianco e nero
(Foto AdobeStock)

Il Grande Anglo-Francese Bianco e nero appartiene alla famiglia dei braccoidi, come indica il termine, sono spesso rappresentanti della categoria dei cani da caccia.

Si tratta di un genere poco incline a problematiche di salute, ma ciò non toglie che per quanto possano essere sani e di robusta costituzione, è buona cosa saper riconoscere eventuali sintomi di una qualche patologia che può sopraggiungere.

In questo articolo, come infatti, andremo ad approfondire le malattie del Grande Anglo-Francese Bianco e nero.

Malattie del Grande Anglo-Francese Bianco e nero

Per andare bene a fondo e conoscere lo stato di salute generale della razza è bene avere il quadro esatto delle caratteristiche del Grande Anglo-Francese Bianco e nero.

Si tratta, quindi, di un cane segugio di taglia medio-grande impiegato principalmente come cane da caccia.

Nasce dall’incrocio di un Foxhound e razze francesi, ma considerando la sua ossatura forte ricorda molto il Gascon Saintongeois.

Il maschio ha un’altezza al garrese che va tra i 65 ed i 72 cm per un peso di 28-30 kg, ha il pelo raso, abbastanza forte, al tatto molto denso e robusto, alla vista piatto e lucido.

Non ha bisogno di particolari cure, basta spazzolarlo regolarmente.

Il Grande Anglo-Francese Bianco e nero è un cane sano e di forte costituzione che ama stare all’aria aperta e vivere fuori.

Come infatti, è molto resistente, sia ai climi rigidi che alle condizioni climatiche avverse.

In alcuni casi, infatti, il Grande Anglo-Francese Bianco e nero può avere infezioni alle orecchie o problemi alle articolazioni.

Otite nel cane

L’otite esterna nel cane è un’infiammazione del condotto uditivo, detto anche orecchio esterno.

attrezzo per orecchio
(Foto AdobeStock)

Le orecchie come quelle del Grande Anglo-Francese Bianco e nero, chiudono il condotto uditivo e ostacolano la circolazione dell’aria, intrappolando l’umidità e aumentando la temperatura interna delle orecchie.

Tutto questo avviene a causa della loro conformazione grande e pendente, ciò favorisce una crescita batterica eccessiva, portando così allo sviluppo di otite. La condizione può colpire una o entrambe le orecchie.

Per questo motivo, è opportuno effettuare controlli regolari del condotto uditivo.

Altre cause possono essere:

  • corpi estranei;
  • batteri e lieviti;
  • shampoo e acqua;
  • parassiti;
  • allergie.

Se si ritarda il trattamento, può portare alla perforazione del timpano e all’estensione dell’infezione all’orecchio medio e interno.

Una buona prevenzione consiste nel pulire regolarmente le orecchie con una soluzione di lavaggio antisettica.

Il trattamento in forma locale deve prevedere sia l’igiene che il trattamento farmacologico.

Displasia dell’anca

La displasia dell’anca nel cane si verifica quando le articolazioni dell’anca di un cane non si sviluppano correttamente e consentono al bacino di spostarsi in parte.

Colpisce i cuccioli a circa 2 mesi di vita, ma esiste una forma leggera di displasia dell’anca che si manifesta soltanto in vecchiaia, mostrando segnali di paralisi.

Il veterinario, per potere stabilire la diagnosi corretta della displasia dell’anca nel cane effettua una radiografia sotto sedazione.

Stabilita la diagnosi, lo scopo della terapia è quello di ridurre il dolore, l’infiammazione, rallentare l’avanzare dell’artrosi e migliorare la funzionalità articolare e del movimento.

La prognosi, poi dipenderà da diversi fattori, ovvero: dalle condizioni dell’animale e dai risultati delle analisi e delle radiografie.

Displasia del gomito

La displasia del gomito è dovuta ad una malformazione del gomito che consegue ad un accrescimento a velocità diversa di radio ed ulna, le ossa che compongono il braccio.

Questa condizione è responsabile di dolore, zoppia e danno articolare nonché dell’osteoartrosi.

Ci sono condizioni che possono indurre all’ insorgenza o all’aggravarsi dei sintomi della malattia come la crescita o l’aumento di peso troppo velocemente, e l’attività fisica o eccessiva nutrizione.

Il trattamento prevede l’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei da parte del veterinario, accompagnata da un rigoroso riposo, debellando ogni sforzo fisico.

In alternativa, il veterinario può prendere in considerazione l’intervento chirurgico.

Potrebbe interessarti anche: Grand anglo francais blanc et noir: razza, caratteristiche, carattere e salute

Malattie comuni nei cani: le principali

Anche se come abbiamo potuto capire il Grande Anglo-Francese Bianco e nero è una razza di cane poco incline a problematiche di salute.

Tuttavia, come ogni razza può essere vittima di patologie comuni nei cani in genere.

Vediamo quali sono le malattie comuni in tutte le razze di cani:

  • Rabbia;
  • Congiuntivite;
  • Leishmaniosi;
  • Leptospirosi;
  • Giardiasi;
  • Calcoli vescicali;
  • Problemi cardiaci;
  • Mielopatia degenerativa;
  • Disturbi cutanei.

Queste patologie che possono colpire anche il Grande Anglo-Francese Bianco e nero e tutti gli altri cani di ogni razza, età e genere.