Tumore alla milza nel cane: cause, sintomi e trattamento della malattia

Foto dell'autore

By Ilaria Grimaldi

Salute dei Cani

Tumore alla milza nel cane, una condizione molto difficile. Vediamo, nell’articolo, quali sono le cause scatenanti, i sintomi tipici e il trattamento di questa malattia.

Tumore alla milza nel cane
(Foto Unsplash)

Per il proprio amico a quattro zampe, la salute è un punto fondamentale per il suo benessere e va tenuta sotto controllo ogni giorno. Stando a contatto con fido, è facile intuire se c’è qualcosa che non va, ma possono presentarsi problemi più complessi. Parliamo, oggi, del tumore alla milza nel cane e di come intervenire a riguardo.

Tumore alla milza nel cane: cause principali e sintomi

Parliamo di un tumore che può colpire gli esemplari di qualsiasi razza ed età ed agisce in maniera lenta nell’animale che ne viene colpito. Leggiamo, nello specifico, le principali cause e i sintomi che possono manifestarsi in una fase più avanzata.

Il tumore del peloso
(Foto Pexels)

Anche il nostro amico peloso può attraversare dei brutti momenti, in cui la sua salute delicata può essere messa a dura prova.

Nonostante la presenza affettuosa del padrone ed uno stile di vita sano, fido rischia di essere colpito da malattie e disturbi gravi.

Uno dei problemi più difficili e tristi che si può affrontare è il tumore. Malattia silenziosa e subdola, spesso difficile da identificare in un primo momento.

Il tumore alla milza nel cane è una malattia comune e complessa. Ma che cos’è la milza? A cosa serve questo organo nel peloso?

Si tratta di un organo addominale costituito da due tessuti, polpa rossa e polpa bianca, che ha la funzione di filtrare il sangue, riciclando proteine e ferro in esso e producendo nuove cellule.

Il tumore che si sviluppa, chiamato anche Emangiosarcoma, può non presentare sintomi all’inizio e ci sono delle razze più predisposte, come Pastore tedesco e Golden Retriever.

Il problema è che la causa scatenante potrebbe essere proprio la genetica, insieme a possibili infezioni o il contatto con sostanze chimiche pericolose.

Sintomi del tumore alla milza nel cane

Questo tipo di tumore si va diffondendo e comprende, quindi, altri organi quali la parte destra del cuore e il tessuto sottocutaneo.

Sviluppandosi, il tumore alla milza può generare una metastasi in altre zone del corpo dell’animale.

Sotto la pelle e vicino al cuore, così come presso il torace e l’addome quindi, possono presentarsi lesioni e sanguinamenti.

Oltre a tali emorragie, nel corso del tempo si possono notare altri sintomi in fido e sono i seguenti:

Nel caso in cui il tumore si diffondesse in modo più grave nel cane, colpendo organi quali fegato, stomaco e polmoni, si può sviluppare un’emorragia così grave da ucciderlo.

Si possono individuare sintomi ancora più seri per comprendere la condizione dell’animale colpito e sono:

  • Respiro affannoso;
  • Debolezza generale;
  • Stomaco pieno di liquido;
  • Battito cardiaco rapido;
  • Debolezza cardiaca;
  • Lingua e mucose pallide del cane.

Potrebbe interessarti anche: Tumore all’intestino nel cane: sintomi, diagnosi e cura della neoplasia intestinale

Fido e la malattia: diagnosi e trattamento

Per capire lo stadio di questo grave tumore nel proprio animale, è inevitabile sottoporlo ad alcuni importanti esami dal veterinario. Vediamo, qui, in cosa consiste la diagnosi e qual è la cura consigliata, in base alla sua condizione.

La malattia nell'animale
(Foto Pixabay)

Come abbiamo accennato, la milza è un organo ben visibile e, quindi, per analizzare la condizione di fido, servirà innanzitutto l’esame ecografico. In presenza del tumore alla milza nel cane appariranno delle masse irregolari piene di sangue.

Per la posizione della milza e i rischi per gli organi vicini, necessario è anche l’esame al cuore.

Qualora il tumore fosse benigno, si potrà procedere alla rimozione della milza per evitare una emorragia addominale.

Poiché nella maggior parte dei casi il tumore alla milza nel cane è maligno, rimuovere l’organo potrà salvarlo da futuri e seri rischi.

In questi casi, però, il problema resta post rimozione, perché la milza è essenziale per la salute dell’animale e ci potranno essere comunque conseguenze.

Prospettiva di vita e chirurgia

Un esemplare colpito da questo tumore può essere aiutato ad andare avanti, ovvero prolungare di un poco la sua vita.

Purtroppo, questo tipo di tumore non può essere ancora rilevato precocemente. Comunque, alcuni sintomi possono aiutare nella prevenzione e nei controlli, come l’essere affetti da anemia.

Rimuovere la milza con la chirurgia è il trattamento di supporto per il peloso, alla quale segue una chemioterapia molto pesante.

La rimozione chirurgica, però, è possibile soltanto se non sono stati colpiti dalla metastasi altri organi nell’animale.

Questi due trattamenti permetteranno a fido di sopravvivere per un tempo tra i 90 e i 180 giorni, insieme a noi.

Gestione cookie