Home Cronaca Cuccioli abbandonati in un sacchetto, hanno rischiato di morire nel fiume

Cuccioli abbandonati in un sacchetto, hanno rischiato di morire nel fiume

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:46
CONDIVIDI

In Irlanda, tre cuccioli sono stati abbandonati in un sacchetto di plastica, rischiando la vita

cuccioli sacchetto
Cuccioli trovati nel sacchetto (Foto Facebook)

Tre cuccioli sono stati ritrovati in un sacchetto, penzolante, appeso ad un recinto di filo metallico. I piccoli sono stati scoperti lo scorso mercoledì, 8 luglio, nei pressi di un fiume inaccessibile nel Donegal, in Irlanda.

Il luogo scelto per abbandonare i poveri cagnolini mostra il crudele intento dell’ignobile essere che ha compiuto tale gesto: al di sotto della rete metallica, alla quale è stata appesa la busta di plastica con all’interno i piccoli, vi era un fiume.

Se il sacchetto fosse caduto a causa del peso dei tre cuccioli, i cagnolini non avrebbero avuto via di scampo, sarebbero quasi sicuramente morti annegati.

A salvare i tre cuccioli è stato un passante che ha notato la busta e ha creduto che al suo interno ci fossero del gattini.

Potrebbe interessarti anche: Brindisi, gatto chiuso in una busta e gettato, salvato da un carabiniere

Chiusi in un sacchetto e in pericolo di vita, i tre cuccioli vengono salvati

cuccioli
Cuccioli dopo il loro salvataggio (Foto Facebook)

Il passante ha allertato i veterinari il giorno stesso, poco prima delle 21:00.
I tre piccoli di collie, che si suppone non abbiano più di dieci giorni, soffrivano di ipotermia, ipoglicemia e fame.

Il direttore del servizio veterinario, Alexander Smyth, ha risposto alla segnalazione ed è giunto in loco, poco dopo. Arrivato sul posto si è immediatamente reso conto dell’orribile tentativo dietro quell’abbandono.

Secondo Smyth, se la busta si fosse staccata o strappata dalla rete, qualsiasi animale si fosse trovato al suo interno sarebbe annegato nel fiume.

Il  direttore sostiene che è stato un “gesto di pura malvagità, ad oggi con così tanti enti di beneficenza e rifugi disposti a prendersi cura di questi animali, un’azione del genere è inammissibile.”

Potrebbe interessarti anche: Cane chihuahua abbandonato, appeso al cancello dentro la busta della spesa

Il servizio veterinario diretto da Smyth purtroppo non è in possesso delle strutture adeguate per prendersi cura dei piccoli, che sono stati affidati all’ISPCA di Donegal.
L’associazione comunica che i cuccioli orfani ora stanno bene, ma richiedono un sostegno economico da parte dei donatori.

L’ispettore dell’ISPCA, Kevin McGinley, a cui sono stati affidati i cagnolini, chiarisce che tali situazioni potrebbero essere evitate tranquillamente sterilizzando la madre oppure contattando organizzazioni come la loro per richiedere aiuto.

Ricordiamo che sterilizzare il cane è un intervento delicato, bisogna valutarne bene tutti gli aspetti, i pro e i contro, e decidere in funzione del benessere del nostro quattro zampe.

M. L.