Home Cavalli Razze cavallo spagnolo: dall’Andaluso al Minorchino e le razze autoctone

Razze cavallo spagnolo: dall’Andaluso al Minorchino e le razze autoctone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:51
CONDIVIDI

Il cavallo spagnolo: tutte le razze 

razze cavalli spagnoli
Cavallo andaluso

Sono centinaia le razze equine riconosciute nel mondo. Ogni paese ha un elenco di razze selezionate, alcune riconosciute altre autoctone meno note. La selezione delle razze è molto antica frutto di scambi tra civiltà. A partire dal Settecento, la selezione delle razze ha avuto un nuovo slancio grazie anche alle nuove discipline equestri. Non solo cavalli per il lavoro, le carrozze, la guerra o per la caccia. Sono nate numerose razze destinate anche al mondo delle corse.

La selezione è in continua evoluzione e vengono create sempre nuove razze, il cui riconoscimento deve passare tramite una serie di procedure, dapprima sul piano nazionale poi internazionale. Molte razze autoctone sono state a rischio estinzione o erano considerate estinte. L’allevamento è stato ripreso a partire dalla Seconda guerra mondiale e ogni paese promuove l’incremento delle razze.

L’Italia è tra i paesi con il maggior numero di razze equine. A differenza del Belpaese, la Spagna conta pochissime razze riconosciute anche se note in tutto il mondo per la loro straordinaria bellezza, come l’Andaluso, Pura Razza Spagnola. La penisola iberica nasconde anche numerose razze autoctone.

Razze cavalli spagnoli

Anglo-Arabo Spagnolo o Hispano

Hispano

La selezione dell’Anglo-Arabo Spagnolo o Hispano è iniziata negli anni ’60. Deriva dall’incrocio tra giumente arabo-spagnole con sangue andaluso e stalloni purosangue inglesi. Usato come cavallo da lavoro e negli sport equestri. L’altezza al garrese è tra 150′-160 cm. Il colore è baio, sauro o grigio. Ha un buon carattere, è intelligente e affidabile.

Andaluso (P.R.E.)

Il cavallo Andaluso noto anche come Pura Razza Spagnola è originario dell’Andalusia. Secondo diverse ipotesi discenderebbe dai cavalli arabi e berberi giunti in Spagna nel 700 che si sono poi incrociati con cavalli indigeni. La razza è stata poi migliorata incrociando la razza con arabo e altre razze europee. Un cavallo da sella duttile che si adegua a diverse discipline equestri. E’ molto intelligente e ha un carattere fiero. L’altezza al garrese è 155-160 cm, il colore può essere grigio, baio, morello, sauro, roano.

Certosino

Cavallo Certosino

Il Certosino deriva dalla selezione di cavalli andalusi operata nel XV secolo dai monaci certosini di Jerez de la Frontera. Risulta più piccolo, meno elegante e più rustico dell’Andaluso. Molto docile ha un carattere tranquillo. L’altezza al garrese è di media 155 cm. Il mantello è prevalentemente grigio ma può essere anche sauro o morello.

Minorchino

Minorchino

Una razza originaria dell’Andalusia (Spagna), noto anche come “Pura razza Spagnola”. Si pensa discenda dall’Andaluso. Portato da Cristoforo Colombo, ha contribuito alla formazione di molte razze americane. Un cavallo elegante adatto a molte discipline equestri. Il mantello può essere grigio, baio, morello, sauro, roano. L’altezza al garrese è tra 155 – 160 cm.

Razze pony spagnole

Galaco Asturiano

Galaco

L’Asturcon è un pony originario della Galizia e delle Asturie (Spagna), utilizzatp per la sella e lavori agricoli. Lo si trova ancora in alcune aree allo stato brado, come nelle Asturie occidentali). Un cavallo rustico e molto docile. L’altezza al garrese è tra 115-130 cm, il colore può essere baio scuro o morello.

Pottok

Pottok

Una razza di pony originaria dei Paesi Baschi nota anche come Vasconavarro o Pony delle Province Basche. Letteralmente, in lingua basca, pottok significa “di piccola taglia”.  Un cavallo rustico che vive ancora allo stato brado in alcune aree e sopravvive anche in ambienti ostili. Veniva usato fin dall’antichità, per muovere le mandrie nelle zone più alte. Adatto alla sella, ottimo per il turismo equestre. L’altezza al garrese è tra 120-135 cm, il mantello può essere baio, sauro, morello e pezzato.

 

Altre razze spagnole

Marismeño

Vi sono anche altre razze autoctone in Spagna tipiche di alcune regioni. Tra queste il cavallo ispano-bretone, incrocio tra l’Andaluso e il cavallo bretone usato come cavallo da lavori agricoli. Il Losino invece è una razza di pony, usato nell’equitazione per bambini. Proviene dalla Castigliana, nello specifico Burgos, nella Valle de Losa. Adatto per le passeggiate, si adegua alle zone impervie di montagna.  Seguono il Jaca Navarra, autoctono nella Navarra, del quale vi sarebbero oggi giorno solo 400 esemplari. Il Jaca monchina è invece una razza allo stato brado originaria di  Cantabria, costa nord della Spagna.

Infine, il Cavallo Marismeño è una razza autoctona di Doñana, in Andalusia, che vive nelle paludi del fiume Guadalquivir. E’ possibile avvistarlo nell’area del Parco Nazionale di Doñana.

Speciale razze equine–>

C.D.