Home Cavalli Cavallo arabo, tutte le razze: dal purosangue, all’anglo hispano, francese e sardo

Cavallo arabo, tutte le razze: dal purosangue, all’anglo hispano, francese e sardo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08
CONDIVIDI

Il cavallo arabo, come il purosangue ha dato origine a numerosi incroci e razze. Scopriamo le principali razze che discendono dall’arabo

Cavallo arabo @GettyImages

L’Anglo Arabo è una razza che viene allevata in molti paesi, in tutto il mondo. Deriva da diversi incroci tra cavalli autoctoni, cavallo purosangue e l’arabo. Un cavallo da sella resistente, veloce e intelligente, adatto a numerose discipline equestri, dal salto ad ostacoli, dressage, endurance, completo fino alle corse. L’anglo arabo è stato poi incrociato con fattrice e giumente locali, dando origine a razze tipiche di alcuni paesi o regioni. Tra questi, i più noti sono il purosangue arabo, l’anglo arabo hispano, allevato in Spagna, l’anglo arabo francese o l’anglo arabo sardo. Alcune razze sono molto rare, come il purosangue orientale allevato in Sicilia.

Le origini del cavallo arabo

Il cavallo arabo è una razza antica che risale al 3000 a.C. La sua selezione fu praticata dai beduini in base ad alcuni criteri che sono ancora validi per lo standard della razza. Inizialmente vi erano sette tipologie di arabo, poi ridotte a tre linee di arabo principali:

  • Arabo beduino chiamato asil e si suddivide in tre sottotipi di razza: il kuhailan, resistente e potente; siglavy, bello ed elegante; muniqi, leggero e velocissimo
  • Arabo di pura razza è il discendente dell’arabo beduino, diffuso in tutto il mondo
  • Razza araba: incroci di cavalli orientali con l’arabo, tra i quali il berbero, l’arabo-persiano e il siriano.

Il cavallo arabo si distingue da un punto di vista morfologico nel possedere una vertebra in meno. La schiena è più corta e questo gli conferisce maggiore compattezza. Un cavallo estremamente grazioso ed elegante che si riconosce per il modo in cui alza la coda alta in movimento.

L’arabo è una razza a sangue caldo è stato impiegato per migliorare molte razze, a partire dal purosangue inglese.

L’arabo: tutte le razze equine

Purosangue arabo

Purosangue arabo

Il cavallo arabo è stato utilizzato per creare o per migliorare molte razze, tra le quali purosangue inglese da dove deriva il purosangue arabo. I primi a effettuare una selezione sono stati l’italiano Carlo Claudio Camillo Guarmani e l’inglese Lady Anne Blunt. Una razza da sella straordinaria e veloce. Molto generoso e veloce viene impiegato per diverse discipline.

Anglo arabo hispano

Anglo arabo spagnolo

La selezione dell’Anglo-Arabo Spagnolo o Hispano è iniziata negli anni ’60. Deriva dall’incrocio tra giumente arabo-spagnole con sangue andaluso e stalloni purosangue inglesi. Usato come cavallo da lavoro e negli sport equestri. L’altezza al garrese è tra 150′-160 cm. Il colore è baio, sauro o grigio. Ha un buon carattere, è intelligente e affidabile.

–>Razze cavallo spagnolo: dall’Andaluso al Minorchino e le razze autoctone

Anglo arabo francese

Anglo arabo francese @Wikicommons_Eponimm

La razza è stata creata in Francia dal veterinario E. Gayot a metà Ottocento, incrociando le qualità del purosangue dal quale ha ereditato la taglia e la velocità e dell’arabo da dove ha preso intelligenza e resistenza. Ha un carattere nevrile, ma è leale e collaborativo. Il suo portamento è molto fiero. Viene impiegato negli sport equestri come nel salto. Adatto solo a cavalieri esperti. La dimensione è compresa tra i 155 e 168 cm al garrese; il mantello può essere baio, sauro, grigio, raramente morello.

Anglo Arabo Sardo

Anglo arabo sardo

Il Cavallo Anglo Arabo Sardo di tipo tipo dolicomorfo deriva da ceppo orientale – asiatico, grazie alle importazioni greche del IV e V secolo a. C. Le fattrici autoctone furono migliorate con stalloni arabi importati e venne creato il “Deposito Stalloni” di Ozieri in provincia di Sassari e con il successivo impiego di stalloni Anglo-Arabi-Francesi. Furono istituite delle stazioni per perfezionare il cavallo da sella con le caratteristiche dell’Arabo e quelle dei cavalli adattati all’ambiente sardo. Snello e forte è un cavallo armonioso. Di carattere veloce e nevrile. L’altezza al garrese spazia da 158 a circa 170 cm. E’ adatto per gli sport equestri.

Purosangue orientale

Purosangue oriental

Il purosangue orientale -PSO  un cavallo arabo di ceppo asiatico autoctono in Sicilia. Discendente dal Desert Bred, il cavallo arabo selezionato dalle tribù beduine del deserto. Vennero importati dalla Siria a fine Ottocento. La razza italiana fu iscritta nel 1875 nello Stud Book Italiano (il Libro Genealogico dei cavalli di purosangue destinati alla riproduzione della loro razza). Utilizzato prevalentemente per gare di velocità e lunghe distanze. Mesomorfo, armonioso, rustico e veloce, si presta perfettamente nelle gare di velocità e resistenza. Il mantello è di solito, grigio, sauro o baio. L’altezza è compresa tra i 145–155 cm. Il 90% degli esemplari della specie vive in Sicilia e ci sarebbero unicamente solo 25o esemplari in tutto il mondo. La razza viene preservata da allevatori privati e dall’Istituto di Incremento Ippico per la Sicilia- Tenuta Ambelia.

–> Le razze equine: tutti i cavalli italiani

Arabo Persiano

Arabo Persiano

Il cavallo arabo-persiano è una razza equina originaria dell’Iran. Robusto e veloce, ha un’altezza al garrese compresa tra 145-155 cm. E’ una variante dell’arabo, solo diffuso in Iran. Il mantello è baio, morello, grigio o sauro.

Arabo egiziano

Arabo egiziano

Il cavallo arabo egiziano è un’antica razza, le cui origini risalirebbero a Maometto che aveva una mandria di giumente che sottopose a una prova, tenendole per cinque giorni senza bere. Al quinto giorno, liberò le cavalle che andarono a dissetarsi al fiume. Solo cinque giumente tornarono. L’arabo egiziano discende dalla stirpe delle cavalle di Maometto. E’ stato usato per la battaglia, perché veloce e generoso di carattere. Vivace ed elegante, l’altezza al garrese spazia tra 145 e 160 centimetri. Il mantello può essere morello, baio, sauro e grigio. Adatto a diverse discipline equestri, per cavalieri esperti.

Quarab Purosangue Arabo

Quarab Purosangue

Una razza originaria degli Stati Uniti, selezionata negli Anni Cinquanta del Novecento fino al riconoscimento ufficiale nel 1989 con la creazione del registro ufficiale “United Quarab Registry“. Nasce dall’incrocio tra uno stallone arabo “Indraff” e una quarter horse “Cotton Girl”, dal quale nacque la puledra “Indy Sue”. Un cavallo equilibrato, agile e resistente con l’intelligenza dell’Arabo. I colori sono numerosi: colori riconosciuti includono: sauro bruciato, morello, baio, palomino, pelle di daino, cremello, perlino, smoky creme, daino dorato, daino, sorcino, sauro, bruno e champagne. L’altezza al garrese spazia dai 142 ai 162 cm.

Ti potrebbe interessare–>

–> Il Cavallo del deserto: l’Arabo

–> Purosangue arabo: un cavallo, una leggenda

C.D.