Home Cronaca Cane aspetta il padrone seduto sul davanzale della finestra: paura dei passanti

Cane aspetta il padrone seduto sul davanzale della finestra: paura dei passanti

CONDIVIDI
cane aspetta padrone
Cane sul davanzale

Cane aspetta il padrone sul davanzale della finestra

Cosa non farebbe un cane per il padrone? A dire il vero i nostri fedeli compagni a 4zampe arrivano a fare cose inimmaginabili per stare vicino ai propri padroni. Nessun rischio od ostacolo è sufficiente a contenere il loro istinto. Ed è così che ogni volta, i proprietari dovrebbero avere un occhio di riguardo in più per fido. Garantire la sua sicurezza in alcune circostanze è fondamentale.

Cani che in assenza dei padroni arrivano a provare dei veri e propri stress chiamati “ansia da separazione“. Addirittura, alcune razze di cani sono più ansiose di altre.

Nonostante, le dovute cautele, il cane riesce sempre ad escogitare qualche piano. Come accaduto a Codogno, dove un piccolo meticcio ha tenuto con il fiato sospeso alcuni passanti.

Secondo quanto riporta il giorno.it, il tenero animale, è stato notato sul davanzale di una finestra a 5 metri di altezza. I passanti preoccupati dal fatto che potesse cadere si sono allertati e hanno chiamato la polizia municipale.

Gli agenti arrivati sul posto sono rimasti a guardia del cane, per timore che potesse cadere. Fortunatamente, dopo neanche una mezzora il cane, vedendo arrivare l’automobile del proprietario, è rientrato in casa, per accoglierlo all’ingresso.

In base a quanto ricostruito, il meticcio probabilmente in attesa del padrone era riuscito a passare sotto la serranda abbassata della finestra e a fare un buco nella zanzariera.

L’esemplare si era poi seduto sul davanzale per vedere se il padrone sarebbe tornato dal lavoro.

Come è ben noto, i cani hanno una sorta di orologio interno e conoscono le abitudini di casa. Per istinto, sanno l’ora in cui il padrone torna a casa e spesso si agitano di conseguenza.

Leggi anche–> Fedeltà cani: Aspetta ogni giorno il padrone alla stazione della metro

Cani che aspettano il padrone

Molte storie di fedeltà hanno dimostrato questa straordinaria sensibilità dei cani. Come Hachiko, l’akita Inu che in Giappone, tutti i pomeriggi, si recava alla stazione del treno, per attendere il padrone che rientrasse dal lavoro. Anche quando il padrone morì, Hachiko continuo ad aspettarlo. Il cane scappava da casa per essere come sempre puntuale, alla stessa ora, alla stazione per lui.

Troppe volte, ci dimentichiamo degli affetti e dei sentimenti che i nostri compagni a 4zampe provano nei nostri riguardi.  Loro saranno sempre lì, ad aspettarci.

C.D.