Home Cavalli Salute dei Cavalli Ulcera gastrica equina: cosa occorre sapere per la salute del cavallo

Ulcera gastrica equina: cosa occorre sapere per la salute del cavallo

Ulcera gastrica equina, un problema complesso che può colpire il nobile animale. Vediamo di capire quali possono essere le cause scatenanti, gli eventuali sintomi e la cura per il cavallo.

Ulcera gastrica equina
(Foto Pixabay)

Esistono alcune malattie che colpiscono il cavallo in maniera anche subdola e che sono molto più diffuse di quanto si pensi. Spesso, alcuni problemi in questo animale si manifestano su diversi livelli, come nel caso della gastrite, chiamata anche ulcera gastrica equina. Vediamo di approfondire più avanti nell’articolo.

Ulcera gastrica equina: cause e sintomi possibili

Parliamo di una problematica complessa e molto comune nel puledro e nel cavallo. Scopriamo di cosa si tratta, soffermandoci sulle cause che provocano questa patologia e sui possibili sintomi e segnali che possono presentarsi nell’animale.

Il cavallo e l'ulcera gastrica
(Foto Pexels)

La sindrome di ulcera gastrica equina, meglio conosciuta come gastrite del cavallo, è il nome che si dà alla patologia condizionata da diversi fattori che incidono negativamente sulla salute del cavallo, associati ad ulcere, infiammazioni ed erosioni della mucosa. Il complesso di malattie è molto comune soprattutto nei cavalli sottoposti ad attività fisica.

Questa patologia equina può essere scatenata da diverse cause, quali stress fisico dovuto a troppo sport, ma anche stress emotivo e alimentare, oltre che da fattori come età, razza, stile di vita. L’equino, inoltre, può soffrirne a causa di un aumento della produzione di acido cloridrico o per l’abuso di antinfiammatori.

Possono nascere problemi nell’equino nel caso in cui gli vengono somministrati pasti irregolari e troppo carichi; ciò comporta una continua produzione di acidi che intaccano le pareti dello stomaco, che è molto piccolo ed è diviso in parte bassa e ghiandolare. Il suo sistema gastrointestinale può essere danneggiato dall’eccessiva attività fisica, in quanto l’acido gastrico aumenta e il flusso sanguigno diminuisce.

Altre cause comuni di questo serio problema possono essere:

  • Troppi trasporti;
  • Scarsa socializzazione con gli altri cavalli;
  • Depressione nel cavallo;
  • Somministrazione eccessiva di mangimi concentrati.

Sintomi tipici e variabili dell’ulcera gastrica equina

Il cavallo colpito da questa complessa malattia può apparire come un animale in salute senza dare segnali di sofferenza. Inizialmente, tendono a comparire lievi cambiamenti nella sua predisposizione all’allenamento ed un calo delle prestazioni. Qualora si manifestassero i sintomi, questi possono variare e sono:

  • Dimagrimento;
  • Anemia;
  • Dolori addominali;
  • Diarrea nel cavallo;
  • Salivazione;
  • Disturbi dell’appetito;
  • Nervosismo;
  • Irritabilità;
  • Bisogno di sdraiarsi sulla schiena (soprattutto nei puledri);
  • Scarsi risultati negli allenamenti;
  • Coliche nel cavallo.

Potrebbe interessarti anche: Gastrite nel cavallo: tutti i sintomi, le cause e come intervenire

Il cavallo e la gastrite: diagnosi, cura e consigli

La sindrome dell’ulcera gastrica equina (gastrite) è un disturbo molto serio che non va sottovalutato ed è importante osservare con occhio attento eventuali sintomi presenti nel proprio animale ed intervenire tempestivamente per tutelare la sua salute. Ecco cosa occorre sapere.

L'ulcera gastrica nel cavallo
(Foto Pexels)

É fondamentale trattare con serietà e attenzione questo complesso disturbo nell’equino e non farsi ingannare dalla falsa serenità dell’animale colpito. La giusta diagnosi prevede l’endoscopia gastrica per verificare lo stato di salute del suo stomaco e rilevare l’eventuale presenza di infiammazioni o ulcerazioni (segnali della gravità della patologia).

Dobbiamo sapere che è possibile curare la malattia con una terapia farmacologica ed alcuni accorgimenti utili alla sua guarigione e al ritorno ad un equilibrio. La cura dovrebbe basarsi sul riposo assoluto e sull’allontanamento di ogni forma di stress, per stimolare un miglioramento del rivestimento dello stomaco.

Come deve cambiare l’alimentazione dell’equino

La dieta del cavallo dovrà necessariamente modificarsi per aiutare la sua guarigione: è fondamentale, in questa delicata situazione, ridurre la somministrazione di cereali e amidi nella sua alimentazione e sostituirli, invece, con dell’erba medica, utilissima per riempire e proteggere lo stomaco dell’equino.

Si consiglia anche di introdurre nel pastone sostanze utili come lecitine, pectine e sucralfati per proteggere la parete gastrica e somministrare dei fermenti lattici per ridare equilibrio all’intestino del cavallo.

Per ulteriori chiarimenti e per ogni dubbio sui farmaci e sulla cura di questa patologia equina, si suggerisce sempre di consultarsi con il medico o sentire il parere del proprio veterinario di fiducia.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G