Home Cavalli Perché il cavallo non vomita? La risposta degli esperti

Perché il cavallo non vomita? La risposta degli esperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
CONDIVIDI

Perché il tuo cavallo non vomita? Semplicemente perché i cavalli non sono in grado di vomitare: scopriamo insieme il perché.

Perché il cavallo non vomita? (Foto Adobe Stock)
Perché il cavallo non vomita? (Foto Adobe Stock)

Il vomito è allo stesso tempo meccanismo di difesa e sintomo che qualcosa nel nostro corpo non va: e questo non vale solo per gli esseri umani, ma anche per i nostri amici animali. Tuttavia, non tutti sono in grado di vomitare, come il cavallo, uno degli animali domestici più amati. Scopriamo insieme perché il cavallo non vomita.

Potrebbe interessarti anche: Dermatite del cavallo: sintomi e rimedi della malattia della pelle dell’equino

Il vomito negli esseri viventi

Il gatto vomita boli di pelo
Il vomito legato all’espulsione dei boli di pelo è piuttosto comune nel gatto (Foto Adobe Stock)

Il vomito consiste nell’espulsione di materiale gastrico attraverso la bocca. Si tratta di un meccanismo di difesa del corpo, ed è per questo che è una reazione non volontaria dell’individuo: l’organismo, espellendo tale contenuto gastrico, evita che venga assorbito dall’organismo, quando l’assunzione può essere deleteria.

Il vomito può essere determinato da diverse cause, spesso riconducibili a specifiche patologie ed infiammazioni, non necessariamente degli organi del sistema digerente; in alcuni casi si tratta di episodi sporadici, come quando ad esempio si mangia troppo.

Il vomito è un meccanismo di difesa non solo dell’uomo, ma anche dei nostri amici animali: ad esempio, è molto comune nel micio, e non solo per le cause esposte. Si pensi al gatto che vomita boli di pelo.

Perché il cavallo non vomita?

I cavalli non sono in grado di vomitare (foto Pixabay)

Non tutti gli animali, tuttavia, sono in grado di vomitare: ad esempio i topi non sono in grado di attuare questo meccanismo difensivo. I piccoli roditori sono in buona compagnia: anche i cavalli non sono in grado di vomitare. Il motivo? Questioni anatomiche.

Il cavallo ha un solo stomaco, a differenza di altri erbivori (si pensi ai bovini che sono dotati di tre stomaci in grado di meglio gestire un’eventuale eccessiva assunzione di cibo); tuttavia, la spiegazione del perché il cavallo non vomita è da ricercare nel cardias, la valvola che divide lo stomaco dall’esofago dell’equino.

Ebbene, il cardias consente solo il passaggio del cibo e delle altre sostanze verso l’interno dello stomaco, non permettendo invece la risalita e dunque il percorso attraverso il senso contrario. Questo fa si che i cavalli non siano in grado di vomitare.

Potrebbe interessarti anche: Le malattie comuni del cavallo e quelle più pericolose

Le conseguenze

Cavallo a visita dal veterinario (Foto Adobe Stock)
Il cavallo, quando ingerisce troppo cibo, non potendo espellerlo attraverso il vomito, rischia la colica: in questo caso è necessario rivolgersi tempestivamente al proprio veterinario di fiducia (Foto Adobe Stock)

Proprio perché il cavallo non vomita, un’eventuale eccessiva assunzione di cibo potrebbe comportare dei problemi molto gravi: parliamo della colica nel cavallo, ancora oggi una delle principali cause di morte nell’equino.

In questi casi è necessario rivolgersi tempestivamente al proprio veterinario di fiducia, anche perché l’equino, non essendo in grado di vomitare, non può espellere da solo le sostanze in eccesso.

Nei casi più gravi di colica, il cavallo “vomita” attraverso le narici; l’equino espelle le sostanze in eccesso attraverso tale canale, che tuttavia subisce diversi danni, e potrebbe portare l’animale alla morte per soffocamento.

Antonio Scaramozza