Home Cani Il Tibetan Mastiff: un carattere indomabile

Il Tibetan Mastiff: un carattere indomabile

CONDIVIDI

tibetan_mastiff_flickr_8470699761Il Tibetan mastiff è una razza canina molossoide del tipo “cani da montagna” di origine tibetana riconosciuta dalla FCI (Gruppo 2, Sezione 2).Rimasto pressoché inalterato attraverso i millenni, è il discendente diretto dell’antico Mastino tibetano che ha dato origine praticamente a tutti i mastini, molossi e molossoidi odierni. Anticamente era molto più grande di quanto non si presenti oggi. Fu così descritto da Marco Polo: “Alto come un asino e dalla voce potente come quella di un leone”.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE: È un cane vigoroso, d’ossatura massiccia. La testa è larga e massiccia, il muso di tipo mastino, ma più leggero di quello del Mastiff inglese. Gli occhi sono di colore bruno e di media grandezza. Le orecchie, ricadenti, sono di lunghezza media, a forma di cuore, lisce, piazzate ai lati del cranio e portate in avanti quando il cane è in attenzione. Gli arti sono diritti e forti. La coda è inserita alta, arrotolata al di sopra del dorso, molto grossa, coperta di pelo lungo e folto. Pelo: lungo e diritto, con sottopelo abbondante e fitto. Colore: nerofocato o dorato, nero, grigio di varie tonalità. Taglia: maschi 66 cm; femmine 61 cm.

tibetan_mastiff_001CARATTERE E ATTITUDINI: È un cane dal carattere piuttosto difficile: distaccato e indipendente, raramente lascia trapelare le sue intenzioni. Attaccatissimo alla famiglia, è estremamente diffidente verso gli estranei e può diventare mordace. Non è adatto ai bambini perché il suo carattere è piuttosto imprevedibile. È coraggiosissimo, nulla riesce a fargli paura e questo ne fa un ottimo guardiano (la sua attitudine è infatti essenzialmente quella di un cane da guardia).

SALUTE E CONSIGLI: È un cane robusto e molto resistente, ma non troppo longevo. Anche per la mole non indifferente, meglio in giardino. È però un cane che va socializzato molto bene per evitare che diventi troppo aggressivo e mordace, quindi deve vedere molta gente e avere frequenti contatti con le persone di famiglia per ammorbidire un po’ il suo carattere durissimo. In Italia ci sono davvero pochissimi esemplari di questa razza. Del resto nello stesso Tibet, specie per la difficoltà di mantenimento di un cane di così grande mole, è praticamente scomparso. L’allevamento della razza oggi è quasi esclusivamente inglese.