Home Cani Salute dei Cani Pulire le orecchie al cane: prodotti, rimedi e passaggi da seguire

Pulire le orecchie al cane: prodotti, rimedi e passaggi da seguire

CONDIVIDI

Pulire le orecchie al cane è fondamentale per l’igiene e la salute del nostro amico a 4 zampe: ecco i passaggi da seguire, con i migliori prodotti e consigli utili.

pulizia orecchie cane
La pulizia delle orecchie del cane (iStock Photo)

L’igiene e la pulizia sono fondamentali per la salute e il benessere del nostro cane e la pulizia delle orecchie è parte integrante di una routine efficace: le orecchie del cane sono molto delicate e facilmente propense a sviluppare alcune patologie e problemi di salute.

Per rendersene conto, basti pensare a malattie del cane derivanti da funghi o parassiti, ma anche a eventuali corpi estranei nei padiglioni auricolari del cane o a infezioni auricolari come l’otite e altre malattie di questo tipo.

Per evitare e prevenire queste malattie, la cosa migliore da fare è esaminare attentamente le orecchie del cane una volta alla settimana e procedere alla pulizia ogni volta che è necessario. L’operazione non è complessa, ma bisogna sapere bene cosa fare e quali prodotti utilizzare: per scoprirlo, continua nella lettura di questo articolo.

Come pulire le orecchie del cane? Frequenza, prodotti e passaggi da seguire

1. Controllare le orecchie del cane

Ogni quanto tempo bisogna pulire le orecchie del cane? In questo senso, ci viene in aiuto il regolare controllo settimanale dei padiglioni auricolari di Fido: questa operazione è fondamentale, soprattutto in termini di prevenzione delle malattie dell’orecchio canine.

Quando si controllano le orecchie del cane bisogna fare attenzione ai seguenti aspetti:

– il colore della parte interna, che deve essere rosa o grigio rosato,
– la presenza di secrezioni liquide o solide (potrebbero indicare un’infezione),
– la presenza di bolle, croste, graffi o ferite,
– eventuali parassiti o corpi estranei.

Se si nota qualsiasi tipo di anomalia in uno o entrambi i padiglioni auricolari è importante contattare immediatamente il veterinario ed evitare di procedere a qualsiasi manovra casalinga. Se non ci sono problemi, è possibile procedere alla pulizia delle orecchie di Fido avendo cura di farlo anche più volte al mese.

2. La pulizia delle orecchie del cane: regole generali

La pulizia delle orecchie di un cane è una manovra delicata, ma piuttosto semplice se si hanno a disposizione i prodotti e i consigli giusti. Iniziamo da quelle che sono le regole di base:

– Cercate di essere almeno in due quando pulite le orecchie al cane, perchè Fido potrebbe agitarsi e rendere l’operazione pericolosa.
– Abituate il cane fin da cucciolo alla manipolazione delle orecchie, così che possa stare tranquillo ogni volta che procedete.
– Procuratevi un panno morbido, dei batuffoli e garze di cotone e un detergente auricolare specifico per cani.
– Evitate di utilizzare il cotton fioc, soprattutto se non siete esperti.

 (Fonte foto Pixabay)

3. Come pulire le orecchie al cane in 5 passi

I passaggi da seguire per un’adeguata pulizia delle orecchie del cane sono i seguenti:

1. Tranquillizzate il cane, distraendolo e facendogli le coccole, così che possa associare la pulizia delle orecchie a un momento di gioco.

2. Mentre una persona tiene fermo il cane, l’altra dovrà sollevare le orecchie (se si tratta di un esemplare dalle orecchie pendule) e ruotare la testa per esporre il canale uditivo.

3. A questo punto bisogna immergere un batuffolo di cotone nella soluzione detergente e strizzare via l’eccesso. Si inizia quindi a tamponare la parte interna del padiglione auricolare del cane, con molta delicatezza, cambiando il batuffolo ogni volta che è necessario.

4. Per pulire l’orecchio in profondità, si irriga il canale uditivo con la soluzione detergente che andrà a sciogliere delicatamente il cerume. Aspettate il tempo necessario, eventualmente portando il cane a fare una passeggiata nel frattempo.

5. Una volta trascorso il tempo indicato sulla confezione, prendete un panno o una garza di cotone e pulite il materiale che fuoriesce dall’orecchio del cane. Una volta conclusa l’operazione, premiate il cane con coccole e un bocconcino prelibato.

Razze di cani più propense a problemi alle orecchie

razze cani bianchi
Barboncino

I cani che hanno le orecchie pendule sono sicuramente tra le razze più predisposte ad avere problemi e infezioni a livello auricolare, ma non sono le uniche: per queste razze canine, il controllo regolare e la pulizia periodica delle orecchie è ancora più importante ed entrambe le operazioni devono essere effettuate settimanalmente.

Tra le razze più a rischio di problemi alle orecchie, troviamo i cani più predisposti a dermatiti e malattie della pelle, ma anche cani che si grattano spesso le orecchie perchè all’ingiù oppure alcune razze specifiche. Ecco quali sono:

Boxer, Shih Tzu, Setter Irlandese e West Highland Terrier sono spesso vittime di dermatiti allergiche e punture di pulci e parassiti.

Cocker Spaniel, Beagle, Cane di Sant’Uberto, Springer Spaniel e Basset Hound sono a rischio a causa delle orecchie pendule che aumentano la propensione a otiti e infezioni.

– Il Chow Chow ha un canale uditivo molto stretto che spesso soffre di infezioni dovute ad accumuli di cerume.

Pastore Tedesco e Labrador Retriever hanno un condotto uditivo piccolo e una tendenza all’aumento del tessuto ghiandolare nelle orecchie.

Barboncino e Schnauzer soffrono a causa del pelo molto folto che si accumula nelle orecchie: l’ideale è procedere alla tosatura della zona, per prevenire otiti e altre patologie delle orecchie dei cani.

Potrebbe interessarti anche >>> Perché il cane scuote la testa? Cause e rimedi a questo problema

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI