Home Cani Salute dei Cani Vestire i cani: lati positivi e negativi

Vestire i cani: lati positivi e negativi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:04
CONDIVIDI

Vestire i cani serve a proteggerli oppure è solo un vezzo inutile? Ecco cosa sapere sull’abitudine dilagante di far indossare a Fido dei vestiti.

Vestire i cani
Vestire i cani: benefici e rischi del fargli indossare indumenti e abiti (Fonte: Pixabay)

Quando restiamo colpiti dal modello di un nuovo cappottino o dal colore irresistibile delle scarpe per la pioggia, ci siamo mai chiesti se sono davvero così utili per salvaguardare la salute del nostro cane? Alcuni sono ancora scettici su questa dilagante abitudine di vestire i cani, eppure in molti si sono già ‘convertiti’. Ma cosa ne pensano i nostri cani? Amano essere vestiti o per loro è solo una limitazione ai movimenti e alla loro libertà? Ecco quindi cosa sapere sull’uso di vestire i nostri amici a quattro zampe.

Perché i padroni si convincono a vestire i cani

Se ci sono umani che ancora ridono all’idea di far indossare degli abiti al cane, in molti sono convinti che non sia solo un vezzo o un capriccio del padrone. In effetti non hanno tutti i torti: soprattutto nei periodi invernali le possibilità che un cane si ammali sono piuttosto alte. Quindi se c’è qualcosa che può servire per isolare il corpo di Fido dalle intemperie perché non utilizzarlo? Si parla principalmente di cappotti e soprabiti, soprattutto contro la pioggia. Certo è altrettanto lecito chiedersi come sono sopravvissuti i cani prima di indossare indumenti che potessero proteggerli dal freddo e dal gelo della strada, ma questa è un’altra storia. Quindi ora vediamo approfonditamente quali sono i vantaggi del far indossare un cappotto al nostro cane.

Vestire i cani: piace a tutti?

La risposta è assolutamente negativa: non tutti i cani amano essere ‘braccati’ in soprabiti stretti e che magari ne limitano i movimenti. Alcuni si sentono estremamente a disagio ad indossare abiti così ‘troppo umani’. Infatti se notiamo segni di insofferenza da parte dell’animale, non insistiamo nel volerlo vestire a tutti i costi. Oppure possiamo provare ad abituarlo gradualmente, per qualche minuto al giorno e poi ‘liberarlo’.

Assicuriamoci che la taglia sia quella giusta: né troppo piccola da stringerlo né troppo larga da andargli scomoda. Infatti in entrambi i casi un cappottino non della sua taglia può creargli difficoltà di movimento. Inoltre è bene fare caso che non vi siano cerniere o etichette che potrebbero tagliarlo o graffiarlo una volta a contatto con la sua pelle. E’ assolutamente fondamentale che non vi siano bottoni o altri accessori che potrebbero essere ingeriti o inalati dal nostro cane, che potrebbe avere la curiosità di ‘assaggiarli’.

Vestire un cane: lati positivi

Vestire i cani
Vestire i cani: lati positivi e negativi (Fonte: Pixabay)

Il cappotto è sicuramente uno strato protettivo in più per proteggere il cane dalle intemperie. Naturalmente dovrà essere fatto dei materiali migliori, per evitare che possa assorbire umidità e raffreddare il nostro cane, creando maggiori problemi alla sua salute. Soprattutto per i cani con il pelo corto o sottile, avere uno strato di protezione in più non è assolutamente negativo, soprattutto nei periodi più rigidi dell’anno. Alcune razze come i Chihuahua, Norfolk Terrier ma anche di taglia grossa come i Labrador e Levrieri sono particolarmente sensibili alle basse temperature e possono facilmente soffrire il freddo (può essere utile approfondire qui il tema dei cani in inverno). Specialmente per i cani che escono da casa dopo essere stati al caldo tutto il giorno, potrebbero subire un colpo di freddo quando lasciano la loro ‘calda tana casalinga’.

Vi sono cani che non potranno mai abituarsi alle temperature invernali e ai climi freddi. Ma al contrario vi sono alcune razze che sopportano benissimo le basse temperature, come ad esempio quelli adatti ai climi polari come i Siberian Huskies, ma anche quelli a pelo lungo come i Terranova e persino quelli di piccola taglia come i Cairn Terrier. Vediamo ora perché è una buona idea vestire i cani.

Danno calore

Per i cani con pelo corto o non troppo folto i cappottini possono rivelarsi un ottimo rimedio contro il freddo. Se consideriamo che i cani di piccola taglia disperdono più energia (e quindi calore) per riscaldarsi autonomamente, questi indumenti saranno sicuramente molto utili contro le basse temperature. Altri cani che ne avrebbero bisogno sono quelli anziani, soprattutto se abituati a dormire all’aperto e alle intemperie: sono quelli più debilitati fisicamente. Hanno una massa muscolare ridotta e spesso sono eccessivamente magri, quindi privi di grasso corporeo.

Abbassano rischio di malattie

I malanni di stagione sono sempre in agguato. Raffreddori, alte temperature e altri problemi di salute possono essere contrastare con le dovute precauzioni: oltre a essere importante rispettare il calendario delle vaccinazioni di un cane, anche i vestiti possono essere un’arma contro le malattie. Nel caso della malattia di Cushing, spesso il pelo di sfoltisce e quindi il cane ha bisogno di una protezione in più per stare all’aperto.

Per proteggerli dal sole

Anche il caldo rappresenta una minaccia per i nostri amici a quattro zampe: infatti l’abitudine di rasare i cani in estate per ‘farli stare al fresco’ in realtà li rende molto più esposti ai raggi solari e alla loro azione dannosa. Infatti non è un vezzo o un caso se i cani che lavorano all’esterno, come quelli della polizia ad esempio, indossano indumenti che li proteggono dal sole, soprattutto se sono di pelle chiara.

Li mantiene puliti

Un cane che sta in strada ha più possibilità di sporcarsi, quindi indossare un cappottino lo aiuta a non sporcarsi troppo! I cappottini potrebbero danneggiarsi o insudiciarsi, ma non il pelo del nostro Fido. Pensiamo ai cani che amano rotolarsi nell’erba o nel fango: almeno l’indumento limita i danni!

Vestire i cani: lati negativi

E se ai cani non piacesse indossare vestiti? Ma soprattutto se fosse addirittura dannoso per la loro salute? Prima di rispondere a queste importanti domande, è utile raccogliere qualche informazione in più e curiosità sul cane. La loro temperatura corporea solitamente è molto più alta della nostra, ovvero sta sui 38-39°. Oltre ad avere un calore interno superiore al nostro, i cani hanno anche il corpo ricoperto di peli: essi hanno una fondamentale funzione isolante in caso di freddo e caldo.

Quello che dobbiamo evitare è di costringere il cane ad accettare le nostre preferenze e ciò che crediamo sia meglio per lui. Cerchiamo di osservare i segnali che ci emana e di capire cosa gli piace. E’ fondamentale non considerarlo alla pari di un giocattolo o un bambino: se ragioniamo in questo modo rischiamo di commettere degli errori.

Il rischio maggiore di fargli indossare indumenti e vestiti è il rischio di parassiti nel cane, insieme a batteri, pulci e zecche. Per non parlare delle irritazioni che possono derivarne dal contatto con i materiali di cui è fatto il cappottino. Oppure lo sfregamento eccessivo con il materiale può causare la perdita del pelo. Il contatto con la superficie del tessuto provoca un innalzamento della temperatura corporea, il che favorisce le allergie cutanee, le otiti nel cane e le dermatiti da contatto.

LEGGI ANCHE:

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI