Home Cavalli Perché il cavallo impenna? Il parere degli esperti

Perché il cavallo impenna? Il parere degli esperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:34
CONDIVIDI

Il cavallo che impenna è una delle immagini più iconiche dell’animale più elegante di tutti: scopriamo perché mette in atto questo comportamento.

Perché il cavallo impenna? (Foto Adobe Stock)
Perché il cavallo impenna? (Foto Adobe Stock)

Il cavallo è da sempre sinonimo di eleganza, bellezza e forza racchiuse in un unico essere: l’impennata rappresenta l’immagine che forse meglio riesce a rappresentare queste tre qualità allo stesso tempo. Ma perché il cavallo impenna? Quali sono le ragioni per cui l’equino attua questo comportamento? Ecco che cosa ne pensano gli esperti.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cavallo non vomita? La risposta degli esperti

I comportamenti strani del cavallo

Flehmen cavallo (Foto Adobe Stock)
Con la smorfia del flehmen il cavallo comunica ai suoi simili, tra le altre cose, che il suo stato di salute non è ottimale (Foto Adobe Stock)

Il linguaggio del corpo è fondamentale per comprendere ciò che l’animale vuole dirci. Non disponendo della parola, ovviamente il suo comportamento diventa l’unico modo per comunicare, sia con i componenti della stessa specie che con altri animali, uomo compreso.

Il cavallo non rappresenta un’eccezione, e sono diversi i modi che usa per parlare con noi. Ad esempio sbuffa: differentemente da quanto accade per gli esseri umani, lo sbuffo è associato ad una sensazione positiva.

Oppure si pensi alla cosiddetta smorfia del flehmen, che letteralmente sta per “incurvare il labbro superiore delle labbra”: in questo modo, il cavallo, rilasciando i feromoni, comunica, tra le altre cose, il proprio stato di salute non ottimale agli altri esemplari della sua specie.

Tra i vari comportamenti più insoliti del cavallo rientra anche l’impennata: ma non sempre con essa l’equino vuole comunicarci qualcosa.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sul cavallo: quello che c’è da sapere

Perché il cavallo impenna?

Perché il cavallo impenna? (Foto Adobe Stock)
Perché il cavallo impenna? (Foto Adobe Stock)

Con l’impennata il cavallo si mette sulle due zampe posteriori, alzando tutto il proprio baricentro in posizione eretta. Si tratta di un comportamento naturale, che ha varie cause e con il quale il cavallo spesso vuole comunicare qualcosa; tuttavia può essere particolarmente pericoloso, sia per chi è in sella al cavallo sia per chi si trovi vicino all’animale.

Ma perché il cavallo impenna? Le ragioni possono essere diverse:

  • Paura: di fronte al pericolo, l’impennata è una reazione molto comune del cavallo; normalmente l’animale tende a fuggire, ma in alcuni casi il cavallo può mostrare aggressività, ponendosi in questa posizione difensiva ma che allo stesso tempo può apparire quale minaccia ad un ipotetico aggressore;
  • Dolore: molto spesso l’impennata del cavallo è legata ad una sensazione dolorosa. Una delle cause più frequenti, specie se ad impennare è un cavallo giovane, sono problemi ai denti; un’altra patologia da cui scaturisce il comportamento è l’artrite. In entrambi i casi è necessario rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Attenzione anche alla sellatura, specie se il cavallo impenna appena viene montato; anche in questo caso il comportamento potrebbe essere dovuto al dolore che sente;
  • Comunicazione: impennando, il cavallo può anche volerci comunicare qualcosa. Solitamente vuole metterci al corrente di una situazione di disagio. Se ad esempio state cavalcando il cavallo e lo state conducendo verso un luogo che lo spaventa, l’equino tenderà a fermarsi; insistendo l’animale potrebbe agitarsi, impennando;
  • Non vuole essere cavalcato: Se il cavallo impenna, potrebbe volervi comunicare che non vuole essere montato; la causa è normalmente riconducibile alla paura, che può essere dovuta anche al fatto di non conoscere bene il cavaliere;
  • Beata gioventù: in alcuni casi l’impennata nel cavallo non è indizio di alcun disagio, se non quello di sfogare un eccessivo cumulo di energie, non veicolate in nessuna altra attività.

Antonio Scaramozza