Home Cani Salute dei Cani Piano di salute per il cane: cos’è, come funziona, perché farlo

Piano di salute per il cane: cos’è, come funziona, perché farlo

Avete mai sentito parlare del piano di salute per il cane? Si tratta di uno strumento utile per verificare il benessere di Fido: ecco cos’è.

Curare il cane
Cane dal veterinario (Foto Canva – Amoreaquattrozampe.it)

Sono ormai numerose le cliniche veterinarie che offrono la possibilità di sottoscrivere un piano di salute per il cane. Questi pacchetti di durata annuale sono volti alla prevenzione: l’orientamento della medicina contemporanea, infatti, non è volto alla cura delle patologie, ma al mantenimento in salute, al fine di evitare l’insorgenza delle malattie. Scopriamo nel dettaglio come funziona e di cosa si tratta.

Piano di salute per il cane: cos’è e come funziona

Il piano di salute per il cane è un pacchetto di visite ed esami a cui sottoporre Fido, per verificare le sue condizioni.

Cane in salute
Piano di salute per Fido (Foto Canva – Amoreaquattrozampe-it)

Generalmente, ha durata annuale: nel corso di 365 giorni potremo avvalerci delle prestazioni veterinarie indicate dal piano.

Di solito esistono piani specifici destinati a pelosetti di età diverse. Infatti, è possibile sottoscrivere appositi pacchetti per i cuccioli, gli esemplari adulti e i cani anziani.

Ogni quattro zampe, infatti, in base alla sua età può risultare più predisposto all’insorgenza di determinati disturbi.

Il piano di salute, quindi, è finalizzato a soddisfare le specifiche esigenze di ognuno. Il suo obiettivo è monitorare regolarmente la salute dell’animale, individuando sul nascere eventuali patologie e, quindi, migliorando la prognosi e i tempi di guarigione.

Potrebbe interessarti anche: Analisi del sangue nel cane: come interpretare i valori ed eventuali malattie

Quali sono i vantaggi del piano di salute per il cane?

Perché sottoscrivere il piano di salute? I vantaggi di questo pacchetto sono svariati. Tra i principali rientrano:

  • Effetti positivi per la salute di Fido, poiché il benessere del quattro zampe viene periodicamente controllato. Attraverso la prevenzione, quindi, si aumenta la qualità della vita del peloso e la sua longevità;
  • Vantaggi di natura economica, perché si riduce il rischio di malattie o, essendo in grado di diagnosticarle sul nascere, si abbassano i costi per trattamenti e cure.

Potrebbe interessarti anche: Come raccogliere e conservare pipì e cacca del cane e del gatto per le analisi

Fido e le malattie più comuni

Quali sono le malattie più comuni nel cane? Come abbiamo anticipato, la risposta dipende anche dall’età di Fido.

I cuccioli non ancora sottoposti a vaccinazione, ad esempio, rischiano di contrarre patologie virali. I cani anziani, invece, sono maggiormente predisposti all’insorgenza di malattie croniche, come l’artrite e l’artrosi.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Tra gli esami inclusi nel piano di salute rientrano le analisi ematochimiche, utili per individuare disturbi come:

  • Anemia;
  • Insufficienza del midollo osseo;
  • Leishmaniosi;
  • Infezioni virali;
  • Ipertiroidismo.

Anche gli esami di feci e urine sono utili per verificare le condizioni di salute di Fido, poiché possono diagnosticare tumori, calcoli e infiammazioni alle vie urinarie.