Home Cani Salute dei Cani Olio di cannabis per far rilassare il cane e calmarlo in modo...

Olio di cannabis per far rilassare il cane e calmarlo in modo naturale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22
CONDIVIDI

I primi studi dagli Stati Uniti dimostrano l’utilità dell’olio di cannabis (CBD) per calmare il cane ansioso e nervoso. Ma come si utilizza?

cane felice rilassato
Cane nervoso? Non più, grazie all’olio di cannabis! (Foto AdobeStock)

Avere un animale domestico in casa, come un cane, può essere un’esperienza meravigliosa. Gli animali ci danno amore, calore e tanto divertimento, ma possono subire le abitudini frenetiche di noi esseri umani e della vita moderna. Un animale nervoso può essere stressato proprio per questo, e secondo recenti studi è possibile usare l’olio di cannabis per far rilassare il nostro cane. Ma come funziona, e quali rischi e benefici porta?

Potrebbe interessarti anche: Cane nervoso: cause, sintomi e rimedi per farlo rilassare

Usare l’olio al CBD per il cane nervoso

Cane in allerta
Cane nervoso: possiamo aiutarlo con l’olio di CBD? (Foto Adobe Stock)

Una clinica veterinaria italiana ha scoperto che i prodotti a base di CBD (olio di cannabis) possono avere dei sorprendenti benefici sui cani che sono stressati o hanno altri problemi.

Sarà quindi il caso di approfondire le cure per Fido a base di questo olio. Ma come sempre, è importante vagliare prima gli eventuali rischi oltre che i benefici.

Spesso, quando pensiamo ai farmaci si immagina che i prodotti per noi esseri umani non siano validi anche per i cani, che debbano ricevere cure completamente diverse.

Ma non è sempre così. Il sistema endocannabinoide umano degli umani è infatti molto simile a quello di cani e gatti, e con esso gli effetti benefici della cannabis.

Gli effetti benefici del CBD sulla salute dell’uomo sono validi infatti anche per il nostro cane o il nostro gatto, e tali prodotti possono essere fatti assumere anche dai nostri animali, con i giusti dosaggi.

Non è raro, infatti, trovare animali domestici che vivono in città e presentano sintomi e disturbi legati allo stress, proprio come i loro padroni umani.

Il cane in città è stressato per i troppi stimoli

Cane con il broncio (Foto Pixabay)
La vita in città può essere stressante per il nostro cane. (Foto Pixabay)

I cani che vivono in città subiscono una vera e propria overdose di stimoli. E parliamo principalmente di tutti i loro sensi, in vari modi.

Si dice solitamente che l’olfatto di un cane è il suo senso principale, ma anche il suo udito è molto acuto e quindi molto sensibile ai rumori.

Per questo, i cani subiscono i troppi stimoli della città proprio perché sentono moltissimi suoni: i rumori dell’esterno, gli elettrodomestici e le apparecchiature in casa, ecc.

Si tratta di molti suoni e rumori che noi umani non sentiamo sempre, ma che per questi animali è un grande problema: fischi, ticchettii, ronzii, rumori.

Questa sovra-stimolazione dei sensi può portare un animale sensibile come il cane, a una condizione di nervosismo e a problemi legati allo stress.

E non sempre i padroni se ne rendono conto, per cui potremmo vedere Fido apparentemente tranquillo, finché non sorgono problemi più gravi.

L’olio CBD può alleviare lo stress

cane felice
Il nostro cane stressato sarà finalmente felice (Foto Pinterest)

L’olio di cannabis può aiutare il nostro cane, alleviando il suo stress causato dall’ambiente, e risolvendo o lenendo i sintomi psicosomatici che questa condizione può causare.

Il CBD è infatti una molecola che interviene sul sistema nervoso centrale, con vari benefici: esercita un’azione ansiolitica, ed interviene sui recettori della serotonina e dopamina.

Si tratta di proprietà che sono alla base dell’utilizzo come antidepressivo del CBD, sia per gli esseri umani che per gli animali domestici.

Inoltre, l’olio di cannabis è un ottimo antinfiammatorio e antiossidante. Può quindi aiutare nel caso di irritazioni cutanee e problemi simili, se il nostro cane ne soffre.

Si tratta di una delle tante sostanze naturali che possono ovviare un problema grave come il garantire la serenità del nostro cane, senza dover usare necessariamente farmaci sintetici.

Non avremo quindi effetti collaterali indesiderati, solitamente anche molto spiacevoli per il nostro cane o gatto, come in tanti farmaci creati in laboratorio.

Potrebbe interessarti anche: Cannabis legale per gli animali domestici: benefici e a cosa fare attenzione

Rischi e benefici per il cane

cane veterinario
I test clinici hanno mostrato solo rari effetti collaterali, minimi. (Foto Adobe Stock)

In numerosi studi sull’uso della cannabis legale sugli animali domestici, è stato notato che viene assorbito facilmente e ha solo raramente effetti collaterali, in ogni caso minimi.

Gli effetti collaterali più comuni, riscontrati in alcuni casi, sono:

  • Sonnolenza;
  • Bocca asciutta.

Si tratta comunque di casi isolati, dove i dosaggi erano più grandi, per sintomi e patologie del cane più gravi. Per questo, bisogna seguire necessariamente le dosi consigliate.

F. B.