Home Cani Salute dei Cani Ipotermia nel cane: cause, sintomi e trattamento

Ipotermia nel cane: cause, sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:14
CONDIVIDI

Parliamo di ipotermia nel cane, quando la temperatura corporea dell’animale scende al di sotto della sua temperatura normale.

ipotermia nel cane
Ipotermia nel cane (Foto Pixabay)

Misurare la temperatura del cane è un modo per verificare se è ammalato o meno. Il cane che ha effettivamente un organismo omeotermico (ossia a temperatura costante), qualsiasi variazione di essa deve essere per noi come un segnale di allarme per il suo padrone.

Iniziamo col dire che il cane ha una temperatura corporea di 38,5 ° e se questa dovesse scendere sotto i 38 °quindi a  37,5 °, possiamo parlare di  un’ipotermia più grave.

Se dopo averlo riscaldato, la temperatura non accenna ad aumentare, è meglio portare direttamente il cane dal veterinario, logicamente coprendolo con una coperta, in quanto  potrebbe prendere ulteriore freddo e essere pericoloso per lui.

Cause

animali al freddo
Animali al freddo

Di norma l’ipotermia si verifica quando il cane si trova in un ambiente freddo, ma nel caso dei cuccioli, che sono molto vulnerabili a tutto, l’ipotermia può verificarsi anche a una temperatura ambiente normale.

Ci sono stati casi di cuccioli appena nati che hanno avuto questo problema. Come regola generale, è meglio posizionare la cuccia del cane in un luogo caldo e privo di correnti d’aria. Alcuni cani sono più sensibili di altri, al freddo, questi sono cani di piccola taglia e cani più vecchi. 

Per proteggerli dal freddo durante le tue passeggiate, puoi mettergli vestiti adatti ai cani, reperibili in commercio. Inoltre per questa tipologia di cani, è consigliabile non esporli a basse temperature esterne per troppo tempo. Un’ altra causa scatenante l’ipotermia è la vecchiaia e/o l’anestesia sono anche loro probabili situazioni.

Sintomi di un cane nell’ipotermia

Cane al riparo dal freddo
Sintomi di una possibile ipotermia nel cane

Fortunatamente, un cane in uno stato di ipotermia spesso mostra segni visibili che possono facilmente allertare il padrone:

  • tremore del cane;
  • la temperatura del cane è inferiore a 38 ° C;
  • le orecchie del cane sono fredde.

Se l’ipotermia è una conseguenza della malattia del cane, possono essere lampanti, altri sintomi come:

  • svenimenti del cane;
  • pupille dilatate;
  • sguardo fisso;
  • disorientamento;
  • perdita di appetito;
  • crollo fisico.

Ad ogni modo, se hai il minimo dubbio sulla temperatura del tuo cane o sul suo stato di salute, consulta il tuo veterinario di fiducia, il prima possibile.

Come agire in caso di ipotermia nel cane

cane con cappottino per il freddo
cane con cappottino per il freddo
  • Prima cosa cerca di riscaldare l’animale avvolgendolo con una coperta, una giacca o un indumento che lo possa tenere caldo. Metti l’animale in un luogo caldo e asciugalo con un asciugamano se è bagnato.
  • Misura la temperatura rettale con un termometro. Se è superiore a 35 ° C, non possiamo dire che l’animale soffre di ipotermia. Nel caso in cui la temperatura sia più bassa, chiamare immediatamente il veterinario.
  • Controlla la temperatura ogni 10 minuti.
  • Oltre a mantenere l’animale caldo e coperto, per aumentare la temperatura corporea ed evita di abbassare i livelli di glucosio, in questo caso è possibile somministrare una soluzione di zucchero o miele sciolta in acqua calda.
  • Come fonte di calore è possibile posizionare delle bottiglie di acqua calda, ma controlla prima la temperatura, per evitare di bruciare l’animale, su un asciugamano nel petto e sotto le ascelle. Cambia le bottiglie quando perdono calore, in modo tale da mantenere e  la temperatura calda costantemente.

Trattamento dell’ipotermia nel cane

animali freddo
Proteggiamo il nostro amico a quattro zampe dal freddo

In caso di grave ipotermia, il veterinario eseguirà l’esame del cane e iniziare a mettere in atto i trattamenti necessari e più efficaci. Un cane in uno stato di ipotermia avrà bisogno prima di tutto di essere necessariamente riscaldato, in particolare tramite infusioni calde.

Il veterinario può anche diagnosticare e trattare l’origine dell’ipotermia sempre se non è dovuta al freddo del cane . A seconda dell’origine del problema, può stabilire se è necessario un trattamento chirurgico o un trattamento medico.

Quando un cane ha una grave ipotermia, oltre alle fonti di calore esterne, la somministrazione di fluidi caldi da parte di clisteri e per via endovenosa, è generalmente la soluzione più idonea e viene solitamente utilizzata per aumentare il flusso sanguigno.

L’utilizzo della maschera di ossigeno può essere di aiuto, poiché la frequenza cardiaca deve essere stabile in ogni momento. L’ipotermia nel cane non è qualcosa che può essere trascurata, se pensi che il tuo cane stia soffrendo, devi aiutarlo ed intervenire il prima possibile. Se dovesse passare alla fase più grave, potrebbe morire.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI