Home Cani Salute dei Cani Tumore cerebrale nel cane: cause, sintomi, diagnosi, trattamento

Tumore cerebrale nel cane: cause, sintomi, diagnosi, trattamento

Tumore cerebrale nel cane, una malattia gravissima e molto dolorosa. Vediamo di capirne le cause, i vari sintomi e le diverse opzioni di trattamento.

Tumore cerebrale nel cane
(Foto Unsplash)

Il caro amico a quattro zampe può incontrare numerose sfide durante la sua esistenza, problemi e situazioni complesse in cui deve cacciare tutta la sua resistenza ed energia, con il sostegno del suo padrone o della famiglia. Non sempre è possibile proteggere fido dal dolore e dalla sofferenza, ma è possibile conoscere quello che può fargli male e cercare di affrontarlo. Parliamo del tumore cerebrale nel cane e di come comportarsi a riguardo.

Tumore cerebrale nel cane: cause e sintomi

É una delle condizioni peggiori in cui fido può ritrovarsi a vivere. Il tumore al cervello, purtroppo, è una malattia che può colpire maggiormente i soggetti molto anziani. Questo può variare nella sua gravità. Approfondiamo nell’articolo le cause scatenanti e i sintomi.

Tumore cerebrale in fido
(Foto Pexels)

Anche se non vorremmo ammetterlo mai, può accadere che si verifichino degli incidenti o che si sviluppino delle malattie gravi nel proprio animale domestico, condizioni in cui ci sentiamo impotenti e che abbiamo difficoltà ad affrontare insieme a lui.

Così come per noi umani, anche per gli amici cani la fortuna può fare molto e non è detto che giri sempre a loro favore. Tra le patologie serie più pericolose che possono colpire il cane c’è il tumore cerebrale.

Si tratta di una patologia comune nei pelosi della terza età e che si può sviluppare in vari livelli. Esistono delle razze di cani a rischio tumore, esemplari come il Collie, il Golden Retriever, il Boxer, il Boston Terrier e le razze brachicefale.

Cos’è un tumore cerebrale? Il tumore cerebrale è una crescita anomala all’interno delle cellule del cervello e delle membrane o in un’altra parte del cane. Si possono distinguere due tipi di tumore cerebrale: tumore primario e secondario.

Il tumore primario si origina proprio all’interno delle cellule del cervello. Esempi di tumore primario sono il glioma, il meningioma, l’adenocarcinoma e il papilloma del plesso coroide. Il tumore secondario, invece, è un cancro che colpisce il cervello, il quale può estendersi anche da un osso fino al tessuto cerebrale.

Questa forma di tumore cerebrale si sviluppa in melanoma del cane, carcinoma mammario ed emangiosarcoma. Diffondendosi in maniera potente, tali tumori sono gravissimi e difficili da trattare.

I sintomi del tumore cerebrale nel cane

In base alle condizioni nell’animale, si possono manifestare diversi sintomi, i quali dipendono dall’area colpita, dalla massa e da quanto comprimono sul suo cervello.

La comparsa dei sintomi può essere improvvisa e possono progredire gradualmente in fido. Possono verificarsi crisi epilettiche e convulsioni nel cane, sintomi comuni quando il tumore interessa il proencefalo, la zona che controlla il pensiero e condiziona i comportamenti del peloso.

Si presentano, quindi, sintomi quali dolore intenso, aumento della sete e della fame, cambi improvvisi di comportamento, stimolo a volteggiare.

Se il tumore colpisce il tronco cerebrale vengono condizionati la lucidità e i movimenti di fido, oltre a manifestarsi perdita di equilibrio, debolezza generale, problemi cardiovascolari e problemi respiratori.

Altri sintomi tipici sono perdita di appetito, vomito, il cane non deglutisce bene, inclinazione della testa, difficoltà a muovere gli occhi, squilibrio nel camminare e paralisi del cane.

Quando vengono condizionati i movimenti, nel cervelletto del cane, si può assistere a segnali importanti come andatura barcollante, testa tremula nel cane e movimenti scoordinati. Purtroppo, fido soggetto a tumore cerebrale può entrare in coma e morire.

Potrebbe interessarti anche: Tumore cardiaco nel cane: cause, sintomi e trattamento

Fido e il cancro al cervello: diagnosi e possibili trattamenti

Nel caso si dovessero notare uno o più sintomi tra quelli descritti in articolo, occorrerà sottoporre urgentemente il cane ad un controllo completo dal medico. Ci sono diversi test ed esami previsti, così come esistono varie opzioni di trattamento. Leggiamo meglio qui.

La malattia nel cane
(Foto Pixabay)

Per il cane colpito da tumore cerebrale e che presenta sintomi neurologici importanti, è necessaria la diagnosi effettuata dal medico veterinario. Questa prevede le analisi del sangue, l’esame fisico e neurologico completo, radiografia dell’addome e del torace.

Inoltre, occorrerà effettuare una risonanza magnetica, consigliata dalla maggior parte dei neurologi, oppure una tomografia computerizzata (TAC) del cervello dell’animale.

Essendo esteso molto in profondità, è complesso fare un prelievo di campione del tumore nel cranio, ovvero una biopsia.

Il campione del tumore, però, è fondamentale per comprendere quali tipi di cellule sono coinvolte. La pratica della biopsia permette di rilevare il tipo di tumore in fido e il livello di malignità della malattia.

Possibili trattamenti della malattia

Esistono diverse opzioni di trattamento del tumore cerebrale nel cane. Troviamo il trattamento radioterapico, chirurgico, chemioterapico e palliativo.

L’andamento progressivo della maggioranza dei tumori cerebrali può essere rallentato dalla radioterapia. Per sottoporsi a questo trattamento, fido deve essere in forze per poter affrontare l’anestesia ad ogni seduta.

Il trattamento chirurgico può alleviare i sintomi nel cane ed è considerata l’opzione migliore, capace di rimuovere del tutto il tumore, nei casi fortunati. I tumori che si estendono in profondità e sulla superficie del cervello di fido sono di difficile accesso.

Con la chemioterapia, si procede alla somministrazione di farmaci chemioterapici che, comunque, possono causare degli effetti collaterali terribili, in particolare al midollo osseo e al fegato del peloso. Perciò questo trattamento va monitorato attentamente.

Infine, il trattamento palliativo può alleviare il dolore generato dai sintomi presenti in fido, soprattutto se si è accumulato molto liquido nel cervello, fonte di forte dolore.

Con l’aiuto di questi diversi trattamenti è possibile ridurre il dolore e trattare l’infiammazione causata dal tumore cerebrale, ma non esiste una cura. Per qualsiasi consiglio, è importante consultarsi al proprio veterinario esperto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G