Home Cani Come proteggere le zampe del cane dal freddo: ecco qualche suggerimento

Come proteggere le zampe del cane dal freddo: ecco qualche suggerimento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:41
CONDIVIDI

Con l’arrivo della neve e del gelo, i cani potrebbero soffrire le basse temperature, soprattutto per le parti a contatto con il terreno. Come proteggere quindi le zampe del cane dal freddo? Ecco alcuni consigli utili.

proteggere zampe cane dal freddo
Come proteggere le zampe del cane dal freddo invernale? (Fonte foto Pixabay)

Potremmo chiederci se, camminando sempre “a piedi nudi”, i cani non soffrano il freddo quando arriva l’inverno. La risposta è che sicuramente il freddo può creare dei problemi alle zampette dei nostri fedeli amici. Neve, ghiaccio ma anche e soprattutto il sale antigelo che le amministrazioni cospargono sulle strade per evitare incidenti e tutelare le persone possono rappresentare dei pericoli per Fido.

In questo articolo vedremo cosa possiamo fare per proteggere le zampe del cane dal freddo.

Come proteggere le zampe del cane dal freddo: alcuni consigli utili

difendere le zampette del cane dal freddo
Passeggiare in inverno con il cane: accorgimenti per difendere le zampette del cane dal freddo (fonte foto Pixabay)

Quando le temperature si abbassano e arriva l’inverno, dobbiamo adoperarci per proteggere il nostro cane dal freddo. Neve, ghiaccio ma soprattutto il sale antigelo utilizzato per tutelare la vita degli esseri umani da incidenti stradali possono rivelarsi dei pericoli per i cani e le loro zampe. Specialmente il sale antigelo, infatti, attacca i cuscinetti adiposi presenti nella pianta del piede del cane, rischiando di provocare irritazioni, tagli o lesioni.

Esistono in commercio delle scarpette create appositamente per i cani, da usare in occasioni di queste passeggiate invernali. Sono generalmente poco utilizzate perché considerate da molte persone solo un vezzo estetico e spesso i cani non le accettano volentieri. Le scarpe per cani, invece, rappresentano una soluzione pratica ed efficace a protezione delle zampette e potrebbe essere adottata con relativa facilità se si abitua il cane fin da piccolo al loro uso.

Dopo aver fatto indossare le scarpe al nostro cane, cucciolo o adulto che sia, è consigliato provare a distrarlo facendolo divertire, coccolandolo in modo particolare oppure utilizzando qualsiasi altro espediente ci riteniamo adatto per non fargli pensare all’oggetto estraneo che ha sui piedi o che possa aiutarlo a collegare questa novità a una sensazione piacevole.

Se invece il cane non volesse proprio saperne di indossare le calzature a lui dedicate, o preferite voi stessi evitarle per non sottoporre a stress particolare l’animale, ecco una serie di accorgimenti più immediati e semplici da applicare per rendere più sicure le uscite invernali dei nostri cani.

Applicare crema a base di vaselina o unguento naturale

Il sale antigelo rappresenta un problema per le zampe del cane
Il sale antigelo rappresenta un problema per le zampe del cane

Il mix costituito da cristalli di sale grosso, sostanze chimiche e a volte sabbia potrebbe causare, come detto, lesioni o irritazioni, ma anche secchezza ai polpastrelli del nostro Fido. Uno dei metodi migliori per evitarli è applicare crema a base di vaselina oppure un unguento naturale. Basterà spalmarli prima della passeggiata, meglio se quando siete già fuori e anche più volte al giorno, per proteggere in modo adeguato le zampe del cane, mantenendo i polpastrelli morbidi e riparati.

Sciacquare e asciugare bene le zampe dopo l’uscita

Dopo ogni passeggiata è bene sciacquare le zampette del cane con acqua a temperatura ambiente o calda, ma non bollente. Meglio evitare saponi o detergenti, che potrebbero irritare ulteriormente la pelle dei polpastrelli se troppo aggressivi e asciugare bene la zona interessata una volta finito il lavaggio.

Questa operazione è utile per scaldare l’animale, togliere ogni residuo di sale, neve o ghiaccio depositato nelle piante dei piedi ed evitare l’insorgere di fastidiosi geloni nel cane.

Togliere i grumi di neve dalle zampette

Soprattutto dopo un’uscita in luoghi immersi nella natura o con molta neve, è bene controllare le zampe del cane e rimuovere quella che si sarà depositata tra le dita. Occorre usare estrema delicatezza, perché la neve potrebbe essersi già solidificata, e magari aiutarsi con il calore delle mani o con un asciugamano preso per lo scopo.

Accorciare il pelo delle zampe

Secondo l’American Kennel Club potrebbe essere utile accorciare il pelo delle zampe con spuntatine frequenti, per far sì che non si raccolgano neve e ghiaccio durante la passeggiata. Il pelo deve in ogni caso coprire bene le zampe, ma senza andare a finire sotto ai polpastrelli, soprattutto per i cani a pelo lungo.

Controllare bene le zampe

E’ necessario farlo per verificare la presenza di tagli, lesioni o ferite sotto le zampette e intervenire con creme o con l’intervento di un veterinario in caso di dubbi su come agire. Se notate polpastrelli irritati, potete applicare una crema alla calendula, che ha proprietà lenitive, idratanti e di antiarrossamento.

Passeggiate più brevi

Se il vostro cane non sopporta particolarmente a lungo il freddo invernale è meglio accorciare i tempi delle uscite e scegliere strade più pulite e maggiormente sgombre da neve e ghiaccio.

 

Potrebbe interessarti anche >>>

R.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI